Digital detox: ritrovare il benessere riducendo la tecnologia

digital detox

Riuscite a ricordare l’ultima volta in cui siete stati disconnessi dalla rete per almeno un giorno? Probabilmente no. Le nostre vite sono ormai ricche di schermi: dal computer, allo smartphone, passando per il tablet. In questo contesto, si sviluppa il bisogno di rivendicare le esperienze di vita reale che tutti gli apparecchi moderni ci stanno lentamente portando via. Quante di noi, ad esempio pensano di avere una dipendenza da whatsapp?

Per questo motivo, sta prendendo sempre più piede il digital detox: una sorta di vera a propria disintossicazione dalla tecnologia, in grado di migliorare la salute e lo sviluppo delle relazioni personali.

Cos’è il digital detox?

Il digital detox consiste nel ridurre l’utilizzo di tutti gli apparecchi in grado di connettersi, per un certo periodo. Questa operazione permette di trascorrere del tempo completamente liberi da ogni tecnologia, ritrovando il piacere di concedersi momenti dedicati a se stessi e alle attività preferite.

È un’occasione per ricaricarsi e connettersi, questa volta, con la parte più autentica di ognuno di noi. Evitare l’utilizzo dei device elettronici può risultare difficile, in un primo momento, ma pian piano permetterà a corpo, anima e mente di concentrarsi su ciò che realmente conta.

Cominciate con piccoli passi, fino a spingervi sempre più in là.

Stilate delle liste

Prima di iniziare il percorso di digital detox, stilate due liste. Nella prima, elencate tutti gli apparecchi digitali in vostro possesso, così da capire l’entità della dipendenza. Nella seconda, scrivete le cose che vi piacerebbe fare durante le vostre giornate, ma per cui non trovate mai il tempo.

In questo modo realizzerete che, riducendo l’utilizzo della tecnologia, guadagnerete ore preziose da dedicare a cose più rilevanti che controllare ossessivamente le notifiche dei social network. Alcune ricerche hanno mostrato che spendiamo ogni anno l’equivalente di circa tre settimane connessi sui siti social.

Iniziate gradualmente

Cominciate il digital detox mettendo via per 15 minuti ogni dispositivo connesso. Se la tentazione di utilizzarli è troppo forte, spegneteli o riponeteli in un luogo non direttamente accessibile. Il giorno dopo, aumentate la difficoltà rinunciando alla tecnologia per 30 minuti.

Continuate così per i giorni a seguire. In alternativa, scegliete un giorno della settimana in cui stare lontani da una specifica piattaforma social. Ad esempio, il lunedì può diventare la giornata senza Instagram, il martedì quella senza Twitter e così via.

Avvisate le persone a voi vicine

La più grande preoccupazione che attanaglia le persone desiderose di intraprendere il digital detox è quella di non poter essere rintracciati dai propri amici o famigliari. Non appena sarete pronti, dite alla persone a voi care che rimarrete offline per un po’ di tempo. Potete usare proprio la tecnologia per farlo: inviate email, messaggi o comunicatelo scrivendo un post sui vostri profili social.

Preparatevi alle tentazioni

Durante il periodo di digtal detox è importante svolgere attività in grado di distrarvi quando la voglia di controllare le notifiche o connettersi a internet sarà troppo forte. Prendete in considerazione l’idea di acquistare riviste cartacee e libri o di dedicarvi a passatempi che non necessitino della rete.

Anche fare una semplice passeggiata è un ottimo modo per impegnare la mente e osservare cosa accade intorno a voi, rendendo la percezione del reale ancora più efficace. Quando si è totalmente presenti nelle situazioni, infatti, il livello di stress diminuisce e si rinforzano le relazioni interpersonali.

Assicuratevi di dormire bene

Tenete i vostri dispositivi digitali lontani dalla camera da letto. In questo modo, eviterete la tentazione di utilizzarli prima di prendere sonno e non appena svegli la mattina. Dormire bene è fondamentale per garantire tutte le funzioni del nostro organismo e aiuta a gestire al meglio il percorso di disintossicazione digitale.

Disabilitate le notifiche

Per porre un limite alla dipendenza tecnologica, disabilitate le notifiche dei social media o di qualsiasi applicazione che invii avvisi. Cominciate con una o due piattaforme e stabilite un preciso momento della giornata da dedicare al controllo dei post, decidendo anche il limite da spendere in questa operazione, ad esempio: 20 minuti.

Per una buona riuscita, e per trovare la giusta spinta, assicuratevi di non oltrepassare mai il limite stabilito.

Benefici del digital detox

Ritrovare la tranquillità

Senza uno smartphone o un tablet che vibra e suona costantemente, sarete in grado di concedervi un momento per voi stessi, lontani  dalla sensazione di dover essere sempre pronti e scattanti per rispondere.

Pensare di più

Guardare tutto il girono lo schermo dei propri dispositivi tecnologici impegna la mente al punto da dimenticare il presente. Provare a concentrasi su ciò che ci circonda, invece, aiuta a capire meglio le situazioni e a trovare le soluzioni ad alcuni dei problemi che ci affliggono.

Interagire con le persone intorno

Quando non si hanno apparecchi elettronici da utilizzare, si tende a socializzare maggiormente con le persone intorno. È possibile così iniziare una conversazione e stimolare la mente o condividere emozioni e risate.

Essere più produttivi

Dopo un po’di tempo passato senza la tecnologia, corpo e mente diventeranno più energici che mai. La produttività aumenta grazie alle stimolazioni che il nostro cervello è costretto a ricevere quando smette di concentrarsi esclusivamente sulla realtà virtuale.

Provate anche voi ad iniziare un periodo di digital detox. Ne trarrete sicura soddisfazione e migliorerete il vostro benessere psicofisico.

Alessandra Montefusco
Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di rimedi naturali e cosmetica ecobio sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime novità del settore e sulle potenzialità dei prodotti che madre natura ci ha donato. Mi occupo di comunicazione e lavoro nel settore degli audiovisivi. Amo la musica - mia grande passione - la letteratura, il cinema, le passeggiate all’aria aperta e…il cibo!