Fumenti, rimedio naturale per liberare il naso

6.539 views

Il raffreddore con conseguente naso chiuso è tra i malanni di stagione più fastidiosi perchè come spesso ci hanno ripetuto per guarire è necessario che “faccia il suo corso”; per fortuna esistono dei rimedi per avere un sollievo – seppur temporaneo – e tra questi tanto antico quanto naturale ci sono i fumenti o suffumigi.

Si tratta di inalazioni calde da sempre usate per liberare il naso chiuso e il mal di gola ancor più efficaci se fatte di sera prima di andare a dormire perchè permettono di respirare liberamente durante la notte e se all’acqua calda si aggiungono oli essenziali che così possono sprigionare i loro effetti benefici.

I suffumugi hanno il vantaggio di essere economici e facili da preparare, infatti basta una pentola in cui mettere a bollire l’acqua, un asciugamano e gli ingredienti che si vogliono aggiungere ma basta anche del comune bicarbonato di sodio (un cucchiaio), il più usato dalle nonne, o sale grosso (anche questo un cucchiaio). Se si sceglie di aggiungere dell’olio essenziale (tea tree, eucalipto, menta, ecc) non bisogna superare le 4-5 gocce per ogni litro d’acqua.

La camomilla è altrettanto efficace, soprattutto in caso di otite causata da eccessivo muco, e se non si hanno a disposizione i fiori essiccati si può anche versare nell’acqua bollente una normale bustina da tisana. L’eucalipto, il pino silvestre e la menta in quanto sostanze balsamiche danno immediatamente un senso di benessere e di liberazione “inondando” le vie respiratorie in caso di congestione nasale e di mal di gola; bastano 4 o 5 gocce di olio essenziale per ogni litro d’acqua a cui in aggiunta o in sostituzione al  cucchiaio di bicarbonato di sodio.

Come fare i suffumigi

Una volta preparata l’acqua bollente bisogna coprire la testa con l’asciugamano che non fa disperdere i vapori troppo in fretta e respirare sia con il naso che con la bocca aperta i fumi che salgono dal recipiente per 5-10 minuti circa avendo però cura ogni 2 minuti di riemergere per respirare l’aria normale dell’ambiente.

In caso di naso particolarmente chiuso i fumenti si possono ripetere anche due volte al giorno, altrimenti basta una volta ogni sera fino a quando il raffreddore non sarà andato via.