La dieta dell’acqua: dimagrire bevendo

dieta dell'acqua

Attualmente le diete depuranti e disintossicanti stanno riscuotendo molto seguito, in quanto ci siamo accorti che per perdere peso e mantenere un ottimo stato di salute è fondamentale drenare i liquidi in eccesso e liberarci dalle tossine accumulate. Le diete drenanti e depuranti aiutano l’organismo a smaltire quella parte di liquidi stagnanti che si accumulano su certe parti del corpo, quali gambe, glutei e pancia e che spesso danno origine a patologie come la cellulite e la pelle a buccia d’arancia.

Tra queste diete si annovera la dieta dell’acqua, una dieta molto semplice che si basa su un principio fondamentale: il consumo di almeno otto bicchieri di acqua durante il giorno. Questa quantità di acqua deve essere bevuta prima dei pasti principali, in quanto essa apporta un effetto saziante e aiuta l’organismo a preparare la digestione nel modo più corretto. Gli otto bicchieri di acqua devono essere bevuti a temperatura ambiente e a piccoli sorsi, per idratare l’organismo e favorire la diuresi durante l’arco della giornata.

Cosa consumare oltre all’acqua?

La dieta dell’acqua si accompagna ad un consumo molto intenso di cibi ricchi di acqua, quali frutta e verdura di stagione. I pasti previsti sono decisamente ipocalorici e contemplano l’introduzione di carni bianche e pesce magro, nonché di cereali integrali per l’apporto di carboidrati. I metodi di cottura sono semplicissimi, dalla bollitura alla piastra le verdure devono essere consumate sia crude che cotte in abbondanti porzioni. Chi soffre di disturbi intestinali legati al consumo di frutta può consumarla al mattino o negli spuntini pomeridiani, evitando la sera quando essa si presenta meno digeribile.

La dieta dell’acqua si completa con l’assunzione serale di tisane drenanti, le quali favoriscono l’eliminazione dei liquidi e aiutano a mettere in atto una depurazione intensa dell’organismo. L’acqua è inoltre una fonte inestimabile di sali minerali, per cui tutto l’organismo si scopre rivitalizzato e reattivo.

Chi sceglie di provare la dieta dell’acqua deve prestare attenzione a non prolungare per troppo questo regime alimentare, in quanto esso è molto ipocalorico. Due settimane sono sufficienti per depurare l’organismo, anche se la pratica di bere molta acqua può essere mantenuta per tutta la vita, in quanto essa regala idratazione all’organismo e apporta tanta salute in termini generali!