Come si prepara la crema di caffè freddo

Il caffè è una delle bevande più amate dagli italiani e, oltre al classico espresso, ogni bar propone diverse varianti, dal semplice macchiato o corretto al caffè ai vari gusti (nocciola,cioccolato) e con l’arrivo dell’estate per non rinunciare al gusto che solo il caffè sa regalare soddisfando allo stesso tempo la voglia di qualcosa rinfrescante ecco la crema di caffè, detta anche caffè del nonno

Nei bar solitamente si vede continuamente girare nei granitori così da ottenere la cremosità di un gelato ma la freschezza di una granita ma la crema di caffè o cremolato o espressino freddo che dir si voglia può essere preparato anche a casa.

Come fare il caffè del nonno?

Caffè, panna da montare e zucchero – i più golosi aggiungono anche del cioccolato –  è tutto quello che serve per preparare da sè la crema di caffè perfetta da gustare in ogni occasione e ancor di più in compagnia dopo una cena o un pranzo in compagnia di amici e parenti.

Vi proponiamo le dosi per circa 6 porzioni di cremolato da personalizzare secondo il proprio gusto, ad esempio aumentando la quantità di caffè o diminuendo la dose di zucchero per un sapore più intenso e persistente di espresso.

  • 300 ml di panna da montare
  • 70 ml di caffè espresso
  • 4 cucchiaini di zucchero

A questi tre ingredienti di base si può aggiungere un cucchiaio di liquore al caffè e/o 2 cucchiaini di Nutella per esaltare ancora di più il sapore del caffè.

Come prima cosa occorre preparare il caffè, utilizzando la classica moka o una macchinetta con le capsule: 70 ml di caffè corrispondono a circa 4 tazzine che vanno poi zuccherate e fatte raffreddare. Se si decide di aggiungere la Nutella bisogna sciogliere in questa fase della preparazione i due cucchiaini nel caffè ancora caldo.

Nel frattempo bisogna montare la panna per dolci utilizzando uno sbattitore elettrico con le fruste e quando la panna inizia ad aumentare di volume bisogna aggiungere a filo il caffè freddo e continuare a montare fino ad ottenere una crema omogenea che andrà fatta riposare e rapprendere in congelatore per 1-2 ore.

Prima di servire la crema di caffè va montata per qualche minuto con lo sbattitore per renderla di nuovo cremosa ed ottenere la sua caratteristica consistenza tra gelato e granita. Versato in una tazzina o un bicchierino può essere decorata con un chicco di caffè, qualche cialda o una spolverata di cacao e, per i più golosi, la panna montata.

caffè del nonno

Si tratta di un fresco piacere, di un fine pasto o di un vero e proprio dessert che richiede una preparazione veloce (l’ora di riposo in freezer subito passa) ma che deve essere servito subito dopo essere stato montato e che non si presta ad essere conservato per troppo tempo.

Alcune ricette prevedono l’aggiunta di un cucchiaio di liquore al caffè (o secco dal sapore neutro) così l’alcool non fa ghiacciare e solidificare completamente la crema di caffè ma la lascia morbida ad una temperatura di 2-3 gradi.

Per preparare il caffè hai usato la moka o la macchina con capsule? Forse ti interessa sapere come utilizzare i fondi di caffè e che le capsule si possono ricaricare.

Condividi con un amico