Alleviare le irritazioni da pannolino grazie all’olio di cocco

olio di cocco contro irritazioni da pannolino

L’olio di cocco è uno dei migliori prodotti per trattare le irritazioni da pannolino. Viene estratto dalla polpa del frutto maturo attraverso il metodo della compressione a freddo. Esso possiede proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e antisettiche. L’uso topico dell’olio di cocco sulla pelle dona un immediato sollievo e riduce arrossamento, prurito e sensazione di bruciore.

Le irritazioni da pannolino rappresentano un fastidioso disturbo che può manifestarsi sull’epidermide sensibile dei più piccoli. Ciò avviene generalmente ai bambini di età inferiore ai 4 anni che indossano i pannolini. Questa condizione è molto frequente e spesso ci si affida all’utilizzo di creme specifiche reperibili nella grande distribuzione per far fronte al problema.

Esistono però anche dei metodi naturali per eliminare i fastidi legati all’irritazione da pannolino. L’olio di cocco rappresenta proprio uno degli ingredienti più efficaci in questo senso. L’applicazione costante di rimedi a base di questo straordinario olio nutre la pelle rendendola subito sana e libera da ogni disagio.

Vediamo come riuscire a preparare i nostri elisir casalinghi a base di olio di cocco contro le irritazioni da pannolino.

Olio di cocco puro

Quando l’olio di cocco viene estratto direttamente dalla polpa matura senza subire processi chimici, è chiamato puro. Esso contiene tutti i benefici e le proprietà medicinali necessarie per trattare in modo adeguato le irritazioni da pannolino.

Il semplice uso topico servirà ad eliminare tutti i fastidi ed esse legati. Lavate bene la zona interessata con acqua tiepida e utilizzate un panno per asciugarla bene. Applicate poi un sottile strato di olio di cocco e attendete che si asciughi naturalmente. Questo procedimento, attuato in modo costante, elimina eventuali infezioni e riduce il prurito.

Olio di cocco e curcuma

Utilizzare la curcuma insieme all’olio di cocco genera una potente azione antibatterica. Essa combatte le infezioni e lenisce la pelle stressata e irritata. Riduce inoltre rossore e infiammazione. Mescolate bene 2 cucchiai di olio di cocco e 1 cucchiaio di curcuma in polvere fino ad ottenere una pasta densa.

Applicate il composto sulla zona arrossata e lasciatela agire per circa un’ora. Trascorso questo tempo, risciacquate con acqua tiepida.

Olio di cocco e camomilla

Potete preparare una crema contro le irritazioni da pannolino procurandovi olio di cocco, camomilla e calendula. Questo rimedio è davvero straordinario nel ridurre bruciore, rossore e prurito provocati dal contatto col pannolino.

Per avere un prodotto dalla consistenza ancora più cremosa, è possibile aggiungere del burro di karitè alla ricetta, efficace anch’esso contro le infiammazioni. Fate sciogliere 3 cucchiai di burro di karitè a bagnomaria. A questo punto, versate all’interno del burro 3 cucchiaini di camomilla essiccata (o in polvere).

Mescolate qualche secondo e versate poi 3 cucchiai di olio di cocco e 1 cucchiaio di polvere di fiori di calendula nel composto. Montate questa crema per diversi minuti aiutandovi con una frusta o con uno sbattitore elettrico.

Terminata l’operazione, trasferite la pasta in un contenitore pulito e riponetelo in un luogo buio e fresco per almeno 5 ore. A questo punto, potete applicare la crema appena preparata sulla zona interessata. L’operazione va ripetuta dalle 2 alle 3 volte al giorno.

Olio di cocco e olio essenziale di tea tree

L’olio essenziale di tea tree è uno dei più potenti agenti antimicotici naturali. Elimina rapidamente gli elementi patogeni senza effetti collaterali. Gli sfoghi cutanei intorno alla zona toccata dai pannolini possono essere estremamente fastidiosi per il bambino e, in casi particolari, dare luogo alla proliferazione di funghi e batteri.

Usare un composto a base di olio di cocco e olio essenziale di tea tree aiuta a scongiurare il problema. Versate 2 cucchiai di olio di cocco all’interno di un recipiente e aggiungete al suo interno dalle 3 alle 5 gocce di olio di tea tree.

Pulite bene con acqua la zona interessata e asciugatela accuratamente. Applicate il composto sull’epidermide colpita da irritazione e attendete che si asciughi naturalmente. A questo punto, potete procedere con l’applicazione del pannolino pulito. Per garantire la sicurezza del bambino, provate la miscela prima sulla vostra pelle. L’olio essenziale di tea tree, infatti, può provocare allergia nei soggetti predisposti.

Con questi pochi gesti potrete ridare sollievo al vostro bambino senza utilizzare prodotti chimici spesso realizzati con additivi troppo aggressivi per una pelle così delicata. Si tratta inoltre di preparazioni che non fanno male neanche al portafoglio: tutti gli ingredienti scelti sono infatti economici e possono essere utilizzati anche per più composti, ottimizzandone la resa. Scegliete il metodo che preferite tra quelli proposti e stupitevi della loro efficacia.

Alessandra Montefusco
Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di rimedi naturali e cosmetica ecobio sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime novità del settore e sulle potenzialità dei prodotti che madre natura ci ha donato. Mi occupo di comunicazione e lavoro nel settore degli audiovisivi. Amo la musica - mia grande passione - la letteratura, il cinema, le passeggiate all’aria aperta e…il cibo!