Fichi in fitoterapia per combattere stipsi, acne e gastriti

3.505 views
fichi fitoterapia

I fichi, sono un frutto dolce e particolare che forse non a tutti piace per la sua consistenza o per il suo sapore troppo dolce. Ma forse non tutti sanno che i fichi hanno delle importanti proprietà terapeutiche confermate da studi scientifici.

Il fico infatti è anche usato in fitoterapia, la nuova frontiera dell’alimentazione per curare disturbiTimocalendula, ippocastano, fico sono solo alcune delle piante benefiche per salute ed organismo.

Inoltre le sostanze nutritive e le tante vitamine contenute nei fichi, li rendono importanti per la nutrizione dei bambini oltre che degli adulti. Quindi i fichi sono un frutto dalle mille risorse, ricco di benefici e proprietà curative, un frutto forse sottovalutato ma in realtà molto interessante, tutto da scoprire. Non ci resta quindi che scoprirlo meglio e vedere quali sono le sue proprietà terapeutiche.

Proprietà dei fichi

La pianta di fico è una delle più diffuse nel sud Italia. I fichi hanno moltissime varietà, se ne distinguono ben 150, oltre che per le dimensioni anche per i colori. I frutti possono essere verdi, marroni, viola e neri. Le varietà più apprezzate e commercializzate sono quelle verdi e nere.

I fichi sono ricchi di potassio e magnesio, due sali minerali con potenti proprietà antitumorali, sono inoltre ricchi ferro, calcio e di vitamine, in particolare la vitamina B6 e le vitamine del gruppo A, contengono poi sostanze zuccherine, e amminoacidi.

La presenza della vitamina A insieme al potassio, al calcio ed al ferro, permette al fico di essere un ottimo alleato per la salute di ossa e denti, per proteggere la pelle (funzione emolliente) e per rendere efficiente la vista.

Infine contengono sostanze gelatinose, dette mucillaggini, che nella mucosa dello stomaco contrastano la motilità  e l’iperacidità . Si possono trovare anche in erboristeria sotto forma di macerato glicerinato. Tra  i tanti benefici e  proprietà curative i fichi sono:

  • antibatterici
  • benefici per ossa e denti
  • contrastano malattie della pelle
  • ottimi per la vista
  • aumentano le difese immunitarie
  • antiossidanti
  • antirughe
  • lassativi
  • favoriscono la digestione
  • energizzanti
  • antinfiammatori
  • ideali per regolare la pressione
  • cicatrizzanti
  • ideali per ridurre le escrescenze della pelle
  • ottimi per eliminare porri, verruche, calli

Decotto di fichi

Il decotto di fichi secchi ha un’azione lenitiva  soprattutto nei casi di tosse, bruciori alla gola e persistenza di catarro: mettete 6 fichi secchi in ½ litro di acqua e portate ad ebollizione per 5 minuti, a fuoco basso.

Bevete quindi il liquido ancora caldo, aggiungendo eventualmente del miele, più volte durante la giornata.

Oppure, utilizzando le foglie del fico, prendetene 40 gr essiccate e mettetele in infusione in 1 lt di acqua bollente, per 20 minuti (con coperchio). Filtrate il liquido e bevetene 2 o 3 tazze al giorno lontano dai pasti.

Per problemi bronchiali, fate un decotto facendo bollire 100 gr di datteri senza nocciolo, 100 gr di giuggiole, 100 gr di fichi secchi e 100 gr di uva secca in 1 lt di acqua, per 30 minuti a fuoco lento. Quindi filtrate il liquido e bevetene 2 o 3 tazze al giorno.

Fichi contro l’acne

Quanti di noi si trovano a dover fare i conti con l’acne giovanile o acne in età adulta? Prima di rivolgerci ad uno specialista per un trattamento con farmaci proviamo ad alleviare il problema con rimedi naturali. Il lattice di fico, infatti è utile contro porri, calli e verruche e contiene delle sostanze, le proteasi, che hanno la capacità di ridurre le escrescenze della pelle.

Quindi i fichi possono essere davvero efficaci per combattere il comunissimo problema dell’acne o per eliminare qualche brufoletto che proprio non ci piace. Basta far bollire un fico secco, e dopo averlo fatto freddare, mettetelo a contatto grazie all’uso di una garza con un brufolo per tutta la notte.

Fichi contro la stipsi

Risolvere il problema della stipsi non è cosa facile. Qui vogliamo proporvi un rimedio efficace utilizzando il fico. Preparate un decotto con un fico secco: mettete il fico in un pentolino d’acqua fredda e portate a bollore.

Lasciate decantare e bevetene un bicchiere 2 o 3 volte al giorno. Il primo la mattina a digiuno. Ovviamente integrate questo procedimento con l’assunzione quotidiana di verdura, frutta, attività fisica e tanta acqua.

Fichi contro l’acidità di stomaco e gastrite

Preparate un decotto con un fico secco: mettete il fico in un pentolino d’acqua fredda e portate a bollore. Lasciate decantare e bevetene un bicchiere 2 o 3 volte al giorno. Il primo la mattina a digiuno.

Questo composto vi aiuterà nel reflusso gastrico, nella gastrite alimentare e da stress e soprattutto da quella fastidiosa acidità di stomaco che spesso abbiamo dopo aver fatto un‘abbuffata.

Fichi alleati della pelle

Sappiamo che il fico è terapeutico, ed è un ottimo alleato della pelle, per questo nei suoi impieghi troviamo appunto utilizzi anche nel settore della bellezza.

Il lattice che fuoriesce dalla buccia del fico infine, viene utilizzato per eliminare verruche, calli e macchie della pelle (uso esterno) grazie alla sua azione caustica e proteolica conferita dall’amilasi e dalla proteasi che contiene: ricavato il lattice, tamponate con questo la parte dolente e coprite poi con un cerotto, ripetendo l’azione 2 o 3 volte al giorno.

I fichi per le loro proprietà e le sostanze contenuti sono diventati ingredienti efficaci in alcuni trattamenti estetici, in particolare nella realizzazione di maschere per il viso e  scrub per il corpo. Vediamo alcune ricette di maschere e scrub al fico fai da te:

Maschera al fico

Abbiamo parlato dei benefici del fichi per la pelle, il fico infatti è  un ottimo emolliente, ricco di antiossidanti, e detergente, per cui si può applicare su mani e viso sotto forma di maschera di bellezza. Bastano pochi passaggi e ingredienti per preparare una maschera al fico fai da te:

  1. Prendete dei frutti maturi e schiacciateli con una forchetta (anche la buccia).
  2. Per ottenere un prodotto emolliente e per nutrire la pelle mescolate la polpa ad un cucchiaio di olio di mandorle dolci.
  3. Applicate su viso o mani e tenete in posa una decina di minuti, quindi sciacquate.

Questa maschera è ottima se la pelle tende a seccare con i primi freddi. Se siete state a lungo esposte al sole, potete lenire la pelle e stimolare la rigenerazione cellulare mescolando la purea di fichi a due cucchiai di olio di oliva.

Maschera per le occhiaie

Frullate metà fico e mescolate poi con qualche goccia di olio di mandorle. Applicate sotto gli occhi e lasciate riposare e agire per un quarto d’ora.

Maschera anti age

ideale come esfoliante e detergente, soprattutto quando il freddo disidrata la pelle. Prendete 3 fichi e riduceteli in purea. Mescolate poi con 1 cucchiaio di olio d’oliva, che stimola la rigenerazione cellulare e cura i danni provocati dal sole (quindi anche effetto anti-età).

Mescolate quindi bene gli ingredienti e poi applicate il composto sul viso, strofinando leggermente per sfruttare l’azione esfoliante. Lasciate poi riposare per 5/10 minuti. Togliete i residui utilizzando lavette in spugna, prima passate sotto l’acqua calda.

Scrub al fico

I semi e la polpa sono perfetti come scrub leggero per aree del corpo delicate. Ma se al potere antiossidanti del fico volete aggiungere una più forte azione esfoliante, basta aggiungere un cucchiaio di zucchero. per ottenere un ottimo ed efficace scrub da applicare su tutto il corpo. Quindi per preparare un semplice e veloce scrub al fico fai da te seguite questi passaggi:

  1. estraete dal frutto la polpa e i semi
  2. aggiungete dello zucchero
  3. allungate con dell’olio di mandorle o di oliva e mescolate il tutto

Controindicazioni dei fichi

Prima di effettuare qualsiasi trattamento sia interno che esterno consultare il proprio medico per eventuali allergie o controindicazioni!

Consumare fichi può essere dannoso per tutti quei soggetti che soffrono di calcoli renali, o in pazienti diabetici, in questi casi è bene ridurne le quantità se non proprio escluderli dalla propria alimentazione. C’è inoltre da considerare che il fico è molto calorico, quindi inadatto in quei soggetti affetti da obesità o sono in sovrappeso.

Per quanto riguarda l’utilizzo dei fichi sulla pelle non ci sono particolari effetti indesiderati, in alcuni casi si sono avute reazioni allergiche come l’orticaria, ma solo in soggetti già allergici, però bisogna ricordare di non usare fichi sulla pelle prima di un’esposizione al sole perché favoriscono le ustioni. Infine se si utilizza il lattice di fico non va mai messo a contatto diretto con la pelle.

Avatar
Sono laureanda alla facoltà di lettere moderne all'Università degli Studi di Salerno. Da sempre interessata e aggiornata sulle novità riguardanti salute, bellezza, cura del corpo e benessere psico-fisico.