Proprietà e benefici della bardana

492 views
bardana arctium

La bardana è una pianta nota da secoli per le sue proprietà curative. Si sviluppa spontaneamente sul terreno nei luoghi umidi ed è possibile riconoscerla per i suoi fiori di colore violaceo e le caratteristiche foglie a forma di cuore.

Nella medicina tradizionale sono soprattutto le radici ad offrire benefici per la salute. Esse sono infatti ricche di vitamine A, B ed E oltre che di acidi fenolici, quercetina e luteolina: tre sostanze che svolgono una potente azione antiossidante.

Utilizzare la bardana come rimedio naturale sta diventando molto comune e sono sempre di più gli studiosi che si interrogano sulle sue numerose potenzialità benefiche per la salute. Continuate a leggere per scoprire quanto siano eccezionali le proprietà della bardana.

Purifica il sangue

Sebbene stiano ancora effettuando delle ricerche a riguardo, secondo i primi test scientifici la bardana contiene dei principi attivi che aiutano ed espellere i metalli pesanti che possono penetrare nel flusso sanguigno.

In questo modo, contribuisce a migliorare lo stato di salute degli organi e dell’intero corpo. Pare inoltre che favorisca la circolazione del sangue, scongiurando eventuali problemi legati ad un insufficiente apporto di sangue alle varie aree del nostro organismo.

Protegge il sistema linfatico

Il sistema linfatico è l’apparato che si occupa del “drenaggio” all’interno del corpo umano. Si tratta di una rete di tessuti e organi che aiuta a liberare l’organismo dalle tossine e da altri materiali indesiderati.

La funzione primaria del sistema linfatico è quella di trasportare la linfa, un fluido contenente i globuli bianchi che combattono le infezioni, in tutto il corpo.

La bardana consente di rinforzare questo sistema corporeo, supportando il drenaggio linfatico e la depurazione.

Ha un effetto diuretico

I diuretici stimolano i reni e aiutano il corpo a liberarsi dei liquidi in eccesso, principalmente acqua e sodio. La bardana è un diuretico naturale.

Grazie al suo utilizzo, quindi, aumenta la produzione di urina. Ciò consente di ripulire i reni, mantenendoli sempre in salute e funzionali, e di contrastare la ritenzione idrica.

Inoltre, la bardana è anche diaforetica, il che significa che ha la caratteristica di stimolare la sudorazione, un’altra importante via attraverso la quale il corpo elimina le tossine.

Mantiene in salute l’apparato digerente

La bardana contiene inulina, una fibra solubile e prebiotica che aiuta a migliorare il processo di digestione. Agendo come cibo per i batteri intestinali sani, l’inulina consente di combattere eventuali infiammazioni e di rimuovere le sostanze tossiche dal corpo.

Questa pianta contiene anche mucillagini che contribuiscono a proteggere le mucose gastriche, aiutandole a guarire in caso di lesioni: una caratteristica che si rivela particolarmente utile nel caso di acidità di stomaco.

Migliora l’aspetto della pelle

È stato scoperto che la bardana contiene sostanze chimiche vegetali, conosciute come poliacetileni, che hanno qualità anti-fungine e antibatteriche. Esse svolgono un ruolo molto importante nella lotta contro l’acne, agendo contro i batteri che la provocano.

La bardana ha effetti sul sistema circolatorio e contiene composti attivi come arctiina e lignani che hanno proprietà stimolanti e promuovono il mantenimento di una pelle elastica e dall’aspetto più giovane.

Combatte i radicali liberi

Alcuni studi scientifici hanno dimostrato che la bardana contiene diversi tipi di potenti antiossidanti, tra cui quercetina, luteolina e acidi fenolici. Gli antiossidanti aiutano a combattere i radicali liberi.

Si tratta di sostanze che danneggiano le cellule del corpo e possono essere responsabili di una vasta gamma di patologie e disturbi, tra cui cancro e invecchiamento precoce.

L’elevata quantità di antiossidanti presente nella bardana le hanno conferito anche proprietà antinfiammatorie che hanno un notevole effetto soprattutto nel caso di problematiche articolari, come l’artrite.

Come utilizzare la bardana

La bardana può essere acquistata nelle erboristerie e nei negozi che vendono prodotti naturali per il benessere. Tutte le sue parti possono essere utilizzate. È possibile includerla nelle zuppe di verdure o mangiarla a crudo con sale e aceto.

Uno dei modi più comuni di assumere la bardana è però nella preparazione di infusi e tisane. Per realizzarla dovrete semplicemente procurarvi una radice di bardana e tagliarla in piccoli pezzi.

Versateli poi all’interno di un pentolino di acqua fredda e portate tutto ad ebollizione. Attendete qualche minuto, poi coprite e lasciate in infusione per circa 10 minuti. Filtrate la soluzione e sorseggiate la bevanda lontano dai pasti.

Controindicazioni

La bardana è considerata priva di rischi per la salute, tuttavia è bene che sia acquistata solo tramite canali sicuri e dopo aver letto attentamente l’etichetta.

Essa ricorda molto la belladonna, una pianta altamente tossica, per questo non deve essere mai raccolta in natura se non si è esperti nel riconoscerla.

Poiché funziona da diuretico naturale, non bisogna assumere la bardana se si è particolarmente disidratati. Ne è sconsigliato l’utilizzo anche alle donne in dolce attesa.

Avete visto quanti disturbi è in grado di curare la bardana? E tutto in modo assolutamente naturale e con il minimo rischio. Affidatevi alle sue proprietà benefiche e sperimentate anche voi tutto il suo potenziale. Scoprirete un ingrediente di cui non potrete più fare a meno.

Alessandra Montefusco
Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di rimedi naturali e cosmetica ecobio sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime novità del settore e sulle potenzialità dei prodotti che madre natura ci ha donato.Mi occupo di comunicazione e lavoro nel settore degli audiovisivi. Amo la musica - mia grande passione - la letteratura, il cinema, le passeggiate all’aria aperta e…il cibo!