Come usare il cioccolato delle uova di Pasqua?

Con la Pasquetta anche quest’anno sono ufficialmente terminate le vacanze pasquali. Probabilmente anche la nostra casa, soprattutto se siamo mamme, sarà stata invasa da uova di cioccolato di ogni tipo, cioccolato al latte, cioccolato nero, bianco o fondente.

Nei giorni seguenti sarà dura smaltire tutta la cioccolata accumulata, a meno di non vanificare i risultati ottenuti con la nostra dieta in vista della festività.

Come riciclare le uova di Pasqua?

Ma esistono modi alternativi di impiegare la cioccolata avanzata: oltre che mangiarla, naturalmente, è possibile utilizzarla per preparare ricette gustose, magari con l’aiuto dei nostri figli che impareranno – divertendosi – in quanti modi diversi si può utilizzare il cioccolato. Per le ricette che vi indichiamo è possibile usare qualsiasi tipo di cioccolato; è però raccomandabile non mischiare tipi diversi di cioccolato tra di loro, per le ricette proposte utilizzate quindi un solo tipo per volta.

Il cioccolato avanzato può essere utilizzato per glassare un dolce. Per farlo occorre triturare il cioccolato e farlo fondere a bagnomaria con del burro (250 g di cioccolata per 125 g di burro). La glassa così ottenuta può essere stesa sul dolce con l’aiuto di una spatola metallica partendo dall’alto per lisciare poi verso i bordi.

Oppure è possibile preparare dei dolcetti a base di frutta secca ricoperti di cioccolato. Bisogna far fondere il cioccolato alla temperatura di 45°, lasciarlo raffreddare e poi riportare il cioccolato a bagnomaria alla temperatura di 32°.

Si possono ottenere delle scaglie di cioccolato per la decorazione di dolci, semplicemente utilizzando un pelaverdure. Si otterrano così delle piccole scaglie di cioccolato utili per guarnire diversi tipi di piatti, dalla frutta ai prodotti di pasticceria.

Se siamo amanti della fonduta da gustare con la frutta di stagione (in questo periodo fragole, banana, ananas, melone) niente di più facile! Si utilizzano 250 g di cioccolato nero, 2.5 dl di latte, 50 g di burro, 1 dl di panna fresca liquida, 1 baccello di vaniglia. In una casseruola da fonduta si fa sciogliere il cioccolato spezzettato insieme al latte, al burro e alla panna. Si profuma con la vaniglia.

Possiamo preparare in alternativa una gustosa e delicata mousse: occorre fondere 400 g di cioccolato a bagnomaria, montare 8 albumi d’uovo a neve e incorporare 40 g di zucchero. Montare 4 dl di panna fresca e versare il cioccolato sopra gli albumi montati a neve, mescolare con un cucchiaio di legno. In seguito incorporare la panna montata. Versare in coppette e lasciare raffreddare.

Un’ultima ricetta che vi proponiamo è quella dei tartufi al cioccolato: occorre fondere a bagnomaria 200 g di cioccolato nero, bollire 0.4 dl di panna fresca e aggiungerla al cioccolato. Poi aggiungere il burro a pezzi. Sbattere con una frusta per far amalgamare bene, poi far raffreddare in frigo per almeno un’ora. Preparate delle palline prelevando la quantità desiderata con un cucchiaino e guarnite con il cacao in polvere.





Condividi con un amico