Mela cotogna: usi e benefici

1.291 views
mela-cotogna

La mela è uno dei frutti più conosciuti e consumati al mondo. Grazie al suo gusto e alle proprietà benefiche viene inserita nei migliori regimi dietetici come elemento fondamentale per la salute e il peso forma. Esistono diverse varietà di mela, da quella annurca (ultimamente oggetto di studi scientifici, sembrerebbe sia in grado di combattere numerose malattie) alla mela cotogna. Quest’ultima varietà di mela non è più molto diffusa, appartiene alla famiglia delle pomacee e si trova soprattutto nelle campagne di Puglia, Campania e Basilicata. In pochi sanno che ha dei benefici straordinari per l’organismo e la salute.

Vediamo insieme quali sono i principali benefici della mela cotogna e come possiamo usarla in cucina nella preparazione di preziose pietanze.

Mela cotogna: benefici per la salute

La mela cotogna è una varietà del frutto tipico molto dura (la sua polpa è infatti compatta, acidula e astringente), per questo motivo è preferibile consumarla cotta. In questo modo si esplicano tutte le proprietà benefiche sia a livello cardiovascolare che gastrointestinale. Nel primo caso la mela cotogna (contenendo un’alta percentuale di pectina) riesce a tenere sotto controllo valori di diabete e colesterolo.

La pectina favorisce la digestione e la motilità intestinale, inoltre nella mela c’è un acido importante, quello malico, che contiene delle proprietà antinfiammatorie per lo stomaco e l’intestino. Quali sono gli altri benefici della mela cotogna? Queste mele sono ricchissime di acqua, vitamine, fibre e sali minerali, il consumo di esse favorisce diverse attività con notevoli benefici per l’organismo:

  • proprietà lassative (se consumiamo la mela cotta)-vedi gli 8 lassativi naturali più efficaci
  • favorisce le funzioni dell’apparato cardiovascolare e digerente
  • protegge la disidratazione della cute
  • mantiene la pelle tonica e elastica
  • aiuta a mantenere il peso forma
  • riduce diabete e colesterolo
  • combatte le rughe e l’invecchiamento
  • anemia
  • stanchezza
  • allevia i sintomi influenzali da tosse e mal di gola (soprattutto infusi e decotti di mela cotogna)

La mela cotogna anche se è stata un po’ dimenticata nell’ambito culinario è invece molto apprezzata e utilizzata in campo fitoterapico proprio per i suoi benefici. Vediamo invece quali sono gli usi più importanti della mela cotogna, non solo in cucina.

Mela cotogna: usi

La mela cotogna non è solo un elemento gustoso per la preparazione di pietanze e confetture, i suoi usi sono molteplici e alcuni riguardano anche l’estetica e la bellezza. Sapevate che con la mela cotogna è possibile realizzare un gel per capelli? Basa prendere i semini della mela cotogna e farli bollire in acqua. Il risultato sarà un composto da far asciugare a temperatura ambiente e utilizzare come gel per nutrire e dare forma ai capelli. Il gel alla cotogna è anche un ottimo antiforfora e usato per i capelli grassi.

In cucina invece la mela cotogna è ottima per preparare confetture, marmellate, decotti e arricchire primi e secondi. Vediamo insieme gli svariati usi della mela cotogna nell’arte culinaria:

  • torte e crostate
  • spuntino: basta cuocere la mela con due cucchiai di zucchero di canna e una stecca di cannella
  • liquido per impasti: utilizzare il succo della mela cotogna
  • confetture e marmellate (la cotognata)
  • conserve
  • arrosti di carne
  • liquore a base di mela cotogna

Vedi anche melograno: benefici contro l’influenza.