Dieta Mediterranea – Vantaggi della cucina greca e cretese

7.410 views

Immersa nel mediterraneo, Creta è un’isola selvaggia, affascinante e perfetta per gli amanti del mare più cristallino e della buona cucina, in special modo della dieta mediterranea. L’arte culinaria del luogo si basa su tecniche semplici e nello stesso tempo su combinazioni originali. Obiettivo finale è sempre far emergere le proprietà del gusto dei prodotti stagionali che sono usati nella preparazione dei vari cibi.

L’olio d’oliva, come nella tradizione italiana, è il protagonista della dieta cretese, insieme allo yogurt
e all’ottimo pesce. Alimenti semplici e nutrienti si intrecciano tra loro, dando vita a dei piatti che mantengono il gusto della tradizione garantendo la soddisfazione del palato e del girovita.

Il bello della cucina cretese, come del resto della cucina greca e di tutti i paesi che si affacciano sul mediterraneo, è l’utilizzo degli stessi genuini ingredienti che, noi italiani adoperiamo giornalmente e che rivisitati, possono dar luogo a ricette appetitose e leggere perfette per portare avanti una dieta sana.

Otto punti basilari della Dieta Cretese e Mediterranea:

  1. Alta percentuale di grassi monoinsaturi (olio d’oliva) rispetto ai grassi saturi (burro, lardo): L’olio d’oliva è noto in tutto il mondo in quanto è un vero e proprio scudo di protezione per la nostra salute, parlando di malattie cardiovascolari, del tumore, persino del diabete e altre malattie. L’olio d’oliva riduce la concentrazione di LDL nel sangue senza diminuire i livelli di HDL, i cosiddetti “cattivo” e “buon” colesterolo rispettivamente.
  2. Consumo moderato di alcol (1-2 bicchieri di vino rosso al giorno): Una quantità minima di alcol al giorno ha effetti positivi sul nostro corpo, poiché ha effetti benefici sui processi digestivi dato che stimola l’appetito ed aumenta le secrezioni gastriche.
  3. Alto consumo di verdure e ortaggi. Oltre ad essere alimenti privi di grassi, le verdure sono fondamentali in quanto consumarle, ci copre dall’azione dannosa degli agenti patogeni (es. i radicali liberi), riduce il rischio di tumori nella zona dell’apparato digerente, allontana il rischio di infarto e di diabete.
  4. Alto consumo di cereali (incluso pane integrale): I cereali hanno un alto contenuto di fibre, carboidrati e proteine e per questo possono essere delle valide alternative alla carne garantendo una dieta povera di grassi e ricca di salute.
  5. Alto consumo di frutta: La frutta è nota per la gran quantità di vitamine che contiene, le quali svolgono, ognuna, un compito specifico nel nostro organismo. È consigliato bere anche molti succhi di frutta i quali vengono assimilati molto rapidamente.
  6. Alto consumo di erbe: Le erbe e in generale le piante aromatiche hanno proprietà antiossidanti. Tra le erbe più comuni e fondamentali per la salute, ricordiamo il rosmarino e l’origano.
  7. Basso consumo di carne: la carne rossa, più della carne bianca, se assunta i maniera eccessiva può procurare nell’individuo malattie cardiovascolari, stipsi (stitichezza data dalla povertà di fibre della carne), artrite, reumatismi, calcoli renali.
  8. Moderato consumo di latticini: Pur essendo parte integrante di una equilibrata dieta, dato il contenuto di calcio, i latticini devono essere assunti con moderazione, in particolare se si tratta di latticini provenienti dalla produzione seriale contenenti grassi e zuccheri aggiunti.

Ecco alcune ricette:

Tzatziki

INGREDIENTI (Per 6 persone):

2 cetrioli medi con le bucce
2 spicchi d’aglio schiacciati
2 cucchiai d’olio d’oliva
1 cucchiaio d’aceto
2 ½ tazze da tè di yogurt greco
1 cucchiaino di sale

PREPARAZIONE: grattugiate il cetriolo, versatelo in una ciotola e salatelo. Strofinatelo e strizzatelo con le mani fino a fargli rilasciare tutti i liquidi (i quali butterete). Mescolate, con una forchetta, lo yogurt con l’aglio, l’olio e l’aceto per 3 minuti fino a far unire tutti gli ingredienti. Alla fine aggiungete il cetriolo e mescolate di nuovo vivacemente per diffonderlo in tutto il composto. Dividetelo in piccole ciotole e conservatelo in frigorifero. Si serve fresco.

CONSIGLI: Ottimo su carne e pesce alla griglia, per insaporire insalate e su verdure bollite.

Pesce con salsa di pomodoro cruda

INGREDIENTI (per 6 persone)

1 kg di pesci a fette (dentici o cernie)
2 pomodori maturi
1 cipolla grande tagliata finemente
il succo di 1 limone
½ tazza da tè d’olio d’oliva
origano
sale
pepe

PREPARAZIONE: Lavate e pulite il pesce, salatelo e collocatelo sulla griglia del forno o sulla brace. Fatelo cuocere per circa 30 minuti a 180° se usate il forno da cucina e abbassate i gradi gli ultimi dieci minuti per farlo rosolare meglio.
Salsa: preparate una salsa con il succo di limone, l’olio d’oliva, i pomodori, la cipolla, l’origano, un po’ di pepe e un cucchiaino d’acqua. Passatela bene al frullatore, fino ad unire gli ingredienti.
Collocate il pesce arrostito in un piatto da portata e copritelo con la salsa. Servite subito

DA SAPERE: Il dentice contiene 101 Kcal per 100 g di prodotto, è ricco di vitamina A, calcio e fosforo oltre a essere povero di grassi. La cernia contiene 88 Kcal per 100 g di prodotto, è ricca di vitamina B3, calcio e fosforo oltre a essere povera di grassi.

Gallette con sesamo nero e olio d’oliva

INGREDIENTI

1 tazza da tè d’olio d’oliva
1 tazza da tè di zucchero di canna
1 tazza da tè di succo d’arancia
20 g di lievito in polvere
2 cucchiai di sesamo nero
1 piccola presa di cumino
6 tazze da tè di farina doppio O

PREPARAZIONE: In una ciotola verste l’olio d’oliva e lo zucchero. Mescolate molto bene, lavorando con le mani il composto. Versateci il succo d’arancia, il cumino e il sesamo passato in padella per 3-4 minuti, in modo da rilasciare il suo aroma. Mescolate la farina con il lievito in polvere e versateli gradualmente nel resto del composto. Impastate il composto, fino ad ottenere un impasto abbastanza duro e omogeneo. Con l’impasto formate dei filoncini piccoli e oblunghi e incideteli per il lungo e a pari distanza. Collocateli su una teglia da forno e fateli cuocere a 180° per 45-50 minuti. Toglieteli dal forno, tagliateli lungo le incisioni e collocateli di nuovo nel forno a 60° per circa 2 ore, fino a diventare secchi come delle friselle. Si conservano per 2-3 mesi in posto fresco.

DA SAPERE: Il sesamo è un ottimo ricostituente per le piastrine del sangue, contiene le vitamine B, E, T e D dove la T è, appunto, responsabile dell’aumento delle piastrine ematiche.
Oltre a tale caratteristica, il sesamo si può considerare un ottimo tranquillante naturale oltre a costituire un’importante riserva di energia, per questo può essere preparato per i bambini, mischiando dei semi con del latte e un po’ di miele.