L’emicrania si combatte a tavola con cioccolata, lenticchie e latticini | Vivo di Benessere
Home » alimentazione » L’emicrania si combatte a tavola con cioccolata, lenticchie e latticini
L’emicrania si combatte a tavola con cioccolata, lenticchie e latticini

L’emicrania si combatte a tavola con cioccolata, lenticchie e latticini

Sappiamo che esistono diversi tipi di cefalee, e che alcune come quella muscolo tensiva, possono colpire più membri di uno stesso nucleo familiare. Vogliamo dedicare la nostra attenzione a tutti quei cibi, che possono aiutarci a combattere il mal di testa, anche durante l’episodio emicranico.

I fattori che scatenano l’emicrania sono la perdita di tono delle pareti dei vasi sanguigni, quindi qualsiasi variazione, apportata da sostanze vasodilatatori o vasocostrittori, potrebbero essere causa di un emicrania.

Altra causa predisponente è la variazione del livello di idratazione del nostro organismo, quindi anche l’assunzione di sostanze, che siano diuretiche, predispongono alla cefalea, perché variano l’equilibrio omeostatico del nostro organismo.

Cibi pain safe

Esistono cibi che raramente potrebbero scatenare l’insorgere della cefalea ed altri che favoriscono una diminuzione della fase acuta; tra questi c’è lo zenzero, che per le sue proprietà  antinfiammatorie è la soluzione adatta per la cefalea.

Gli alimenti ricchi di acidi grassi Omega 3 potrebbero agevolare la diminuzione della cefalea, ma allo stesso tempo sappiamo che tali acidi sono  presenti nel pesce, alimento da consumare moderatamente se si è soggetti sofferenti di mal di testa.

Lo stesso discorso è valido per la caffeina, che è una sostanza vasocostrittore; potrebbe far diminuire così come provocare l’emicrania.  Anche il peperoncino con la sua capsacina, può rappresentare una spezia utili per il ritorno alla normalità, dopo un forte mal di testa.

Che cos’è il triptofano ed in quali alimenti è contenuto?

Il triptofano è un aminoacido precursore della serotonina e tutti gli alimenti che ci possono aiutare a creare un equilibrio e a riequilibrare i neuro trasmettitori, porterebbero una diminuzione della cefalea. Il triptofano è abbondante nella cioccolata, nelle banane, nell’avena, nei datteri, nelle arachidi, nel latte e nei latticini.

I nostri alleati a tavola sono le lenticchie ed i fagioli, che evitano sbalzi di glicemia e compensano con un apporto proteico, che riduce l’indice glicemico. Spesso infatti la cefalea è associata a cali della glicemia, cioè degli zuccheri nel sangue. Migliori dei legumi sono però i fiocchi di avena, sempre per lo stesso motivo!

Infine abbiamo parlato di livelli di idratazione del nostro organismo, quindi un ruolo importante è svolto dall’acqua. Con la disidratazione si riduce il tono dei vasi sanguigni, quindi beviamo almeno due litri e mezzo di acqua al giorno.

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>