La ricetta della torta pasqualina

Un classico della tavola delle feste, ma ancor di più della scampagnata fuori porta di Pasquetta la torta pasqualina è una torta salata ripiena di erbette, uova e ricotta tipica della cucina ligure ma apprezzata  in tutta Italia.

La torta pasqualina, ottima da mangiare anche fredda e per questo ideale da portare con sè il Lunedi dell’Angelo, tradizionalmente si prepara con spinaci e bieta ma molto diffusa è la variante con carciofi. Il procedimento diventa lungo ed elaborato se si prepara anche la pasta sfoglia esterna che, secondo tradizione, dovrebbe avere 33 strati come gli anni di Cristo, ma si può velocizzare il tutto acquistando al supermercato i dischi di pasta sfoglia già pronta.

Per la torta pasqualina classica di occorono:

  • 1/2 kg di Spinaci (o bietole)
  • 3 rametti di Maggiorana
  • 300 gr di Ricotta
  • 70 gr di Parmiggiano
  • 6 uova
  • sale e pepe q.b.
  • un pizzico di noce moscata
  • olio
  • 2 dischi di pasta sfoglia

Procedimento

Ripassa in padella per qualche minuto la verdura sbollentata  e quando è tiepida sminuzzala su un tagliere (a scelta si può lasciare anche intera). In una terrina mescola la ricotta, il formaggio, sale, pepe, noce moscata e 3 uova intere creando un composto cremoso e bene amalgamato a cui va infine aggiunta la verdura e le foglioline di maggiorana.

Fodera uno stampo (20 cm di diametro) con la carta forno e stendi il primo disco di pasta sfoglia, avendo cura di farlo aderire lungo i bordi. Versa il ripieno della torta pasqualina sulla sfoglia e crea 3 incavi equidistanti, come dei nidi, e in ognuno apri un uovo intero che in cottura diventerà poi cotto.

Ricopri la torta con il secondo disco di pasta sfoglia su cui vanno ripiegati i bordi di quello sottostante utilizzato per la base e per foderare lo stampo, formando un cordoncino che va poi appiattito utilizzando una forchetta. Spennella la superficie della torta pasqualina con dell’olio o con un uovo sbattuto e buca leggermente la sfoglia (puoi usare la forchetta o uno stuzzicadenti).

Cuoci in forno già caldo a 180 gradi per circa 45 minuti. Lascia intiepidire prima di sformare la torta pasqualina e, quando la tagli si vedranno chiaramente le uova sode e compatte al centro del ripieno di verdura.

In alternativa a spinaci e bieta si possono utilizzare anche erbette miste o creare una variante ai carciofi.

Condividi con un amico