Dieta Bulletproof, a colazione caffè con burro per dimagrire

Nel corso dell’anno, ciclicamente, scatta sempre l’ora X per decidere di perdere peso e possibilmente in poco tempo con i minor sacrifici possibili. Una dieta molto diffusa negli Stati Uniti che sta prendendo piede anche in Italia è la Bulletproof, ideata e brevettata da David Asprey, che ha nella colazione il suo punto forte.

La giornata della dieta Bulletproof inizia con una bevanda “a prova di proiettile” a base di caffeina – e fin qui nulla di strano – a cui va aggiunto del burro così da arrivare ad oltre 450 calorie che dovrebbero fornire la giusta carica di energie, fisiche e mentali, per affrontare le ore a venire.

Per preparare il Bulletproof coffee occorrono una tazza di acqua bollente, due cucchiai e mezzo abbondanti di chicchi di caffè macinati; un cucchiaio di un olio a base di grassi altamente digeribili; un cucchiaio di burro non salato e chiarificato, frullando il tutto fino ad ottenere  una bevanda molto simile ad un cappuccino con una bella schiuma invitante in cima e l’aroma di caffè.

David Asprey è però innanzitutto un imprenditore e non deve meravigliare dunque se la bevanda ha effetto solo se preparata con il kit di prodotti da lui proposto nel quale si trovano circa 340 grammi di caffè in grani e 480 ml di brain octane, un olio in grado di fornire energia istantanea per il cervello, oltre a favorire la digestione.

L’idea del Bulletproof nasce da un viaggio di David Asprey in Tibet a 18.000 piedi di altezza quando gli fu offerto una tazza calda di tè con burro di yak, bevanda molto diffusa per uso cerimoniale e conviviale ma anche per combattere il freddo; da allora sono iniziate le sue ricerche che l’hanno portato a mettere a perfezionare via via la ricetta del suo caffè con burro.

La colazione “dei campioni” proposta dalla dieta Bulletproof non solo dovrebbe fornire le energie necessarie per affrontare la giornata ma anche annullare la fame; in realtà non sembrano esserci dei fondamenti scientifici come affermano molti esperti in nutrizione che ricordano che sono i carboidrati a fornire l’energia al cervello, non i grassi.

Bere caffè con burro è solo una delle indicazioni fornite dalla dieta Bulletproof, infatti David Asprey consiglia anche di evitare il glutine (può provocare allergie e infiammazioni), di assumere amido e zuccheri a cena per conciliare il sonno e non durante la giornata (causano sbalzi glicemici).


Pur essendo una dieta che privilegia i grassi bisogna scegliere quelli ritenuti migliori da Asprey, così sicuramente andrà consumato più volte alla settimana l’avocado, perchè fonte di grassi naturali, e per la preparazione dei piatti bisogna preferire l’olio di cocco a quello di oliva o di canola.Nella dieta Bulletproof sono concessi gli alimenti ricchi di polifenoli ossidanti come verdure (mai mangiare il cavolo crudo), caffè e cioccolato, ma attenzione alle proteine che devono essere consumate con moderazione.

Condividi con un amico