Abbronzatura perfetta? Fai il pieno di betacarotene con le carote!

7.599 views
betacarotene

L’estate è arrivata e, con essa, la voglia di tintarella e di mare. Ma, per un’abbronzatura al top, un colorito uniforme e senza scottature il betacarotene è il nostro alleato principale.

Come tutti noi sappiamo, le carote sono uno degli alimenti con il più alto contenuto di betacarotene. Questa sostanza, fonte di vitamina A, è indispensabile per la crescita e la riparazione dei tessuti e per avere una pelle morbida e sana; aiuta a prevenire le infezioni dell’apparato respiratorio e crea una barriera per l’inquinamento atmosferico.

D’estate è ancora più importante fare scorta di betacarotene per mantenere la pelle idratata (il sale del mare tende a seccarla) e riparare i tessuti velocemente in caso di piccole scottature ed eritemi solari.

Le carote, in realtà, è bene mangiarle tutto l’anno. E’ un alimento altamente versatile, utile per preparare antipasti, primi, secondi e dessert. E’ un alimento indicato nelle diete, essendo le carote poco caloriche e prive di grassi.

Non solo: le carote aiutano a ristabilire la flora intestinale e, per questo motivo, sono consigliate nelle convalescenze e dopo un’assunzione prolungata di antibiotici, esattamente come si assumono i fermenti lattici.

Oltre al betacarotene le carote contengono anche l’alfacarotene, un potente antiossidante in grado di combattere i radicali liberi. Diversi studi hanno dimostrano che livelli alti di alfacarotene aiutano a combattere malattie come tumori e problemi cardiovascolari.

E’ consigliato consumarle a crudo poiché, quando vengono cotte, le carote presentano un alto indice glicemico, non raccomandato in caso di diabete o nel corso di una dieta dimagrante. Le carote crude, inoltre, mantengono inalterate le proprietà nutritive e il contenuto di sali minerali e vitamine.

Può anche essere usata come maschera di bellezza. Grattugiata e applicata sul viso aiuta a combattere le rughe e prevenire l’invecchiamento della pelle.

Ma al di là di tutte le sostanze preziose presenti nelle carote quali sono le ricette più indicate per portare a tavola un po’ di betacarotene? Come antipasto, la carota trova impiego nelle insalate, tagliata alla julienne o a rondelle. Può essere abbinata ad altre verdure o alla frutta secca. Cotta, a vapore oppure saltata in padella, la carota viene utilizzata per preparare il classico soffritto, creme e minestroni. Tagliata a listerelle si può friggere come alternativa alle patatine fritte. Ottima anche per crespelle e crocchette vegetariane. Infine, il classico dolce a base di carote: la torta di mandorle e carote cosparsa di zucchero a velo.