I vantaggi dell’ipnoterapia

L’ipnoterapia viene praticata da secoli e fa parte della cultura di moltissime civiltà antiche. Oggi questa tecnica viene utilizzata con successo per trattare dolore, disturbo da stress post-traumatico, ansia e sindrome dell’intestino irritabile. È poi un valido aiuto anche per coloro che hanno intenzione di smettere di fumare e per chi soffre di problemi alimentari.

Spesso si ha un concetto strano di ipnosi, abituati come siamo a considerarlo un semplice numero di magia praticato per stupire e far compiere atti particolari a chi la subisce. Questo approccio alla tecnica non è corretto. L’ipnoterapia è infatti uno strumento terapeutico che supporta il paziente nel cammino verso la risoluzione di una grande varietà di disturbi, psicologici e non.

Apporta benefici sia alla sfera mentale che fisica producendo effetti benefici a lungo termine. L’esperienza dell’ipnosi è simile a quella del sogno o a un certo tipo di meditazione. Durante il processo si vive un amplificato stato di concentrazione in cui la mente allontana ogni distrazione e permette al soggetto di aprirsi a nuove suggestioni.

L’ipnoterapia è una pratica che si è evoluta nel corso di migliaia di anni grazie all’interesse di professionisti e terapisti di comprovata competenza.

Oggi, la maggior parte dei medici come, oncologi, psichiatri, endocrinologi e gastroenterologi, giusto per citarne alcuni, stanno cercando il modo di incorporare l’ipnosi nei loro trattamenti convenzionali. Scopriamo di più di questa straordinaria tecnica curativa.

Cos’è l’ipnoterapia?

L’ipnoterapia è una pratica terapeutica grazie alla quale il paziente viene guidato verso uno stato di relax e accompagnato dal terapista attraverso il mondo delle suggestioni, in cui si sentono più a loro agio. Non è doloroso né pericoloso ed è considerato un rimedio valido per la maggior parte delle persone.

Per alcuni, lo stato di incoscienza si raggiunge in 10-20 minuti, altri invece hanno bisogno di soli pochi secondi. Uno degli equivoci più comuni riguardanti l’ipnoterapia è quello di considerare l’ipnosi come un procedimento che induce le persone a compiere gesti e dire cose senza che loro abbiano la possibilità di scegliere.

Niente di più sbagliato. Infatti nessuno può venir ipnotizzato contro la propria volontà o rendersi protagonista di atti che sono contro la stessa natura del paziente. Inoltre, la maggior parte dei soggetti può decidere di risvegliarsi dall’ipnosi quando preferisce.

Come funziona l’ipnoterapia?

Esistono diverse teorie sul funzionamento dell’ipnoterapia. L’Università del Massachusetts ha teorizzato che durante una seduta il corpo e i pensieri diventano più focalizzati mentre il battito cardiaco e la pressione sanguigna diminuiscono.

In questa condizione, la mente consapevole è meno attiva e il subconscio comincia a lavorare meglio. Lo stato di trance permette di attivare circuiti neuronali che rimarrebbero, altrimenti, nascosti. Una sessione di ipnoterapia può svolgersi in diversi modi. Il procedimento generale segue però alcune pratiche di base:

  • Il terapista e il paziente identificano l’obiettivo da raggiungere
  • Il paziente viene fatto rilassare mediante specifiche tecniche
  • Il paziente viene guidato attraverso parole o immagini
  • Il paziente si lascia andare ai pensieri più critici e si abbandona alle suggestioni
  • Il paziente si risveglia e riflette, insieme al terapista, sull’esperienza appena vissuta

Alcuni soggetti sono in grado di abbandonare lo stato di trance in ogni momento. La loro mente infatti è attenta al mondo circostante, mentre il subconscio si concentra sul problema.

Benefici dell’ipnoterapia

Moltissime ricerche scientifiche hanno studiato gli effetti dell’ipnoterapia e hanno dimostrato quali benefici può apportare questa tecnica. Riesce a trattare depressione, dolore cronico, sindrome del colon irritabile e coadiuva a preparare i pazienti che devono affrontare determinati interventi o terapie chirurgiche. È efficace inoltre nell’inibire l’attività del cervello che provoca l’insonnia.

L’ipnosi funziona anche come terapia per smettere di fumare e, quando unita all’agopuntura, i suoi risultati in questo senso sono ancora più rapidi. Tra i benefici dell’ipnoterapia è annoverata anche la capacità di trattare alcuni disturbi alimentari e quella di aiutare a perdere peso.

L’ipnoterapia è un valido strumento nelle mani di professionisti esperti. Non dovrebbe mai essere usata per intrattenere o da persone che non perseguono scopi medici. È considerata una pratica sicura, se svolta con competenza. Per una migliore efficacia è bene che il terapista conosca a fondo tutta la storia clinica del paziente.

 

Alessandra Montefusco
Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di rimedi naturali e cosmetica ecobio sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime novità del settore e sulle potenzialità dei prodotti che madre natura ci ha donato. Mi occupo di comunicazione e lavoro nel settore degli audiovisivi. Amo la musica - mia grande passione - la letteratura, il cinema, le passeggiate all’aria aperta e…il cibo!