7 cose da fare per migliorare la psoriasi

psoriasi

La psoriasi è una malattia non pericolosa, ma molto fastidiosa perchè limita molto il rapporto con gli altri e il benessere con se stessi. Dalla psoriasi difficilmente si guarisce del tutto, almeno per quanto riguarda le forme acute. Si può però migliorare ed evitare che peggiori ( in alcuni casi esiste anche la guarigione definitiva) se si seguono delle regole e delle abitudini efficaci per il benessere di tutti i giorni.

Cosa scoprirai?

Indumenti di fibre naturali

La psoriasi è nemica delle fibre sintetiche (grafene, nylon e poliestere). Preferire, infatti fibre naturali per permettere alla psoriasi di non irritarsi e peggiorare. Sono da prediligere cotone e lino. In inverno va bene anche la lana ma solo se indossata sopra un indumento di fibre naturali.

Il contatto con fibre sintetiche peggiora la malattia perchè non permette alla pelle di respirare e soprattutto in caso si soffra anche di allergie potrebbe causare un’irritazione e un peggioramento anche della stessa.

Leggerezza, traspirabilità e freschezza sono le caratteristiche principali degli indumenti da indossare in caso di psoriasi. Sono consigliati i calzini in cotone della Dermasilk, che si trovano in tutte le farmacie, parafarmacie e negozi sanitari.

Alimentazione

Non esiste un legame tra psoriasi ed alimentazione. Non esistono cibi che peggiorano lo stato della psoriasi e neanche quelli che lo migliorano. L’unico che compromette la psoriasi è l’alcol.

Sicuramente mangiare frutta e verdura fa bene perchè il contenuto alto di acqua facilita la purificazione dell’organismo dalle scorie e tossine in eccesso aiutando quindi l‘equilibrio naturale dell’intestino.

Farmaci

Dal punto di vista medico esiste un nesso importante tra la psoriasi ed alcuni farmaci. Alcuni medicinali infatti alterano la psoriasi provocandone un peggioramento o un rallentamento nella terapia di guarigione.

I farmaci da evitare anche sotto consiglio medico sono: analgesici, beta-bloccanti, fans, interferone, sali di litio. Ricordate di consultare sempre il medico se iniziate una nuova terapia.

Artrosi

In caso di dolori o gonfiori alle articolazioni informare subito il dermatologo: potrebbe essere l’inizio di un’artrite psoriasica che va riconosciuta subito e trattata adeguatamente.

Controllare la salute con le analisi del sangue, almeno quelle basilari. Tenere quindi sotto controllo colesterolo, trigliceridi, pressione arteriosa ed emocromo. In più sono consigliate alcune analisi specifiche come: Ves, Ana e Reuma test. Ricordatevi di seguire con cura e costanza la terapia del vostro dermatologo.

Fumo

Il fumo oltre a provocare malattie e vari disturbi è responsabile dell’aumento della psoriasi. Evitate di fumare se possibile o almeno limitare le sigarette.

Obesità

Il sovrappeso è un elemento importantissimo nell’andamento della psoriasi. I chili in eccesso sono un fattore di rischio rilevante per la psoriasi e l’artrite psoriasica. Inoltre rende la malattia meno sensibile alle cure.

Sole e stress

Il sole sappiamo fare bene alla psoriasi, è infatti verissimo. I raggi del sole alleviano molto la malattia della psoriasi ma un eccesso potrebbe avere effetti contrari.

L’esposizione ai raggi solari deve essere fatta con moderazione ed evitare scottature che potrebbero danneggiare la pelle in modo definitivo. Usare sempre una crema solare con un’alta barriera protettiva.

Ovviamente lo stress dovrebbe essere evitato, ma sappiamo che questo consiglio è quello meno plausibile ad essere seguito. Ci proviamo e vi invitiamo a seguire tutti i nostri consigli perchè la psoriasi può migliorare e soprattutto ci si può convivere tranquillamente. In bocca al lupo.