Arriva Bosu, il nuovo attrezzo da home fitness per migliorare la postura

7.583 views

Sarà perché il tempo a disposizione è sempre di meno, sarà per colpa della crisi che rende sempre più spesso l’abbonamento in palestra un vero e proprio lusso o forse semplicemente gli italiani stanno riscoprendo il piacere di mantenersi in forma, ma è ormai un datto di fatto che gli attrezzi da home fitness hanno molto più successo rispetto al passato.

Allenarsi a casa è semplice e pratico. Naturalmente, rispetto alla palestra, ci vuole un pizzico di volontà in più, quella che ci permette di togliere le pantofole, dimenticare il divano per un’oretta e fare un po’ di moto magari in compagnia di buona musica.

I nuovi attrezzi di home fitness sono versatili ed economici, rispetto ai numerosi esercizi che consentono: in palestra siamo abituati ad attrezzi per svolgere un singolo esercizio, ma chi decide di fare ginnastica a casa dovrebbe puntare su macchine poco ingombranti e soprattutto polifunzionali.

E’ il caso del Bosu, il nuovo attrezzo ribattezzato “lo step del futuro“. Il suo nome è l’acronimo di Both sides utilized e si riferisce al fatto che entrambi i lati della mezza sfera di plastica sono utilizzabili per esercitarsi. L’attrezzo è in vendita sul sito ufficiale a 154 euro. Utilizzandolo, promettono gli ideatori, è possibile migliorare l’equilibro, tonificare tutti i muscoli e perfezionare la postura.

Il Bosu sfrutta tutti i principi del Pilates riassumibili in due punti fondamentali: rinforzare i muscoli posturali e migliorare l’equilibrio. La mezza sfera infatti non è per nulla stabile: le sue microscillazioni rendono difficoltoso ogni esercizio, dunque, durante l’esecuzione, è indispensabile contrarre gli addominali e mantenere la schiena ben dritta per evitare problemi successivamente.

Il dover mantenere l’equilibrio implica uno sforzo di tutti i muscoli profondi del busto, i cosiddetti muscoli posturali, quelli che avvolgono il tronco come un corsetto e che ci consentono di avere una bella postura. Il risultato è palese: schiena dritta ed eretta, pancia in dentro e pettorali in fuori.

Bastano due sedute di allenamento alla settimana, spiegano i personal trainer, per ottenere i primi risultati.

Il Bosu consente di rinforzare soprattutto i muscoli addominali, i glutei e le spalle, ma può essere utilizzato anche per tonificare gambe e braccia. Può essere utilizzato appoggiando a terra la parte piana oppure appoggiando sul pavimento la parte sferica, rendendola dunque molto più instabile. Un esercizio simbolo del Pilates, il ponte, può essere facilmente riprodotto con il Bosu: con la schiena a terra si poggia il piede destro sul Bosu e poi si alza in alto, a martello, il piede sinistro.

Le spalle restano a terra e le braccia sono distese con i palmi in su. Bisogna allineare il busto alle gambe e sforzarsi di non far cedere la schiena: per farlo bisogna contrarre gli addominali e spingere verso l’altro i glutei.