Come trattare l’acne sulla schiena con rimedi naturali

L’acne non è un problema che interessa solo gli adolescenti. Data la varietà di fattori che sono in grado di scatenarla, i fastidiosi brufoli possono comparire anche sulla pelle delle persone adulte.

Solitamente, il viso è la parte del corpo più colpita, ma è molto frequente anche notare la comparsa di acne sulla schiena.

Per fortuna questa condizione è facilmente trattabile, anche con semplici rimedi fai da te casalinghi. Nel caso di acne sulla schiena, vale la pena quindi provare questi metodi naturali che vedremo di seguito e dire addio al problema con poche mosse.

Da cosa è causata l’acne sulla schiena?

L’acne sulla schiena può manifestarsi per diverse ragioni. Quindi, un primo passo fondamentale è quello di capire perché si sono formati i brufoli sulla schiena. Le nostre ghiandole secernono sebo, una sostanza che inumidisce la pelle ed il cuoio capelluto.

Se, però, il sebo viene prodotto in quantità eccessive, ecco che compaiono i tanto temuti brufoli. Ciò può avvenire per diverse ragioni, quali: stress, fattori genetici, effetti collaterali provocati da alcuni farmaci e disfunzioni ormonali.

Nel caso di acne sulla schiena, un ruolo fondamentale può anche giocarlo il sudore che, spesso, viene lasciato asciugare direttamente sui vestiti, permettendo che resti a contatto con la pelle per troppo tempo.

In molti casi, per liberarsi dell’acne sulla schiena è sufficiente adottare piccoli cambiamenti nello stile di vita e utilizzare alcuni trattamenti naturali. Ecco quali sono i più efficaci.

Fare la doccia dopo l’allenamento

Lasciare che il sudore e le impurità che si formano dopo l’attività fisica restino troppo tempo sulla pelle può contribuire notevolmente alla formazione dell’acne sulla schiena. Una buona abitudine sarebbe, quindi, quella di fare una doccia il prima possibile dopo un allenamento.

Per evitare maggiormente la formazione di brufoli sulla schiena, un altro piccolo accorgimento potrebbe essere quello di effettuare un cambio di vestiti a metà allenamento, così da ridurre il contatto del sudore sulla pelle.

Esfoliazione

L’esfoliazione è un piccolo gesto che può diventare davvero un alleato di bellezza fondamentale nella nostra skin care. Utilizzate uno scrub delicato fai da te per eliminare le cellule morte, le impurità e l’eccesso di sebo dalla pelle. Questo semplice trattamento aiuta a liberare i pori ed evitare la formazione di brufoli e punti neri.

Indossare vestiti comodi

Le nostre abitudini apparentemente più innocue possono invece contribuire alla formazione e al peggioramento dell’acne sulla schiena. Ad esempio, abiti troppo aderenti, specialmente durante l’attività fisica, possono frizionare il sudore e le impurità accumulati sulla pelle e farli penetrare con maggior facilità nei pori. Scegliete quindi indumenti comodi e larghi, in grado di lasciar traspirare la pelle.

Olio essenziale di tea tree

L’olio essenziale di tea tree viene realizzato con le foglie della Melaleuca, una pianta originaria dell’Australia. È un rimedio naturale utilizzato da secoli per trattare diverse condizioni patologiche della pelle.

Proprio in virtù delle sue numerose proprietà benefiche, molte aziende bio cosmetiche hanno deciso di aggiungerlo alla preparazione dei loro prodotti di bellezza, ma si può acquistare anche puro nella maggior parte delle erboristerie. L’olio di tea tree agisce come antibatterico che aiuta ad eliminare gli agenti infettivi che possono provocare l’inestetismo.

Legare i capelli

I capelli lunghi che cadono sulla schiena possono essere veicolo di impurità e batteri, contribuendo alla comparsa o al peggioramento dell’acne. Lavateli regolarmente e teneteli sempre legati durante l’attività fisica.

In più, cercate di non far scorrere shampoo e balsamo sulla schiena durante il loro lavaggio e, nel caso accadesse, risciacquate immediatamente. Gli ingredienti presenti in alcuni prodotti per capelli, infatti, possono provocare l’occlusione dei pori e la formazione del brufolo.

Mangiare sano

Una routine alimentare poco salutare può danneggiare il nostro organismo sotto diversi aspetti. Se si è predisposti all’acne, una dieta scorretta può certamente peggiorare la situazione.

Recenti studi hanno evidenziato che i cibi contenenti un alto indice glicemico possono provocare un aumento di zuccheri nel sangue in grado di stimolare la comparsa dei brufoli sulla pelle. Alcuni di questi alimenti sono: il pane, la pasta, il riso e le patate. È importante, invece, bilanciare la propria dieta e integrare al suo interno molta frutta e verdura.

Talvolta, per far fronte all’acne sulla schiena, c’è bisogno di un aiuto ulteriore. Nei casi in cui i semplici trattamenti naturali non riescano a dare il sollievo necessario dal problema, è consigliabile rivolgersi ad un dermatologo che saprà individuare la terapia migliore per il caso specifico. Diversamente, con pochi gesti casalinghi potrete dire addio per sempre al fastidio dell’acne sulla schiena.

Condividi con un amico