Come preparare una crema fai da te per curare l’eczema

580 views
crema naturale per eczema

Sono moltissime le persone affette da eczema. Si tratta di una condizione della pelle che provoca rossore, prurito e secchezza, con frequenti formazioni di vesciche e lesioni dell’epidermide. Questo disturbo è solitamente causato da una risposta allergica a qualche cibo, prodotto chimico o altre sostanze, ad esempio profumi o saponi.

L’eczema, inoltre, può essere il risultato di una cattivo funzionamento dell’apparato digestivo. Stress, fattoti genetici e deficit del sistema immunitario possono poi contribuire all’insorgere del problema.

Fortunatamente, esistono alcuni semplici passi da compiere per controllare l’eczema e rimuovere il fastidioso prurito da esso generato. La natura ci viene in aiuto e ci regala gli ingredienti per preparare una crema in grado di donare sollievo da questo sgradevole disturbo.

Cos’è l’eczema?

L’eczema si manifesta con rossori e bolle che possono comparire su tutto il corpo, specialmente nelle persone con pelle estremamente secca e sensibile. Di solito, questo disturbo viene diagnosticato in tenera età. I bambini affetti da eczema lo manifestano soprattutto sul viso, ma può comparire anche su cuoio capelluto, petto, braccia e gambe.

I ragazzi e gli adulti, invece, mostrano la maggior parte dei segni su collo, polsi, caviglie e aree che si piegano, come interno dei gomiti e ginocchia. I sintomi dell’eczema diventano solitamente meno fastidiosi con il passare del tempo, ma per alcune persone essi continuano a essere un problema anche in età matura.

Esistono poi casi di eczema comparso direttamente da adulti. Le eruzioni cutanee provocate da questa condizione della pelle sono diverse per ogni persona e possono apparire in ogni zona del corpo, ad intervalli di tempo irregolari e non prevedibili.

Ciò che rende l’eczema particolarmente seccante è il prurito che può manifestarsi anche in modo consistente, rendendo difficile resistere all’impulso di grattarsi, con conseguente possibilità di ferire la pelle fino a farla sanguinare. Quando ciò avviene, lo sfogo cutaneo può peggiorare e provocare maggiore irritazione e, quindi, prurito, dando vita a un circolo vizioso.

Metodi per controllare l’eczema

Non esiste una cura capace di eliminare completamente l’eczema. Tuttavia, è una condizione del tutto controllabile e ci sono diversi comportamenti da attuare per riuscire a gestirla con facilità.

Si comincia da una dieta bilanciata e ricca di cibi contenenti omega-3 e dalle proprietà antinfiammatorie, utili a ridurne i sintomi. Anche lo stile di vita gioca un ruolo fondamentale nel trattamento dell’eczema. È importante ridurre la frequenza dei bagni, che possono rendere la pelle eccessivamente secca se praticati troppo spesso.

Per evitare poi di grattarsi involontariamente durante la notte, un semplice trucco può essere quello di dormire con pantaloni lunghi. Il primo disintossicante naturale per liberare il corpo dai fastidi dell’eczema è il sole: l’esposizione diretta ai raggi solari può ridurre il problema grazie alla sua capacità di fornire al corpo vitamina D, che rinforza il sistema immunitario.

Infine, un buon aiuto lo forniscono anche i cosmetici fai da te. Vediamo come preparare una crema casalinga per trattare l’eczema.

Crema naturale per trattare l’eczema

Occorrente

  • Un contenitore a bocca larga
  • Sbattitore elettrico
  • Pentole per cottura a bagnomaria

Ingredienti

  • 125 g di burro di karitè
  • ½ bicchiere di olio di cocco
  • 1 cucchiaio di miele
  • 40 gocce di olio essenziale di lavanda
  • 5-10 gocce di olio essenziale di tea tree

Scaldate a bagnomaria il burro di karitè e l’olio di cocco fino a che le due soluzioni non si amalgameranno. Successivamente, aggiungete il miele e mescolate il tutto. Quando l’intero composto avrà raggiunto una consistenza liquida, aggiungete l’olio essenziale di lavanda e quello di tea tree e mescolate ancora. A

questo punto, aspettate che questa miscela si raffreddi fino a iniziare il processo di solidificazione. Per accorciare i tempi, potete mettere la soluzione nel frigorifero per qualche minuto, stando però attenti a non farla indurire troppo.

Appena il vostro composto si sarà solidificato leggermente (mantenendo però sempre una base quasi liquida), cominciate a mescolarlo con lo sbattitore elettrico fino a che non risulterà più chiaro e diventerà schiumoso. Ripetete l’operazione almeno tre volte, con dieci minuti di distanza l’una dall’atra e poi trasferite il tutto in un contenitore a bocca larga.

La vostra crema è pronta e può essere conservata a temperatura ambiente o in frigorifero, a seconda del grado di durezza che preferite. È sempre consigliato testare eventuali reazioni allergiche, prima di procedere con l’applicazione.

Cominciate con una piccola quantità da spalmare sul polso e attendete almeno un’ora. Se trascorso quel tempo non compare alcuna reazione, potete utilizzare la crema in tranquillità. Applicatela una o due volte al giorno sulla zona interessata.

Perché questi ingredienti?

Il burro di karitè è un composto grasso che deriva dall’albero del burro ed è incredibilmente idratante. Può quindi ridurre il problema della pelle secca associata  all’eczema. L’olio di cocco contiene numerosi grassi benefici ed è ricco di vitamina E. Il miele idrata la pelle e ha inoltre forti proprietà antibatteriche.

L’olio essenziale di lavanda, oltre a rendere la crema piacevolmente profumata, comporta numerosi vantaggi alla pelle, migliorandone l’aspetto. L’olio essenziale di tea tree previene le infezioni che spesso si manifestano grattando eccessivamente le zone affette da eczema.

Questa ricetta consentirà di avere sempre con voi una soluzione efficace contro il fastidio che può provocare l’eczema, regalando un sospirato sollievo dal prurito e dal rossore. Durante l’applicazione, attenzione ad evitare il contatto con gli occhi.

Alessandra Montefusco
Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di rimedi naturali e cosmetica ecobio sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime novità del settore e sulle potenzialità dei prodotti che madre natura ci ha donato.Mi occupo di comunicazione e lavoro nel settore degli audiovisivi. Amo la musica - mia grande passione - la letteratura, il cinema, le passeggiate all’aria aperta e…il cibo!