L’aceto di mele serve veramente per dimagrire?

28.675 views

L’aceto di mele è un vero toccasana. Ha effetto drenante, purificante e anti ossidante. Si dice che l’aceto di mele serva per dimagrire! In realtà quest’affermazione è un po’ esagerata. Infatti, le sue proprietà sono disintossicanti per il fegato, che come sappiamo svolge un ruolo importante nella regolazione del peso.

La sua funzione sciogli-grasso è dovuta al fatto che attacca le membrane delle cellule di grasso, esponendo i lipidi a ossidazione e successiva demolizione. Inoltre, è un ottimo alleato contro la ritenzione idrica.

C’è anche chi sostiene che l’aceto di mele bruci le calorie, riduca l’appetito, acceleri il metabolismo. Purtroppo questi benefici non sono mai stati dimostrati! Ma è vero che il valore energetico dell’aceto di mele è molto limitato: 21 calorie ogni 100 grammi, lo 0% di grassi.

E’comunque un ottimo integratore alimentare. E’sufficiente aggiungerne 2 cucchiai da tavola a un bicchiere d’acqua da bere a digiuno: uno alla mattina appena svegli, uno prima di pranzo e uno alla sera, prima di andare a dormire.
Attenzione all’acquisto, l’aceto di mele deve essere d’ottima qualità: dovete controllare che sull’etichetta ci sia scritto che è stato ottenuto dalla macerazione di mele intere e non da prodotti di scarto(torsoli e bucce)!

Lo puoi acquistare in qualsiasi supermercato o in erboristeria, ma attenta perché non tutti sono uguali. Un buon aceto di mele deve avere 3 caratteristiche fondamentali: biologico, non pastorizzato e non filtrato. Leggete bene l’etichetta se non volete rischiare di comprare qualcosa che distrugga denti e stomaco!! Ottimo e molto noti sono l’aceto di mele Ponti e l’aceto Achilea.

Ma i suoi benefici, bevendolo, sono molti altri:

  • risana la flora batterica intestinale, regolando il ph intestinale e delle vie urinarie, con conseguente riduzione dei rischi d’infezioni e infiammazioni
  • abbassa il livello di colesterolo, infatti, la pectina presente nell’aceto di mele durante il lento passaggio attraverso l’apparato digerente, entra in contatto con il colesterolo. Legandosi viene così eliminato
  • regolatrice delle funzioni metaboliche
  • combatte la stitichezza
  • combatte l’acidità, il bruciore di stomaco e l’aerofagia
  • ha proprietà antibatteriche contro i disturbi alla prime vie respiratorie (usalo come collutorio)
  • ha proprietà disinfettanti utilizzato come collutorio della bocca
  • aiuta e facilita la digestione (prima del pasto bere un bicchiere di acqua non gassata con un cucchiaio di aceto di mele)
  • è ricco di elementi nutritivi, potassio fosforo, magnesio, calcio, zolfo, ferro, fluoro e silicio
  • combatte i radicali liberi grazie al betacarotene.

Per la cura del corpo (uso esterno) l’aceto di mele è ottimo:

  • utilizzato dopo lo shampoo, come ultimo risciacquo rende i capelli lucidi (miscelate circa 100 ml di aceto di mele in mezzo litro di acqua minerale naturale)
  • contro gli inestetismi della cellulite (miscelate 50 gocce di aceto di mele in un flacone di Olio di Germe di Grano da 100 ml. Agitare molto prima di ogni utilizzo perché i due elementi tendono a “separarsi”. Utilizzatela tutti i giorni al posto del vostro idratante corpo)
  • come purificante delle impurità della pelle (miscelate 10 gocce di aceto di mele, 10 gocce di Propompiù, 100 gocce di olio di germe di grano, 10 grammi d’argilla bianca pura e acqua minerale naturale quanto basta a formare una crema consistente da spalmare sul viso).

L’aceto di mele rispetto all’aceto di vino, è più delicato di sapore e meno aggressivo a livello gastrico, ma è anche e soprattutto un integratore alimentare ricco di principi attivi naturali. L’aceto di mele è ottimo anche come condimento per l’insalata, le verdure crude e sulle carni.

Infine, una curiosità: spesso l’aceto di mele viene anche chiamato sidro, in realtà non è esattamente la stessa cosa. Il sidro viene trasformato in aceto di mele da un tipo di acetobacter.

Avatar
Sonia Brunelli vive a Imola dove ha studiato agraria occupandosi di alimentazione per diversi anni in una nota azienda del territorio. Si è poi specializzata nella gestione aziendale e ad oggi lavora per una ditta che promuove nuove starup con progetti e idee innovative.