Respirazione diaframmatica; come respirare correttamente?

5.204 views
respirazione diaframmatica

La respirazione è di importanza fondamentale per la nostra esistenza ma non tutti sanno che deve essere anche di un certo tipo per garantirci una effettiva buona salute. Ecco perchè ci viene in aiuto la respirazione diaframmatica!

Non basta infatti semplicemente respirare in qualsiasi modo per stare bene ed essere ossigenati nel senso più completo della parola. Dovete sapere che l’ossigeno che si immette con la respirazione,  è un nutriente essenziale nel corpo umano e tutto il metabolismo corporeo ne è condizionato. Se l’ossigeno manca o non è sufficientemente immesso, si riduce la generale funzionalità dell’organismo e degli organi vitali con conseguente instaurazione di patologie oltre che di sovrappeso per il rallentamento metabolico così creato.

Come respirare correttamente?

E questo purtroppo succede di frequente, in quanto la maggior parte delle persone tende ad adottare una respirazione “di petto” ovvero un respiro corto che non entra a pieno nei polmoni e non ossigena bene le cellule, dato che si utilizza solo la parte alta del torace  e si riduce la funzione del diaframma che invece consente con una respirazione “di pancia” (ovvero diaframmatica), di immettere più aria nella fase di inspirazione e di svuotare meglio i polmoni in fase di espirazione .

E’ necessario pertanto adottare una respirazione diaframmatica, laddove è proprio l’azione del diaframma ad essere il nostro supporto principale. Il diaframma è un muscolo situato tra la seconda e la quarta vertebra lombare che quando si abbassa espande la cavità toracica permettendo ai polmoni il pieno di ossigeno; risalendo invece aiuta i polmoni nello svuotamento dell’anidride carbonica.

Ciò migliora notevolmente le nostre prestazioni fisiche e la nostra salute. Con la respirazione diaframmatica si stimola il metabolismo, si rafforza il sistema immunitario, si tonificano i muscoli e ancora grazie all’ossigenazione  metabolizziamo quello che mangiamo quindi grassi, proteine, carboidrati ecc. Ne consegue che respirare male nuocerà anche alla vostra linea oltre che a tutto il resto.

Esercizi respirazione diaframmatica

Una delle pratiche più importanti e semplici per reimparare a respirare consiste nel sdraiarvi supini, a terra o su di un letto, l’importante è essere dritti con la schiena.

Mettete una mano sulla pancia e una sul petto; cercate di inspirare con il naso gonfiando solo la pancia e lasciando fermo il torace. Poi espirate con la bocca aperta, sgonfiando la pancia. L’utilizzo delle mani serve per aiutarvi a prendere coscienza dell’effettivo movimento che state compiendo e capire perciò se state lavorando di pancia oppure di petto e così correggervi gradualmente fino ad imparare del tutto.

Una volta raggiunta dimestichezza, anche l’espirazione la farete con il naso, lentamente, fino a svuotare tutto, aiutandoci con l’addome che deve cercare di espandersi il più possibile.

L’importante è che procediate poco per volta senza forzare troppo le prime volte, in quanto potreste rischiare di andare in iperventilazione. Se così fosse fermatevi e successivamente riprendete l’esercizio assecondando di più i vostri tempi.