Come rimuovere l’abbronzatura

Quando arriva l’estate tutti siamo alla ricerca di un colorito dorato che ci faccia dimenticare il pallore dell’inverno, ma può capitare che la ricerca dell’abbronzatura perfetta può fallire a causa dell’utilizzo di autoabbronzanti o a causa di un’esposizione al sole selvaggia. Ecco perchè magari cerchi metodi per togliere via l’abbronzatura.

L’utilizzo di autoabbronzanti può essere utile per ottenere un colorito sano quando non ci è proprio possibile prendere il sole. A lungo andare, però, può essere un problema in quanto l’accumulo di autoabbronzante sulla pelle può far sviluppare un colorito che vira verso l‘arancione oppure se non spalmato bene e in modo uniforme può causare delle macchie sulla pelle.

Esporsi al sole senza l’utilizzo di una crema solare può causare scottature e, successivamente, spellature e pelle morta. Il processo di spellatura ha come conseguenza una pelle screpolata e a macchie.

Durante le belle giornate all’aria aperta può capitare di prendere il sole inavvertitamente. In questi casi, poiché ci abbronziamo non intenzionalmente, l’abbronzatura non è uniforme e, magari, sono presenti anche i segni degli indumenti che indossavamo in quel momento. Come è ovvio, il risultato sarà molto antiestetico.


La pelle subisce un processo di esfoliazione naturale e l’abbronzatura viene rimossa nel giro di 3-4 settimane. Ma nei casi sopraelencati l’abbronzatura può diventare un problema e sentiamo il bisogno di eliminarla velocemente.

Fai uno scrub

Esfoliare la pelle utilizzando uno scrub è uno dei metodi più validi per eliminar l’abbronzatura indesiderata.

Fare uno scrub è molto facile e può essere fatto comodamente a casa utilizzando un paio di ingredienti:

  • olio d’oliva o yogurt bianco o miele
  • sale o zucchero

Mescolare questi ingredienti insieme e creare una sorta di crema che poi andrà applicata sulla pelle. Attenzione: se volete esfoliare la pelle del viso scegliere degli ingredienti con una grana sottile e delicata, come ad esempio la farina di mandorle o di cocco.

Sotto la doccia, prendere lo scrub e massaggiarlo con movimenti delicati e circolari sulla zona interessata da esfoliare. Risciacquare con abbondante acqua e tamponare con l’asciugamano.

Il risultato sarà immediato, lo strato superficiale corneo sarà eliminato e quindi l’abbronzatura schiarita. Di solito si consiglia di eseguire uno scrub una volta a settimana, ma considerando che abbiamo necessità di eliminare velocemente lo strato di abbronzatura, possiamo eseguire lo scrub anche una volta ogni 2-3 giorni.

Usa una spugna vegetale

È una zucca che essiccata assume un’aspetto fibroso. Perciò diventa una spugna, da usare sotto la doccia, ha la funzione di essere leggermente esfoliante sulla pelle.

Succo di limone e gel aloe vera

L’acido citrico presente nel succo di limone ha proprietà schiarenti, può essere applicato sulla pelle anche da solo ma tende a seccarla. Perciò, il giusto compromesso è quello di unire succo di limone e gel di aloe vera: quest’ultimo ha proprietà idratanti e quindi va a controbilanciare l’effetto del succo di limone.

Applicare il composto sulla pelle per circa 20-30 minuti e non esporsi al sole subito dopo.

Acido lattico

L’acido lattico ha un potere schiarente: utilizzare latte o uno yogurt da passare sulla pelle, lasciarlo agire per circa 20 minuti.

In commercio esistono anche prodotti per il peeling a base di acido lattico.

Poiché dopo i trattamenti di peeling la pelle è sensibile ai raggi solari è importante non esporsi al sole.

Avena e latticello

L’avena, passata sulla pelle o aggiunta nell’acqua della vasca, ha proprietà esfolianti. Il latticello contiene acido lattico e perciò è uno schiarente naturale. Insieme permettono di rimuovere efficacemente l’abbronzatura.

Quindi unire due cucchiai di avena al latticello in modo da ottenere una crema spalmabile e massaggiare delicatamente.

Cetriolo, limone e acqua di rose

Il cetriolo ha proprietà astringenti, il limone proprietà schiarenti e l’acqua di rose rinfresca la pelle. Con questo rimedio si schiarisce e allo stesso tempo si cerca di attenuare l’effetto pelle secca che il trattamento potrebbe causare. Si consiglia di strofinare sulla pelle e ripetere in trattamento una volta ogni 2-3 giorni fino all’ottenimento del risultato desiderato.

Crema idratante

Dopo aver preso il sole o dopo i trattamenti per eliminare l’abbronzatura non bisogna mai dimenticarsi di idratare la pelle. Mantenere la pelle in uno stato di idratazione adeguata permette di evitare gli inconvenienti legati alla pelle secca e alla sua esfoliazione massiva che spesso causa le antiestetiche macchie sulla pelle.

Condividi con un amico