Come allontanare i piccioni?

come allontanare piccioni

I piccioni – il nome più conosciuto e affibbiato ad una specie di volatili che provengono dalla famiglia delle Columbidi – sono animali molto diffusi nell’ambiente urbano e la loro presenza può essere molto fastidiosa e creare diversi disagi.

Infatti, i piccioni sono costantemente alla ricerca di cibo da beccare e questo fa sì che ce li ritroviamo spesso su davanzali, balconi, grondaie e tetti e a volte è possibile che si intrufolino anche all’interno della casa, nel caso in cui trovino le finestre aperte.

Inoltre, i piccioni lasciano quasi sempre traccia del loro passaggio e le loro feci sono davvero pericolose per gli esseri umani: il guano di piccione è un veicolo per molti agenti patologici – come l’escherichia coli, la salmonella e la psittacosi –che poi si espandono nell’aria e infettano gli oggetti, il cibo e le persone. Inoltre, essendo altamente corrosive, le feci di piccione rovinano anche le carrozzerie delle auto.

Normalmente si tenta di liberarsi dei piccioni utilizzando prodotti chimici molto aggressivi. Tuttavia, usare queste sostanze rappresenta sia uno spreco economico che un danno alla salute degli animali e dell’ambiente.

Esistono delle valide alternative naturali che potrebbero aiutarci a scacciare i piccioni dai nostri luoghi domestici urbani, in modo efficace, economico e sostenibile, utilizzando talvolta anche un po’ di creatività. Vediamo quali sono i metodi migliori per allontanare i piccioni:

Sabbia o ghiaia

I piccioni, quando non sono in volo, amano passeggiare sulle superfici lisce per evitare di ferirsi le zampe. Quindi saranno naturalmente propensi ad evitare la sabbia o i sassolini di ghiaia e, di conseguenze, i nostri balconi, terrazze e grondaie.

Sarà sufficiente riempire un paio di fioriere o qualche cornicione con uno di questi due composti per ottenere l’effetto desiderato.

Richiami olfattivi

Sembra che i piccioni non apprezzino particolarmente determinati odori di alcuni alimenti e questo potrebbe aiutare ulteriormente ad allontanarli dall’esterno delle nostre abitazioni. Tra i diversi odori sgradevoli a questi volatili, i più efficaci sono quello della cannella, della menta, del peperoncino e del pepe.

Anche qualche goccia di Tea Tre Oil (leggi quali sono tutti i suoi benefici naturali!) potrebbe aiutare nell’impresa, oppure disseminare sul balcone dei sacchetti pieni di naftalina o di canfora (sapevi che la canfora è un ottimo antinfiammatorio naturale?).

Insomma, ci sono molti odori particolari che potrebbero tenere questi piccoli pennuti alla larga.

Girandole, CD o carta di alluminio

I piccioni si fanno spaventare, particolarmente, dai riflessi luminosi che possono quindi contribuire a tenerli lontani. Basta posizionare sui nostri balconi o terrazzi delle girandole colorate, oppure dei vecchi CD – che di giorno creano dei vistosi giochi di luce – o della carta di alluminio o delle lattine di metallo.

Insomma, bisogna farsi aiutare dalla creatività e fare in modo di posizionare dei riflessi luminosi e riflettenti da cui i piccioni saranno spaventati.

Guarda come puoi riutilizzare i vecchi CD!

Pupazzi

Questi volatili temono molto anche gli altri animali, motivo per il quale ci si può fabbricare un proprio spaventapasseri, che può consistere anche in un pupazzo di peluche da lasciare sul davanzale.

Si può realizzare anche riciclando della vecchia stoffa o con una statua decorativa, se non si vuole rovinare l’aspetto esteriore della propria abitazione.

Sembra che, tra i tanti animali, quello più spaventoso per i piccioni sia rappresentato dal gufo.

Giorgia Greco
Frequento la facoltà di Economia Aziendale all'università degli studi del Sannio di Benevento, la mia grande passione è scrivere e sono da sempre interessata a tutto ciò che riguarda il benessere, la bellezza e la cosmetica.