Mangostano: proprietà e benefici

Il mangostano, conosciuto anche con il nome di Garcinia mangostana, è un frutto tropicale molto conosciuto per le sue proprietà curative e di benessere. Il frutto è di colore violaceo con una buccia spessa e gommosa. Al suo interno crescono frutti bianchi simili a spicchi d’aglio con polpa dalla consistenza burrosa e dal sapore delicato simile alla rosa.

Perchè fa bene mangiare il mangostano? Quali sono le sue proprietà benefiche? Dove possiamo trovarlo e quali sono i principali usi del frutto tropicale?

Proprietà benefiche del mangostano

Il mangostano si presenta sotto forma di frutto e di succo da bere, è un frutto altamente zuccherino che contiene:

Queste sostanze insieme permettono al frutto mangostano di svolgere diverse funzioni come:

  • combattere la stipsi (leggi gli 8 lassativi naturali più  efficaci)
  • controllare la glicemia
  • abbassare i livelli di colesterolo
  • combattere acne e psoriasi
  • combattere costipazione intestinale
  • combattere diarrea
  • apportare benefici per le malattie degenerative come Alzheimer e Parkinson
  • combattere l’invecchiamento grazie alla presenza di xantoni (sostanze antiossidanti)

Sono state riconosciute anche importanti proprietà antitumorali al mangostano grazie alla presenza di antiossidanti, ma devono essere condotti ancora studi e studi per far si che il frutto tropicale sia riconosciuto come terapia anti-cancro.

Come usare e dove trovare il mangostano?

Il mangostano, pur essendo un frutto tropicale molto conosciuto anche in Italia, è difficile reperirlo fuori dai Paesi produttori. Per trovarlo fresco bisogna rivolgersi a e-commerce di frutta on-line. Nel nostro paese alcuen aziende che si occupano si rimedi e sostanze naturali stanno cercando di produrre integratori a base di mangostano sotto forma di unguenti, pillole, sciroppi e succhi.

Come assumerlo? Il mangostano non facile da mangiare a causa della sua struttura legnosa e spessore della buccia. In ogni caso basta dividerlo in due e con l’aiuto di un cucchiaino tirare fuori la polpa e gustarla in tutto il suo sapore delicato.

Controindicazioni del mangostano

Il mangostano, pur essendo un frutto molto particolare, al momento non sono stati riscontrati effetti collaterali sull’uomo. Alcuni esperti sostengono che gli xantoni (sostanze antiossidanti) se assunti in dosi eccessive possono causare sonnolenza e problemi di coagulazione del sangue.

Evitare l’assunzione in caso si stia facendo ricorso a farmaci anticoagulanti. Prima di mangiarlo chiedere sempre consiglio a medici specialisti e in caso di reazioni allergiche cutanee rivolgersi al primo soccorso.

Condividi con un amico