Alito cattivo: come evitarlo?

L’alito cattivo è senza alcun dubbio una delle maggiori cause di imbarazzo. Emanare un odore sgradevole dal cavo orale, può infatti compromettere le relazioni sociali, rendendo imbarazzante anche una semplice chiacchierata tra amici.

Le cause dell’alito cattivo sono varie e possono dipendere da più fattori. Se l’alito si manifesta costantemente con un odore sgradevole, probabilmente siamo di fronte ad una vera e propria patologia, che è l’alitosi, e in questi casi è necessaria una diagnosi specifica per trovare la causa e curare il problema con l’aiuto di un esperto.

Tuttavia, generalmente l’alito pesante è dovuto ad un accumulo di batteri all’interno del cavo orale, in particolare nella zona posteriore della lingua, o sulle gengive.

L’alito pesante può essere anche momentaneo e dovuto all’alimentazione, ad una mancata igiene orale, all’assunzione di farmaci, ma anche a stress e disidratazione.

Insomma il problema dell’alito pesante è molto diffuso, e poiché le cause sono davvero varie, può essere d’aiuto sapere come comportarsi e cosa fare per evitare di avere un alito sgradevole.

Ecco quindi 7 consigli per evitare l’alito cattivo:

Non bere troppo caffè

Fare colazione con un buon caffè è una gioia per molte persone. Tuttavia sarebbe meglio fermarsi al caffè della mattina e non esagerare con le dosi di caffeina durante il giorno, poiché il caffè, e in generale le bevande con la caffeina, contribuiscono ad avere l’alito pesante.

La caffeina infatti va a rallentare la produzione di saliva e quindi automaticamente si avrà una bocca asciutta e questo causerà un odore sgradevole del fiato.

Il consiglio è quello di evitare il caffè e preferire un tazza di tè sia al mattino che durante il giorno, oppure, se proprio non se ne può fare a meno, bere solo una tazzina di caffè al mattino.

Igiene orale

Una corretta e costante igiene orale è alla base di un alito sano e inodore. La prima cosa da fare per evitare di avere un alito pesante durante il giorno, è quella di non trascurare la pulizia dei denti, soprattutto al mattino appena svegli e la sera prima di andare a letto.

Per evitare l’accumulo di batteri nel cavo orale, principale causa dell’alito cattivo, è importante spazzolare i denti almeno due volte al giorno e usare regolarmente il filo interdentale dopo i pasti per contrastare la formazione della placca ed eliminare i residui di cibo tra i denti.

Inoltre è consigliato usare un buon collutorio antibatterico al mattino appena svegli, ideale per eliminare i germi responsabili dell’alito cattivo.

Pulizia della lingua

Il problema dell’alito cattivo, potrebbe essere legato ad una mancata pulizia della lingua. La lingua infatti può presentarsi coperta da una patina biancastra causata da tossine, batteri, funghi e residui di cibo che si accumulano sulla lingua e che causano un alito pesante e sgradevole.

Fortunatamente la patina sulla lingua può essere eliminata facilmente grazie ad una costante pulizia con un apposito raschietto linguale o anche con uno spazzolino a setole morbide in grado di rimuovere batteri e cellule morte presenti sulla lingua.

Il consiglio è di usare uno strumento per pulire la lingua, almeno una volta a giorno, in quanto è stato dimostrato che pulire regolarmente la lingua, riduce l’alito cattivo fino al 70%

Gomme da masticare senza zucchero

Masticare gomme senza zucchero può stimolare la produzione di saliva e prevenire la secchezza della bocca. La xerostomia, ossia la bocca secca è infatti una delle cause dell’alitosi, in quanto contribuisce all’accumulo dei batteri nel cavo orale.

Inoltre le gomme senza zucchero permettono anche una minima pulizia dei denti, poiché rimuovono le particelle di cibo incastrate tra i denti. Tuttavia le gomme non possono sostituire una regolare igiene orale.

È consigliabile masticare gomme senza zucchero a base di estratti vegetali, che oltre ad eliminare i residui di cibo, nascondono molto bene i cattivi odori.

Bere molta acqua

Mantenere una buona idratazione durante la giornata, è fondamentale per prevenire l’alito cattivo. Una giusta quantità di acqua, infatti, stimola il flusso salivare evitando la disidratazione, che è spesso una causa dell’alitosi.

Il consiglio è quello di bere molta acqua durante il giorno, almeno un litro e mezzo, e sorseggiare un po d’acqua appena si ha a sensazione di avere la bocca secca.

Masticare noci o semi

Mangiare noci o semi può darci una mano ad evitare l’alito pesante. Le noci, infatti, emanano un odore forte e intenso e grazie alla loro consistenza piuttosto abrasiva, sono in grado di rimuovere i residui di cibo incastrati tra i denti, sulla lingua o sule gengive.

Allo stesso modo i semi, come i semi di finocchio o l’anice, vanno a nascondere quasi del tutto i cattivi odori all’interno della bocca, e l’anice in particolare ha anche proprietà antisettiche, ideali per evitare l’accumulo di batteri nel cavo orale.

Alimentazione

Un’alimentazione sana ed equilibrata, unita ad una corretta igiene orale, è la soluzione ideale per evitare e prevenire l’alito pesante. 

Il cibo ingerito, infatti, viene assimilato dal  nostro organismo e spesso è proprio il tipo di alimento che ingeriamo a determinare l’odore del nostro alito.

Per cui fino a quando l’organismo non espelle del tutto il cibo ingerito, l’odore dell’alito sarà fortemente condizionato da quel particolare alimento. 

Ecco perché a seconda delle circostanze in cui ci troviamo, se non vogliamo avere l’alito cattivo, dobbiamo necessariamente evitare alcuni cibi che hanno di per sé un odore forte, intenso e talvolta sgradevole.

Condividi con un amico