Le cattive abitudini che indeboliscono il sistema immunitario

Il raggiungimento di un buono stato di salute passa attraverso tanti processi ed è determinato da vari fattori. Mantenere uno stile di vita sano, con buone abitudini giornaliere, ha un impatto davvero notevole sul benessere dell’organismo.

Seguire una dieta bilanciata, dormire il giusto numero di ore e ridurre il più possibile stress e tensioni sono solo alcune delle fondamentali regole per prendersi cura di sé stessi.

Chi ci fornisce un grande aiuto nella lotta contro le patologie che possono minare la salute è il sistema immunitario. Esso è responsabile della prevenzione e della difesa contro  infezioni, attacco di microrganismi patogeni e diffusione di cellule tumorali.

Quando il sistema immunitario non è al massimo della propria funzionalità, il corpo diventa più debole e vulnerabile a un variegato numero di malattie e disturbi più o meno gravi. Malanni, allergie, stanchezza e senso di affaticamento frequenti sono alcuni dei primi sintomi di un sistema di difesa indebolito e danneggiato.

È importante tenere tutte le accortezze necessarie affinché i nostri anticorpi lavorino a pieno regime. Per avere un corpo sano, impariamo a conoscere quali sono le cattive abitudini che fanno male al nostro sistema immunitario.

In questo modo sapremo come evitare eventuali problemi ed avere un organismo sempre pronto a combattere per garantire il corretto funzionamento di tutti i suoi sistemi vitali.

Dieta errata

Un eccessivo consumo di zucchero raffinato e cibi lavorati industrialmente con l’aggiunta di sostanze chimiche o additivi può indebolire il sistema immunitario. Merendine, cibi contenenti troppo sale, grassi, dolcificanti artificiali e alimenti geneticamente modificati hanno un impatto negativo sui meccanismi di difesa dagli agenti dannosi.

Una dieta errata spesso conduce anche all’obesità: ulteriore fattore che può condurre al danneggiamento degli anticorpi. Le persone in forte sovrappeso infatti hanno una minore quantità di globuli bianchi, le particelle che lottano contro le infezioni, all’interno del sangue. Preferite quindi un’alimentazione ricca di portate a base di verdure fresche e frutta, latte e frutta secca.

Stress

È risaputo che lo stress compromette la nostra salute. Quando il corpo è sottoposto a ripetute tensioni, viene stimolata la produzione del cortisolo, il cosiddetto ormone dello stress. Esso inibisce le funzioni corporee non immediatamente necessarie e vitali, comprese quelle del sistema immunitario.

Ciò avviene affinché tutte le energie dell’organismo siano impiegate per fronteggiare lo stato di stress. In questa situazione, aumenta quindi il rischio di contrarre patologie.

Ecco perché coloro che vivono costantemente in uno stato di ansia sono spesso più colpiti da malanni. Provate alcune tecniche per alleviare la tensione. Yoga, meditazione ed esercizi di respirazione possono fare davvero la differenza.

Dormire poco

La carenza di sonno non fa certo bene al nostro sistema immunitario. Durante il sonno infatti vengono rilasciate alcune sostanze che aiutano a proteggere il da contro agenti patogeni e malattie.

Dormire poco inoltre può ridurre il numero degli anticorpi, lasciandoci con meno difensori a vegliare sulla nostra salute. Gli esperti dicono che un adulto dovrebbe dormire dalle 7 alle 8 ore a notte. Gli adolescenti hanno invece bisogno di 9-10 ore, mentre i bambini almeno di 10 ore.

Fumo e alcol

Il fumo e l’alcol riducono notevolmente la capacità di difesa del sistema immunitario. Rendono poi l’organismo più incline a sviluppare malattie autoimmuni, come l’artrite reumatoide, oltre che diverse altre patologie di seria entità.

Fumare e bere in modo eccessivo compromette la capacità degli anticorpi di attaccare le cellule tumorali e aumenta quindi la probabilità di diffusione della malattia. La strategia migliore da attuare è quella di smettere di fumare ed evitare anche il fumo passivo.

Bisogna inoltre bere alcol con moderazione. Per non esagerare con i drink quando si è fuori, non versate mai altra bibita alcolica nel bicchiere prima ancora di aver bevuto ciò che c’era in precedenza. In questo modo non perderete il conto del numero dei drink.

Poca attività fisica

Un moderato esercizio fisico giornaliero rende più forte i meccanismi di difesa del nostro corpo. Mentre si svolge un’attività motoria viene stimolata la circolazione delle immunoglobuline per il resto delle 3 ore successive all’esercizio.

Praticare regolarmente un qualsiasi sport, quindi, aumenta il periodo di immunità rinforzata. Due ore di attività fisica moderata al giorno, riducono il rischio di malattie del 30%, specialmente quelle legate all’apparato respiratorio.

Dipendenza da antibiotici

Un eccessivo utilizzo di antibiotici può provocare una resistenza ai loro principi attivi. Questa condizione rende i batteri molti più forti e, di conseguenza, il corpo smette di rispondere alle cure nel modo in cui faceva prima.

Ecco perché troppi antibiotici indeboliscono il sistema immunitario e aumentano la vulnerabilità dell’organismo. È necessario non assumere questo tipo di farmaci quando non è indispensabile. Attenetevi sempre alle prescrizioni mediche e, una volta iniziata, abbiate cura di concludere tutta la terapia.

Ricordate che il sistema immunitario è fondamentale per prevenire la comparsa di disturbi di grave entità. Bisogna prendersene cura costantemente e stare attenti a tutte quelle azioni sbagliate che potrebbero comprometterne la funzionalità. Tenete a mente queste cattive abitudini ed evitatele il più possibile. Ne guadagnerete in salute e benessere.

 

Condividi con un amico