Le proprietà della melagrana, il frutto del melograno | Vivo di Benessere
Home » alimentazione » Cibi e Bevande » Le proprietà della melagrana, il frutto del melograno
Le proprietà della melagrana, il frutto del melograno

Le proprietà della melagrana, il frutto del melograno

melagrana frutto melograno proprietàLa melagrana è il frutto autunnale esteticamente simile ad una mela rossa che, quando lo si apre, è invece composto da una miriade di granelli rossi dolci con retrogusto aspro (la pianta si chiama melograno). E’ molto bella da vedere con questi rubini da staccare e da utilizzare nei  vari piatti, anche come semplici decorazioni colorate, ma è ancor più preziosa per le sostanze benefiche che contiene e grazie alle quali viene definita il frutto della medicina, sia afrodisiaco sia elisir di giovinezza: fibre, zuccheri, sali minerali, vitamine, flavonoidi, principi attivi, antiossidanti, diversi tipi di acidi e solo 63 kcal per 100gr di prodotto. Ecco un vero elenco di tutto ciò che apporta all’organismo ed i benefici che ne possiamo trarre, precisando che, nel mondo, è il succo di melograno ad essere famoso ed utilizzato per questi motivi, più che il frutto in sé:

–          Proprietà antibatteriche vermifughe, contro il verme solitario che, per l’uomo, è un vero parassita ostico: l’uso di estratto secco di corteccia di melograno, o il decotto, permette di paralizzarlo e di espellerlo

–          Proprietà astringenti che contrastano la diarrea, grazie all’acido ellagico (tannino) che contiene

–          Proprietà antitumorali (alla prostata, al seno, ai polmoni e alla pelle) e antiossidanti, grazie all’acido ellagico e ai flavonoidi: contro lo stress ossidativo, è soprattutto bevendo il succo di melagrana appena spremuto che si combattono i tanto odiati radicali liberi, causa dell’invecchiamento

–          Proprietà protettive: fortifica contro l’Alzheimer e arresta le sue proteine nocive, creando una vera e propria barriera (è necessario mangiarlo ogni giorno però). Dagli ultimi studi effettuati, pare che il succo della melagrana riesca a proteggere il cuore dalla formazione di placche aterosclerotiche (combatte l’indurimento delle arterie e di conseguenza, infarti ed ictus, abbassando anche il livello di colesterolo cattivo LDL e aumentando quello buono HDL) e ad alleviare i disturbi correlati alla menopausa, come l’artrite (viene inibita la degenerazione della cartilagine), l’osteoporosi e la depressione. Inoltre, con soli 50 ml di succo di melagrana al giorno, si diminuisce anche la pressione arteriosa sistolica

–          Proprietà gastroprotettive soprattutto in caso di danni indotti dall’alcool etilico (etanolo), poiché rafforza la barriera della mucosa gastrica

–          Proprietà diuretiche, detossinanti, drenanti, grazie al potassio contenuto

–          Proprietà antispasmodiche: è soprattutto l’infuso di foglie che aiuta a rinforzare gola e gengive

–          Riduce i problemi di disfunzione erettile:bere quotidianamente il succo del frutto ha effetti positivi su coloro che soffrono di questo disturbo (1 uomo su 10), poiché sopperisce la mancanza di desiderio favorendo comunque l’erezione, in periodi di stress o ansia ad esempio, come un vero viagra naturale. Dagli esperimenti effettuati si è appurato che i livelli di testosterone aumentano del 30% (sia negli uomini, sia nelle donne che lo assumono quotidianamente), mentre la pressione sanguigna non aumenta: dato importantissimo che ha condotto gli scienziati a proseguire gli studi, per sfruttare questa capacità della melagrana e quindi per sostituire gli attuali farmaci con sostanze prive di effetti collaterali (ad oggi, infatti, gli uomini con pressione alta non possono assumere il Viagra). Oltre ad aumentare il desiderio in entrambi i sessi, si è constatato anche un miglioramento della muscolatura, un aumento del tono d’umore e di memoria ed una riduzione dell’indice di stress. Fin dall’antichità, il melograno era considerato il simbolo della fertilità e in India si pensa addirittura che possa combattere la sterilità…

–          Per le donne che vogliono prepararsi ad una gravidanza, è consigliato assumere il succo per l’alto acido folico ivi contenuto, che è fondamentale per prevenire patologie nel feto quali la spina bifida ed il disturbo del tubo neurale; se assunto durante la gravidanza invece, è un’ottima protezione per il cervello del neonato in caso di parto difficoltoso – prematuro

–          Protegge la salute dei denti e riduce la formazione di placca; contrasta la caduta dei capelli (sempre grazie ai suoi flavonoidi e Sali minerali)

Il succo di melagrana

Bere il succo di melagrana significa consumarne un bicchiere da 250 ml al giorno, non di più, sia perché consente al corpo di assimilare già il 50% della dose richiesta di vitamine e il 13% di potassio, sia perché contiene molti zuccheri e una dose maggiore diverrebbe poi nociva (è sconsigliato per chi soffre di diabete o segue una dieta ipolocalorica, infatti). Per prepararlo, invece di acquistarlo (visti gli alti costi di vendita), è sufficiente lavare le melagrane accuratamente e poi spremerle con il comune spremiagrumi: ovviamente, non aggiungete lo zucchero alla bevanda ottenuta!

In cucina, i granelli sono molto duttili e si possono usare sia come ingrediente nelle ricette sia come decorazioni, soprattutto nel periodo natalizio che fanno molto effetto: da un risotto, ad una semplice fesa di tacchino, da un’insalata ricca ad un fresco sorbetto o a una gustosissima mousse alla melagrana. Nell’industria, invece, le scorze della melagrana vengono spesso utilizzate per aromatizzare i liquori, come il celebre Vermouth.

Maschere di bellezza con melagrana

E naturalmente, anche in cosmetica non si può fare a meno della melagrana, visti i “tesori benefici” che possiede. Ecco qualche maschera che possiamo fare autonomamente a casa:

–          Maschera per capelli, ideale per combattere l’atrofia del cuoio capelluto e ridonare vigore, tono e lucentezza ai capelli. Prendere 2 melagrane e sgranarle. Con il mixer, ricavare il succo ed eliminare i semi degli arilli. Prendere la buccia esterna e farla bollire per 5 minuti, quindi frullarla sempre nel mixer. Unire il succo e la buccia frullata, aggiungendo 5 gocce di limone. Emulsionare fino ad ottenere un composto spumoso e poi applicare sui capelli bagnati per 5 minuti, massaggiando. Risciacquare poi accuratamente.

–          Maschera per occhi e viso stanchi, per rigenerare l’aspetto, il tono e l’estetica riattivando la circolazione e riducendo borse, occhiaie ed il pallore della pelle: è sufficiente farla 1 volta alla settimana. Prendere 1 melagrana ed estrarne i granelli. A parte, mescolare in una ciotola 2 cucchiai di miele con 1 cucchiaino di yogurt greco, per poi aggiungere la melagrana. Mescolare molto bene e poi applicare sul viso per 20 minuti. Risciacquare con abbondante acqua fredda.

–          Maschera esfoliante per viso, per mantenerla fresca e liberarla dalla cellule morte e dalle impurità che si accumulano sulla superficie. Amalgamare ½ tazza di melagrana, 1 cucchiaino di miele naturale e 2 cucchiaini di succo di limone fino ad ottenere un composto omogeneo. Stenderlo quindi sul viso e lasciar riposare per un quarto d’ora circa (la maschera deve essere secca): a tal punto, risciacquare la pelle e utilizzare la propria consueta crema idratante.

–          Maschera nutriente per pelli delicate, per nutrirla in profondità e renderla morbida, senza agenti per lei troppo aggressivi. Prendere ½ banana, sbucciarla e tagliarla a metà: 1 delle due parti tagliarla a fettine e schiacciarla fino ad ottenere una poltiglia (l’altra metà non verrà usata). Aggiungere nella ciotola 1 cucchiaio di succo di melagrana e mescolare. A parte, amalgamate 2 cucchiai di succo di aloe e 2 cucchiai di miele d’acacia finché non si ha un composto omogeneo. A tal punto, unirlo alla banana e melagrana, mescolare bene e poi far riposare il tutto in frigorifero per un quarto d’ora. Stendere quindi la maschera ottenuta sulla pelle e far riposare per 20 minuti; risciacquare infine con acqua tiepida.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>