L’olio essenziale di Ylang Ylang

1.932 views
olio essenziale di Ylang Ylang

L’Ylang Ylang è un olio essenziale molto utilizzato per la produzione di profumi e bagnoschiuma dal sapore orientale (facile associarlo al patchouli) grazie al suo aroma inebriante, molto intenso e con note dolci; il suo largo utilizzo in cosmetica ed in aromaterapia è dovuto anche alla sue proprietà terapeutiche non sempre conosciute.

L’Ylang Ylang o Canaga odorata è una pianta originaria delle Filippine e dell’Indonesia di non facile coltivazione (il suo habitat naturale è la foresta pluviale) e l’olio essenziale si estrae dai fiori con un processo di distillazione a vapore grazie al quale si ottiene una prima qualità definita extra e di maggior pregio e a seguire qualità inferiori (I, II e III) che si differenziano soprattutto per l’intensità del profumo.

Il “fiore dei fiori” o “fiore non comune”, facendo riferimento all’origine del nome, ha diverse proprietà benefiche, prima tra tutte quella rilassante: diffuso nell’ambiente o inalato attraverso i vapori di un bagno caldo con il suo profumo aiuta a distendere e rilassare il sistema nervoso riducendo, di conseguenza, alcuni disturbi ad esso collegati come stress, depressione, sonno agitato o insonnia, nervosismo ed irritabilità (utile in periodi di contrasti e frustrazione).

L’olio essenziale di Ylang Ylang ha proprietà ipotensive e aiuta così a ridurre la pressione e mitigare disturbi come tachicardia e palpitazioni, spesso causate da una vita stressante. Il largo utilizzo dell’Ylang Ylang in bagnoschiuma e prodotti per la cura del corpo si spiega, oltre che per il profumo e l’effetto rilassante, anche per le proprietà tonificanti e di regolarizzazione del sebo soprattutto in caso di pelle grassa.

Oltre alla pelle anche i capelli traggono benefici dall’uso dell’Ylang Ylang che risulteranno rigenerati aggiungendo qualche goccia di olio essenziale allo shampoo o preparando una maschera con olio di cocco o burro di karitè utile soprattutto al mare o al ritorno dalle vacanze quando i capelli soffrono per l’esposizione a salsedine e sole.

L’Ylang Ylang, con il suo profumo esotico, è anche considerato un potente afrodisiaco in grado di risvegliare i sensi e le passioni sopite, utile tanto per le donne che per gli uomini sia in presenza di problematiche come la frigidità e l’impotenza che in generale per lasciarsi andare in amore, superando dubbi e insicurezze, liberando gioia e sensualità.

L’olio essenziale di Ylang Ylang può essere diffuso nell’ambiente; diluito nell’acqua calda del bagno o, per chi ama la doccia, versato su un guanto di spugna già bagnato; inalato con i suffumigi; diluito in una crema o un olio e massaggiato sul corpo (sull’addome in caso di stipsi o di irregolarità del ciclo mestruale). In tutti i casi non bisogna abusare nell’uso di questo olio essenziale perchè il profumo intenso potrebbe causare mal di testa e nausea.