Come calmare l’ansia?

1.571 views
calmare ansia

In alcuni momenti della vita è necessario introdurre delle novità nella propria vita per ritrovare la serenità e la tranquillità. La moderna vita frenetica ci mette ormai troppo spesso a confronto con situazioni di stress, ansia e agitazione: impegni, scadenze e obiettivi ci possono porre in situazioni difficili che è bene risolvere prima che diventino qualcosa di più grave e difficilmente trattabile.

Molto spesso si possono usare dei semplici accorgimenti o dei rimedi naturali che possono risultare ottimi tranquillanti in grado di aiutarci a calmare in parte o in toto l’ansia. Molto però  dipende dall’impegno che ci metterai.

Non sempre è necessario impiegare ansiolitici o sedativi per risolvere i problemi di ansia, così come non è necessario impiegare i sonniferi per risolvere problemi di insonnia. Alcuni alimenti, abitudini quotidiane e rimedi naturali possono aiutarci a calmare l’ansia senza l’ausilio dei medicinali.

Vediamo alcune strategie che dovresti introdurre nella tua quotidianetà.

Fare sport!

L’ansia è un fattore psicologico che può scatenare lo stress. Fare sport, all’aria aperta ed in compagnia è un ottimo rimedio contro la stanchezza psicofisica. Fare sport aiuta la mente a distaccarsi dai propri impegni e dalle preoccupazioni quotidiane. Inoltre lo sport fortifica il corpo ed aumenta le difese immunitarie che intervengono sempre quando qualcosa non va per il verso giusto. Più forti sono le difese e meglio è. Anche in caso di stress e di ansia.

Curare un proprio hobby

Seguire le proprie passioni in maniera rilassata è un rimedio che può risultare vincente. Prendersi del tempo per curare i propri hobby e le proprie passioni tiene la mente impegnata e distaccata dalle fonti di ansia, mantenendo la mente sempre impegnata ma rilassata.

Leggere

Anche leggere aiuta la mente a distaccarsi dai propri impegni. La lettura serale, oltre ad essere un tranquillante naturale eccezionale, aiuta anche a prendere sonno riducendo il rischio di insonnia, tipico degli ansiosi. Prima di addormentarti pensa a quello che hai letto, non a quello che dovrai fare domani mattina !!!

Ascoltare la musica

Un’attività certamente calmante è l’ascolto di musica. Chiaramente ti consiglio di evitare musica adrenalinica come il rock o la techno. Le migliori scelte in questo caso sono la musica classica, la country e la new-age, purchè ad un volume non troppo alto.

Avere una corretta alimentazione

Il cioccolato fondente è un alimento buono che aiuta l’umore dal momento che incentiva l’attività dei recettori serotoninergici, donando una sensazione di benessere. La serotonina é un neurotrasmettitore attivo nella regolazione del tono dell’umore, la sua carenza porta il cervello a non funzionare correttamente e tra le cause dirette di questa carenza ci sono stress, ansia e depressione.

Integrare il Magnesio

Una carenza di magnesio è associata a nervosismo, stress,  sbalzi di umore, irrequietezza e irascibilità, tutti amici o precursori dell’ansia. Dal momento che il magnesio è coinvolto nella trasmissione degli impulsi nervosi regolandone la trasmissione, può essere considerato “minerale antistress”.

Per una corretta integrazione di questo fantastico minerale ti consiglio di aumentare il consumo di frutta e verdura, soprattutto verdura a foglia verde; aumenterà così in modo fisiologico la biodisponibilità di magnesio, che come sappiamo viene integrato unicamente attraverso l’alimentazione. Anche la frutta secca lo contiene, ed è buona.

In alcuni casi potrebbe essere invece consigliato l’utilizzo di un integratore specifico, meglio se abbinato al potassio. Una carenza di magnesio e potassio oltre a rendere irascibili comporta anche un affaticamento maggiore. Esistono molti prodotti in commercio denominati Mgk.

Erbe officinali per calmare l’ansia

La natura riserva una soluzione ad ogni problema. Ci sono molte erbe officinali reperibili nelle erboristerie note per essere degli eccezionali calmanti naturali, utili per combattere ansia e stress. Le trovi sotto forma di integratori alimentari (il metodo più facile e funzionale per assumerle). Queste sono la Valeriana, la passiflora, la melissa e l’escolzia.

Valeriana

La valeriana ha una composizione ricca di monoterpeni, alcaloidi (tra cui valerina e valerianina) ed il suo effetto sedativo ed ansiolitico é stato ampiamente dimostrato.
E’ utile anche nei casi di insonnia, nervosismo, eccitabilità e stress, oltre che ansia.

Passiflora

Questa pianta, come la valeriana, é indicata nei casi di stress, ansia e insonnia.
La passiflora è ricca di flavonoidi, dei composti polifenolici metaboliti, di cui i principali sono vitexina, isovitexina e iperodise. Alcuni studi hanno dimostrato che la sua attività non è data da un principio attivo in particolare ma da tutto il fitocomplesso. La passiflora può essere impiegata insieme alla valeriana con la quale ha un enorme potere calmante.

Melissa

Questa pianta viene considerata antispasmodica e per questo è indicata anche nei dolori dolori mestruali oltre che nelle nevralgie causate da tensione nervosa e nei disturbi della digestione (spesso di origine nervosa). L’olio essenziale, presente nella percentuale dello 0,5% agisce come calmante sul sistema nervoso risultando utile per calmare l’ansia.

Escolzia

L’escolzia è un papavero diffuso in California. Le parti aeree contengono alcaloidi per lo 0,5/0,7% che conferiscono al suo estratto proprietà sedative e ipnoinducenti, cioè aiutano il sonno. L’attività dell’estratto di escolzia è più marcata nelle donne che negli uomini, per cui è impiegato anche nei problemi tipicamente femminili, oltre che per calmare l’ansia.