Melograno: benefici contro l’influenza

E’ proprio il periodo peggiore per l”influenza ma la natura ci viene incontro con degli alimenti ricchi di sostanze nutritive per potenziare le nostre difese immunitarie e prevenire le infezioni stagionali: la melagrana o (impropriamente) il melograno!

In tanti quando pensano all’influenza la combattono con l’arancia ricca di Vitamina C, (vedi anche Metodo dell’arancia per stendere il fondotinta) ma in pochi sanno che c’è un altro frutto colorato e ricco di virtù benefiche ottimo per l’influenza: il melograno. Questo frutto mediterraneo, che raggiunge la sua massima maturazione nel mese di ottobre, oltre ad essere utilizzato in cucina e nelle maschere di bellezza, è ricco di sostanze nutritive e preventive per il nostro organismo. Vediamo insieme tutti i benefici del melograno per l’influenza e non solo.

Melagrana contro l’influenza

Il melograno è un frutto colorato e molto particolare, caratteristici sono i chicchi di cui è composto, di un colore rosso acceso e ricchi delle proprietà benefiche utili alla nostra salute. Cosa contengono i chicchi di questo frutto dalle molteplici virtù? Di seguito tutte le caratteristiche efficaci per tenere lontana l’influenza virale e batterica:


  • Vitamina A, Vitamina B, Vitamina C
  • Minerali (fosforo e potassio)
  • Antiossidanti (fitoestrogeni e flavonoidi)

Grazie a queste proprietà benefiche, il melograno ci protegge dall’influenza, stimolando gli anticorpi dell’organismo (ovvero le nostre difese contro agenti esterni come batteri e virus). Quanti melograni bisogna mangiare per risultare efficaci? Si consigliano 1/2 al giorno.

Potete assumerli mangiandone direttamente i chicchi oppure bere il succo fresco del melograno (magari utilizzando un estrattore di succhi così da non eliminare le sostanze nutritive del frutto). Il melograno è vietato solo in caso di allergie al frutto (anche se il melograno è considerato un frutto che protegge l’organismo dalle allergie per la presenza di polifenoli) oppure in caso di patologie organiche per cui è sconsigliata l’assunzione. Il succo di melograno può inibire l’effetto di alcuni farmaci come:

  • anti-diabetici ( il frutto è molto zuccherato)
  • antinfiammatori
  • antidepressivi
  • farmaci per l’ipertensione (il melograno tende più ad abbassare la pressione sanguigna)

Un eccessivo consumo potrebbe causare intossicazioni con le seguenti conseguenze:

  1. cefalee e mal di testa
  2. diarrea e vomito (raro)
  3. vertigini
  4. difficoltà respiratorie (casi gravi)
  5. sonnolenza

Il melograno è benefico solo per l’influenza? La risposta è no! La scienza sta scoprendo sempre più virtù di questo frutto mediterraneo ancora troppo poco diffuso. Vediamo tutti gli altri benefici che può apportare il melograno, ma ricordarsi di chiedere sempre il parere di un medico.

Benefici del melograno

Il melograno non combatte solo l’influenza, ma aiuta a prevenire e curare diverse problematiche di salute. Grazie alle sostanze contenute in esso (soprattutto gli antiossidanti) il melograno è utile:

  • nei casi di infezioni urinarie (cistiti)
  • nei casi di depressione stagionale post vacanze
  • mantiene la pelle giovane grazie alla sua potenza anti-age
  • nei casi di sbalzi di pressione, aiuta a mantenerla sotto controllo
  • nei casi di patologie cardiache, il melograno protegge il cuore
  • nei casi di disturbi da menopausa (come le vampate di calore)- vedi Dieta Paleo per la menopausa
  • nei casi di indebolimento di tendini e ossa
  • nei casi di disturbi gastrici
  • in caso di anemia
  • come prevenzione all’Alzheimer
  • aumento del desiderio sessuale soprattutto negli uomini

Secondo studi recenti il melograno avrebbe anche proprietà anti-tumorali, i suoi chicchi conterrebbero un acido (elleagico) in grado di combattere le cellule tumorali. Il frutto delizioso e colorato ricco di proprietà benefiche è inserito a tutti gli effetti in una dieta sana, equilibrata e preventiva contro l’influenza e…non solo!