Bacca camu camu: il frutto contro l’influenza

1.187 views
bacca camu camu

E’ tempo di tosse e raffreddore, i classici malanni di stagione che negli ultimi anni stanno diventando una vero e proprio virus. Tra i rimedi più diffusi ci sono quelli naturali oppure farmacologici. Ma sapevate che il cibo aiuta a contrastare l’influenza. Più che cibo, qui parliamo di bacche. La camu-camu direttamente dalle foreste pluviali brasiliane arriva in soccorso ai sintomi influenzali e non solo. Vediamo le proprietà benefiche di questa bacca dal nome graziosissimo.

Vitamina C a volontà

Il camu-camu è un arbusto delle foreste pluviali di Brasile e Perù, può arrivare fino a tre metri di altezza. Tanto è alta quanto è efficace. Il benessere arriva dai suoi frutti commestibili, le bacche, conosciute per il loro incredibile contenuto di vitamina C.

Esperti sostengono che nella bacca camu-camu c’è una percentuale di questa vitamina che supera di 50 volte quella contenuta nelle arance. E’ considerato il frutto per eccellenza vitaminico. Si stima che in natura non esista un altro frutto così ricco di questa preziosa vitamina.

Ma oltre alla vitamina C, il camu – camu contiene buone quantità di aminoacidi come valina, leucina e serina, e numerosi flavonoidi; tutto ciò comporta altrettante numerose proprietà sulla salute. Queste bacche sono naturalmente di sapore aspro (ma efficace), quindi bisogna combinarle con qualche altro succo per donarle un sapore meno sgradevole.

Proprietà della bacca

Numerose sono le proprietà per la nostra salute di questo prezioso frutto del benessere. La principale come abbiamo visto è quella di combattere l’influenza dando un apporto vitaminico notevole. E’ considerato il super alimento della salute e della forma fisica. Non sottovalutiamo però anche altri benefici notevoli per l’organismo. La bacca camucamu è:

Antivirale: aiuta a combattere i virus che attaccano il sistema immunitario, di conseguenza provvede a rafforzarlo ed è potente contro le infiammazioni di ogni tipo.

Antidepressivo: la bacca di camu-camu unita ad altri rimedi di supporto è riuscita a ridurre l’uso di psico-farmaci in tanti pazienti. E’ importante come antiossidante ma soprattutto l’assunzione di questa bacca allontana malattie degenerative come morbo di Parkinson e l’Alzheimer.

Anti herpes: aiuta a combattere le gengiviti, herpes ed e ottimo per disintossicarsi dalle tossine e depurare il fegato.

La bacca camucamu abbassa anche la pressione arteriosa.

L’unica pecca di questo frutto è il sapore: proprio perché fortemente acido è difficile apprezzarlo se non in preparazioni molto zuccherate. Ottimo dunque da impiegare in spremute, gelati, dolci in genere. In commercio però è possibile trovare delle preparazioni in capsule.

Piano piano, anzi camu-camu e si torna in salute!