Leptina

Sapevate che esiste un ormone in grado di controllare la fame? Si tratta della leptina, un piccolo ma importante ormone di natura proteica, presente nel nostro corpo che riesce a plasmare l’appetito e gli attacchi di fame. È la leptina infatti a trasmettere il senso di sazietà o di fame al cervello.

Uno dei punti fondamentali sullo studio della leptina è la resistenza che il corpo può sviluppare a questo ormone e i problemi che insorgono nel nostro organismo quando ciò avviene. Secondo molti studiosi l’obesità è strettamente legata a questo problema della resistenza alla leptina. Sembra ci siano infatti sempre più prove che confermano come l’aumento di grasso negli esseri umani sia legato proprio ad essa.

Sono tantissime le persone che preferiscono assumere farmaci, e ormoni per dimagrire, soprattutto nei casi in cui si vuole facilitare e velocizzare una significativa perdita di peso. Esistono molti integratori o farmaci a base di leptina o che aiutano a stimolare quest’ormone per contrastare l’aumento di peso. Cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta.

Leptina: cos’è e a cosa serve

La leptina è un ormone, una citochina per la precisione, che viene prodotto dalle cellule adipose, ossia dalle cellule di grasso del corpo. La leptina regola le funzioni primarie nel nostro organismo.

Se c’è una diminuzione della leptina il nostro corpo andrà in carenza energetica e quindi rallenterà il metabolismo per non bruciare le riserve di energia rimaste, avrà voglia di mangiare maggiormente per riprendere, appunto, energia con conseguente aumento di peso. Al contrario, con aumento della leptina, ci sarà invece un’accelerazione del metabolismo e quindi un dimagrimento palese dovuto al fatto che tutto l’organismo gioca sul fattore velocità e sazietà per un tempo maggiore.

La leptina oltre che ormone della sazietà, viene definita anche “l’ormone guida” che regola il peso corporeo. Questo perché la leptina ha il compito di comunicare al cervello che non abbiamo bisogno di mangiare perché il grasso immagazzinato nel corpo è abbastanza, e che quindi siamo in grado di bruciare le calorie ad un tasso normale.

Il ruolo principale della leptina è quello di regolare il bilancio energetico a lungo termine, ossia la quantità di calorie che mangiamo e utilizziamo e quanto grasso conserviamo nel nostro corpo. Ma la leptina ha anche molte altre funzioni oltre a modulare il senso di sazietà, svolge infatti funzioni relative alla fertilità, al sistema immunitario e alle funzioni del cervello.

Resistenza alla leptina causa dell’obesità

Le persone obese hanno ovviamente molto grasso nelle loro cellule adipose, per cui hanno livelli molto alti di leptina visto che l’ormone è prodotto proprio dalle cellule del grasso. Dato che, come abbiamo visto, il compito della leptina è quello di comunicare al cervello se abbiamo bisogno o meno di mangiare in base al grasso accumulato e ai livelli di ormone, anche il cervello delle persone obese di regola, dovrebbe sapere che non c’è necessità di mangiare eccessivamente poiché c’è già abbastanza energia immagazzinata.

Purtroppo però questo meccanismo viene bloccato da quella che viene definita “resistenza alla leptina” una condizione per cui nonostante nel corpo delle persone obese ci sia tanta leptina, il cervello sempre non recepirlo e questo porta ad un continuo bisogno di mangiare nonostante non ce ne sia bisogno. La resistenza alla leptina è ritenuta la principale anomalia biologica nell’obesità umana. 

Il cervello non ricevendo il segnale della leptina, pensa erroneamente che il corpo sia in pericolo e in deficit di cibo, sebbene l’energia accumulata sia molta. Per cui cambia il comportamento fisiologico per accumulare il grasso che secondo il cervello manca, e di conseguenza: si mangia di più, perché si ha la sensazione di morire di fame e il consumo energetico diminuisce poiché il cervello ci rende più pigi e e ci fa bruciar meno calorie per farci risparmiare energie.

Purtroppo la resistenza alla leptina non si può curare, ma esistono diversi metodi o prodotti per ridurre i livelli di leptina e contrastare la resistenza a quest’ormone.

Leptina: farmaci e integratori

Negli ultimi anni si è creato un mercato molto proficuo di farmaci a base di leptina, soprattutto in America, ma è possibile acquistare farmaci del genere anche sul web. Il meccanismo di questi farmaci di solito è sempre lo stesso, aiutano a perdere peso e allo stesso tempo aumentano il senso di sazietà. Nella maggior parte dei casi questi farmaci cercano anche di diminuire il livello di resistenza alla leptina.

Ma in commercio, troviamo soprattutto integratori a base di leptina, che in genere portano ad avere meno fame e rendono il metabolismo più veloce e quindi si dimagrisce grassi ai grassi bruciati.

È importante però rivolgersi sempre al proprio medico di fiducia o ad uno specialista prima di acquistare determinati prodotti e di decidere quale strategia seguire per controllare i livelli di leptina e combattere la resistenza alla leptina. Fatta quest’importante premessa, vediamo quali sono alcuni degli integratori a base di leptina più venduti:

WholeHealth – Leptifit Formula Miglioramento Leptina

È un Integratore naturale per la perdita di peso, contiene LeptiCore, è clinicamente testato e aumenta i livelli di sazietà, la sensazione di sentirsi saturi. Inoltre è un prodotto adatto a uno stile di vita vegano o vegetariano. 

È un integratore in capsule, lo si può acquistare facilmente online, ad un prezzo di circa 24 euro per una confezione di 60 capsule.

African Mango di Nutra Rise

È un integratore a base di estratto di mango africano, adatto per perdere peso, bruciare grassi, controllare i livelli di leptina per dimagrire più velocemente. Questa formula contiene circa 6000 mg di estatto di mango africano, che oltre a migliorare i livelli di leptina e a far perdere peso, aiuta anche a ridurre il colesterolo.

Il prodotto online lo si può trovare anche in offerta ad un prezzo di circa 18 euro per una confezione di 90 pillole.

Leptina: come aiutarsi con l’alimentazione

La leptina è un ormone proteico che regola il senso di sazietà, ha un ruolo molto importante nella regolazione dell’indigestione e della spesa calorica, compreso l’appetito e il metabolismo. Oltre agli integratori anche una dieta specifica consigliata dal proprio nutrizionista e alcuni alimenti in particolare possono aiutarci a controllare i livelli di leptina. Ecco alcuni degli alimenti che regolano i livelli di leptina e che sono indispensabili in una dieta a base di leptina: 

  • alimenti ricchi di omega 3
  • acidi grassi come i semi di lino
  • olio di semi di lino
  • merluzzo
  • salmone
  • dentice
  • tonno
  • sardine
  • pane, pasta e riso integrale
  • quinoa
  • fiocchi di avena
  • legumi
  • verdure: broccoli, spinaci, cavolo
  • frutta: lamponi, pere, mele, banane, pompelmo
  • pomodori
  • uova
  • yogurt

Un coniglio per seguire una buona dieta a base di leptina è quello di non abusare di ciò che è grasso, di ciò che è zucchero raffinato, dei cibi spazzatura. Inoltre bisogna contenersi nella quantità delle porzioni, rispettare l’orario dei pasti, la colazione infatti deve essere fatta tassativamente a  6 ore precise dal pranzo e 12 ore dalla cena, e se è possibile evitare gli spuntini tra i pasti. Importante è associare all’alimentazione una costante attività fisica, bruciando più calorie possibili anche solo camminando.

adele-dauria

Sono laureanda alla facoltà di lettere moderne all’Università degli Studi di Salerno. Da sempre interessata e aggiornata sulle novità riguardanti salute, bellezza, cura del corpo e benessere psico-fisico.

Condividi con un amico