Ledum palustre contro le zanzare

2.947 views
zanzare ledum

L’estate è la stagione del mare, del sole e della tintarella, ma anche delle fastidiose zanzare. Il rimedio più semplice è quello di ricorrere a repellenti, lozioni e apparecchi elettrici vari per prevenire morsi e di conseguenza prurito e irritazioni cutanee.

In questo articolo vi vogliamo parlare di un rimedio alternativo omeopatico utile per contrastare l’assalto delle fastidiose zanzare: il ledum palustre. Il ledum èun piccolo arbusto, della famiglia delle Ericaceae usato come rimedio anti punture di insetti (in particolare delle zanzare) e non solo. Vediamo nello specifico Cos’è il ledum palustre? Come funziona? Come si usa?

Cos’è il ledum palustre

Il ledum palustre, detto anche rosmarino selvatico, è un rimedio omeopatico per contrastare la puntura delle zanzare e vivere serene notti senza pizzichi. Già nell’antichità il ledum palustre era considerato un’insetticida naturale. Il prodotto è possibile trovarlo sotto forma di:

  • granuli per uso interno
  • spray
  • creme
  • tintura madre per uso esterno
  • braccialetti
  • etc

L’odore è molto sgradevole e questo lo rende prezioso contro le zanzare e un po’ fastidioso al naso degli esseri umani. In genere si utilizzano le forme spray e tintura madre per paura di ingerire sostanze.

Il ledum palustre è efficace?

Il ledum palustre, come ogni rimedio omeopatico, non produce risultati immediati ma visibili dopo qualche giorno o settimane proprio per la bassa pericolosità a livello di salute. Nonostante l’odore sgradevole il ledum palustre non è dannoso per l’uomo.

E’ necessario iniziare un po’ di tempo prima della comparsa delle zanzare per preparare il corpo ad essere un naturale repellente anti-zanzare (si consiglia di utilizzarlo a partire da maggio). Inoltre ogni soggetto reagisce in modo diverso al repellente e in alcuni casi è necessario abbinare al prodotto di base altri ricchi di sostanze repellenti.

Un esempio è il repellente spray ledum palustre, spesso abbinato ad altre sostanze repellenti come citronella, eucalipto e basilico. Leggere sempre l‘INCI del prodotto e chiedere consiglio all’omeopata o al farmacista di fiducia. Il prodotto viene usato anche per le sue proprietà lenitive e antinfiammatorie.

Posologia e dove trovare il ledum palustre

Il ledum palustre, come abbiamo visto precedentemente, è presente sotto forma di granuli da mettere sotto la lingua lontano dai pasti e dal caffè avendo l’accortezza di non toccarlo con le mani. . La concentrazione del principio attivo viene misurata in diluizioni centesimali indicata dalla sigla CH. Qual è la giusta dose da assumere? Ci sono 3 diverse soluzioni:

  • 3 granuli per 3 volte al giorno (5CH e 9CH)
  • 30 CH sempre 3 volte al giorno
  • dose unica da 200 CH

Dopo l’assunzione del ledum palustre è importante seguire alcune indicazioni per permettere una massima efficacia ed evitare conseguenze spiacevoli:

  1. non usare alimenti alla menta, liquirizia o canfora
  2. non usare dentifrici prodotti con queste sostanze

Il ledum palustre è reperibile nelle migliori farmacie,parafarmacie, erboristerie e negozi online.

Chi può usare il ledum palustre

Il prodotto anti-zanzare può essere usato da tutti, perfino nei bambini sotto i due anni di età (grazie al contenuto essenzialmente naturale). Ovviamente prima di ogni uso è preferibile consultare il pediatra. Stesso discorso per coloro che soffrono di patologie gravi o problemi cutanei come:

  • dermatiti
  • psoriasi
  • etc

In questi casi chiedere il parere del medico specialista.

Altri usi del ledum palustre

Il ledum palustre non è solo un rimedio per prevenire le punture di zanzare, ma può essere impiegato anche per trattare altre problematiche come artriti e artrosi, disturbi articolari. Prima di assumere ledum palustre per via orale o applicarlo sulla cute è necessario rivolgersi al medico omeopata (attenzione alle truffe) o a qualsiasi esperto di campo.