Creme solari bio naturali con buon INCI

Con l’arrivo delle prime calde giornate di sole viene voglia di stare di più all’aria aperta. Organizziamo uscite con gli amici, giornate al mare, in montagna o, semplicemente, al parco per godere di quel tepore che tanto ci è mancato nella stagione invernale.

Ed ecco che iniziamo ad esporci più frequentemente al sole anche con l’intenzione, non troppo velata, di recuperare un po’ di colorito che ci ha abbandonato nella stagione fredda e spesso in queste occasioni ci esponiamo al sole senza utilizzare creme solari protettive.

È una pratica molto sbagliata per la salute della nostra pelle in quanto è buona norma proteggersi sempre, tutto l’anno, dal sole in quanto i raggi UVA e UVB potrebbero causare invecchiamento cutaneo precoce, eritemi o, addirittura, avere un effetto cancerogeno.


Quindi una dritta è quella di portare sempre con voi una crema solare da applicare all’occorrenza oppure usare la protezione solare come base per il trucco dopo l’applicazione di una classica crema idratante per essere sicuri di essere sempre protette.

Come scegliere una crema solare

La scelta della protezione solare è molto soggettiva, il fattore di protezione solare (SPF) deve essere mirato esigenze di chi utilizza la crema.

In farmacia, erboristeria, parafarmacia, al supermercato, online sono disponibili una miriade di creme solari, per orientarci ecco i parametri di valutazione da usare:

  • età : la scelta della protezione solare è diversa se si tratta di bambini o di adulti. Per i bambini è indicato sempre l’utilizzo di un fattore di protezione SPF 50+, mentre per gli adulti può essere modulabile
  • valutazione il proprio fototipo: individuare il proprio tipo di pelle condiziona decisamente la scelta del solare. Ad esempio soggetti con la pelle molto chiara, lentiggini e capelli biondi o rossi, devono essere molto attenti alla scelta di una protezione con fattore di protezione alto (SPF 50+) e alla frequenza di applicazione durante lunghe esposizioni e nelle ore calde della giornata.
  • durata e orari di esposizione: applicare più volte la crema solare nel caso di lunghe esposizioni in particolare durante le ore centrali della giornata
  • se si è già abbronzati: in questo caso si può scegliere un fattore di protezione gradualmente più basso (SPF 30 o 15)

Perché scegliere creme solari biologiche?

Negli ultimi anni i consumatori sono sempre più attenti agli ingredienti dei prodotti che usano, in particolare, l’attenzione è sempre più rivolta all’INCI dei cosmetici che usano.

Con INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients) si intende una denominazione internazionale che permette facilmente al consumatore di individuare, ed evitare, ingredienti cosmetici che ritiene potrebbero apportargli allergie o essere dannosi in qualche modo.

Le creme solari biologiche e naturali rispondono a pieno a questa esigenza: nella formulazione c’è una particolare attenzione all’INCI degli ingredienti.

Vengono utilizzati filtri solari fisici al posto di filtri solari chimici (usati nei solari tradizionali) in modo da proteggere la pelle efficacemente senza il ricorso di sostanze indesiderate. Leggendo la tabella degli ingredienti, solitamente nella composizione di un solare bio troviamo come filtri il Biossido di titanio (Titanium Dioxide) e l’Ossido di zinco (Zinc Oxide) in forma di nanoparticelle. Proteggono la pelle in quanto sono particelle minerali che riflettono i raggi solari senza assorbirli.

Le creme solari bio non contengono:

  • parabeni: che occludono la pelle causando brufoli, pori dilatati e punti neri
  • siliconi: che occludono i pori
  • alcol denaturato: che irrita la pelle
  • tensioattvi: aggressivi per la pelle
  • formaldeide e altri componenti potenzialmente cancerogeni
  • profumi: per limitare il rischio di allergie

Inoltre le creme solari bio con buon INCI sono composte da ingredienti che non inquinano l’ambiente, quindi possiamo tranquillamente tuffarci in mare dopo l’applicazione della crema.

L’unico svantaggio dei solari eco-bio è che lascia, al momento dell’applicazione, una leggera patina bianca.

Le migliori creme solari bio con buon INCI

Sono numerose le aziende che producono creme solari naturali, bio e con buon INCI.

Vediamone alcune:

  • Fitocose: i solari di quest’azienda hanno pochi ingredienti e del tutto naturali. Crema e latte solari sono disponibili in SPF 15, 30 e 50+. Hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo
  • Alkemilla Eco Bio Cosmetic: una linea di solari adatti a tutti e disponibile con SPF 15, 30, 50+. Molto facili da spalmare e si assorbono bene. Oltre ai filtri solari fisici contengono anche sostanze lenitive e calmanti per la pelle
  • Biovera: questa linea di solari si assorbe rapidamente, non lascia la sensazione di unto e la scia bianca sulla pelle. È un buon prodotto, tuttavia è solo disponibile con SPF 15, poco protettiva, e quindi ideale per essere utilizzata come base trucco tutto l’anno
  • Alga Maris: sono certificati Eco-cert e Cosmetique Bio. La linea di solari è adatta ad adulti e bambini. Ha altissima protezione, contengono filtri solari fisici e estratti di alga marina
  • Green Energy Organics: sono solari certificati Icea. È una linea di prodotti adatti a tutte le età, contengono filtri fisici, non contengono profumi e oli essenziali per evitare reazioni allergiche
  • Tea Natura: è una linea di solari che comprende crema solare, olio solare e doposole. Contiene ossido di zinco e diossido di titanio, non contiene conservanti chimici, profumi sintetici e coloranti.

Condividi con un amico