Come allontanare le formiche da casa senza insetticida

9.777 views
formiche

Sinonimo di laboriosità ed organizzazione le formiche, bisogna ammetterlo, sono tanto piccole quanto pericolose nel momento in cui prendono di mira proprio la nostra dispensa! L’invasione di formiche può trasformarsi in una vera tragedia se non si blocca in tempo e, senza ricorrere ad insetticidi e altre sostanze nocive, è possibile allontanarle in modo naturale?

Le formiche sono onnivore ma su tutto preferiscono le sostanze zuccherine, non è raro quindi trovarle nella zuccheriera o pronte a trasportare briciole di pane e biscotti. La pulizia è la prima arma vincente contro le formiche per cui è bene, soprattutto con l’aumentare delle temperatura, non lasciare briciole a terra, evitare di far stazionare per troppo tempo piatti sporchi nel lavandino e tenere le confezioni più a rischio (zucchero, biscotti) ben chiusi.

Se le formiche sono riuscite ugualmente ad entrare il primo passo è individuare il punto d’accesso seguendo, con pazienza, il cammino delle formiche a ritroso verso l’esterno, così da bloccare loro il passaggio cospargendo dei prodotti naturali, di uso comune ma con un odore ad azione repellente per le formiche.

Aceto

Le formiche non amano l’odore dell’aceto che, però, può risultare fastidioso anche per i padroni di casa; per ovviare basta creare una soluzione a base di acqua e aceto o aceto e olio essenziale di eucalipto da spruzzare nei punti di accesso individuati o in quelli più critici (es. davanzali). Un effetto simile pare avere anche il limone (succo o olio essenziale).

Menta

Ugualmente repellente per le formiche è la menta da posizionare vicino le zone d’accesso, lungo balconi e davanzali e dove sono più attive: si può usare la menta fresca anche se è più efficace quella essiccata e spezzettata o le bustine di tè alla menta.

Borotalco e Caffè

Sia il borotalco che il caffè hanno un odore poco gradito alle formiche per cui, dopo aver individuato il percorso delle formiche, bisogna cospargerlo con la polvere di talco (rimedio molto usato anche nei campeggi creando una sorta di barriera protettiva) o il caffè in chicchi o riutilizzando i fondi di caffè.

Spezie

I chiodi di garofano, la cannella, la paprika e il pepe sono le spezie meno amate dalle formiche che si terranno lontane a causa dell’odore pungente, per cui è bene posizionarle in punti strategici.

Cetriolo

L’odore di cetriolo, che spesso non piace agli uomini, è poco gradito anche alle formiche. Bisogna utilizzare le bucce che vanno posizionate nei punti di accesso da cui arrivano le formiche o in cucina nei punti a rischio; i cetrioli amari e immaturi potrebbero essere più efficaci.

Farina di mais

Sulla farina di mais esistono opinioni discordanti, infatti secondo alcuni è una vera è propria trappola in cui far cadere le formiche, per altri è solo una leggenda metropolitana e da repellente si può trasformare in attrattiva. Le formiche sono ghiotte di mais e quindi vengono attirate dalla farina: secondo i sostenitori di questo metodo mangiare la farina di mais, essendo poco digeribile, porterà le formiche alla morte, secondo i detrattori posizionarla su balconi e zona a rischio equivale ad invitare le formiche a banchettare in casa!

Silicone e adesivi

Buona abitudine è controllare periodicamente che non ci siano fori (più o meno grandi) vicino porte, finestre e muri da cui potrebbero passare le formiche che andranno tappati utilizzando silicone o nastro isolante o adesivo.