Dieta dell’uovo sodo

Avete già sentito parlare della dieta dell’uovo sodo? Ebbene si, una delle ultime tendenze alimentari che si sta diffondendo velocemente è la dieta dell’uovo sodo, si dice che con questa particolare dieta si può arrivare a perdere almeno 5 chili in una settimana.

Ormai sono all’ordine del giorno le diete lampo che in pochi giorni ci fanno dimagrire notevolmente, alcune di queste sono bizzarre, divertenti, ma si tratta sempre di diete che non possono essere seguite per lunghi periodi di tempo.

La dieta dell’uovo è una di queste diete lampo dagli effetti miracolosi, si tratta di una dieta con un regime ipocalorico che sfrutta il potere saziante di un alimento il cui consumo, finora nelle diete era consigliato massimo due o tre volte a settimana, mentre qui è l’ingrediente principale.

I risultati a quanto pare ci sono ma si sa che questo tipo di diete hanno sempre dei pro e dei contro. Non ci resta che saperne di più per decidere se provare o meno la nuova dieta dell’uovo sodo!


Dieta dell’uovo sodo: come funziona?

La dieta dell’uovo sodo come abbiamo detto presenta un regime alimentare che promette di far perdere circa 5 chili in 7 giorni. È una dieta iperproteica, ipocalorica e a basso consumo di carboidrati che a quanto pare funziona, La sua efficacia è dovuta soprattutto al fatto che la regola principale, da non trasgredire assolutamente, è quella di evitare qualsiasi tipo di cibo spazzatura, inoltre è una dieta che non prevede spuntini tra un pasto e l’altro.

In particolare durante la settimana di dieta si devono evitare: alcool, bibite, dolci, caramelle, pizza, hamburger, alimenti grassosi, alimenti ricchi di zucchero. I carboidrati vengono drasticamente ridotti  e sono ammessi solo dolcificanti. Insomma la dieta dell’uovo non è così semplice e divertente da seguire, è una dieta molto rigida e soprattutto precisa.

Per farla funzionare infatti bisogna rispettare gli orari dei pasti, cercando di mangiare sempre alla stessa ora seguendo il menù alla lettera.

L’alimentazione deve basarsi principalmente su frutta e verdura abbinati ovviamente all’uovo sodo. Infine bisogna bere molto, e tra le bevande consentite oltre l’acqua ci sono i centrifugati di frutta o verdura, tisane, tè e anche caffè. Una raccomandazione è quella di praticare dell’attività fisica regolarmente per almeno mezz’ora al giorno.

Proprietà dell’uovo sodo

Il protagonista di questa dieta è chiaramente l’uovo sodo. In generale le uova sono un alimento proteico e saziante, e sono un cibo essenziale in una corretta alimentazione per tanti motivi. Le uova hanno infatti quasi tutti i nutrienti necessari, contengono vitamine, come la vitamina B12, vitamina B2, vitamina A e vitamina B5.

Contengono anche quasi tutti i minerali necessari al nostro corpo come ferro, zinco, calcio, magnesio, potassio e vitamina E, inoltre la componente grassa delle uova fa bene.

Insomma le uova sono un alimento assolutamente salutare, nonostante abbiano un contenuto di colesterolo un po alto ma che nelle persone sane non porta un aumento dei livelli di colesterolo. Ma al centro di questa dieta troviamo le uova sode, una versione dell’uovo che tutti conosciamo, semplice da fare e buona da mangiare.

L’uovo sodo è ideale nelle diete perché è molto salutare e ha diverse proprietà tra cui:

  • è poco calorico: circa 77 calorie
  • è più digeribile
  • è saziante, limita notevolmente gli attacchi di fame
  • è proteico

Dieta dell’uovo sodo: fa male?

Innanzitutto possiamo dire che le uova sono un alimento sano e proteico che non può fare altro che bene se consumato con moderazione. Il fatto di mangiare uova ad ogni pasto della giornata infatti può portare a tutta una serie di problemi come ad esempio: stitichezza, carenze nutrizionali, può interrompere una corretta digestione, in alcuni soggetti può portare aumento dei livelli di colesterolo, e rischio di insufficienza cardiaca.

Nel caso specifico della dieta dell’uovo sodo non ci sono particolari rischi e controindicazioni poiché la dieta prevede un’alimentazione sana basata sul consumo di frutta e verdura accompagnate da uova sode, e una costante attività fisica.

Tuttavia alcune persone seguendo questa dieta hanno rilevato un maggiore senso di stanchezza e affaticamento, dovuto soprattutto alla mancanza dell’energia che deriva dai carboidrati, drasticamente ridotti nella dieta dell’uovo sodo.

Essendo una dieta abbastanza drastica è sempre consigliabile ascoltare il parere di un medico prima di iniziarla, e soprattutto non va seguita più di 14 giorni. Questo tipo di dieta non è adatto a chiunque, in particolare dovrebbero evitarla: chi ha problemi renali, epatici e livelli alti di colesterolo.

Dieta dell’uovo sodo: menù settimanale

Lunedì:

  • Colazione: frutta e 2 uova sode
  • Pranzo : frutta e 2 fette di pane
  • Cena : insalata e pollo grigliato

Martedì:

  • Colazione: frutta e 2 uova sode
  • Pranzo: insalata verde e pollo grigliato
  • Cena: 2 uova sode, insalata e un’arancia

Mercoledì:

  • Colazione: frutta e 2 uova sode
  • Pranzo: formaggio, una fetta di pane e un pomodoro
  • Cena: insalata e pollo grigliato

Giovedì:

  • Colazione: frutta e 2 uova sode
  • Pranzo: frutta
  • Cena: insalata e pollo grigliato

Venerdì:

  • Colazione: frutta e 2 uova sode
  • Pranzo: verdure lesse e 2 uova sode
  • Cena:  pesce grigliato e insalata

Sabato:

  • Colazione:  frutta e 2 uova sode
  • Pranzo: frutta
  • Cena:  insalata e pollo grigliato

Domenica:

  • Colazione: frutta e 2 uova sode
  • Pranzo: verdure lesse con pollo e insalata di pomodori
  • Cena: verdure lesse
adele-dauria

Sono laureanda alla facoltà di lettere moderne all’Università degli Studi di Salerno. Da sempre interessata e aggiornata sulle novità riguardanti salute, bellezza, cura del corpo e benessere psico-fisico.

Condividi con un amico