Mirto: usi e benefici per la pelle

1.700 views
mirto

Il mirto, molto conosciuto in Sardegna grazie al famoso liquore, è una pianta arbustiva aromatica e sempreverde che grazie al contenuto di olio essenziale rientra tra le erbe medicinali ad ampio spettro, benefiche per molteplici usi. A cosa serve il mirto? Quali sono i suoi usi? Quali benefici? Il mirto esplica le sue efficaci proprietà soprattutto per quanto riguarda il benessere della cute. Vediamo in che modo.

Mirto: proprietà e benefici per la pelle

Tra i tanti rimedi naturali per migliorare la salute e il benessere della pelle, il mirto si colloca come uno dei principali contro le rughe e la stanchezza dell’epidermide. Gli oli essenziali contenuti in esso e le molteplici proprietà fanno si che il mirto sia usato nelle infiammazioni respiratorie, bronchiti, tosse e raffreddore (soprattutto per eliminare grandi quantità di catarro).

Secondo i risultati delle ricerche il mirto svolgerebbe i suoi benefici attraverso queste proprietà:

  • Sedative. rilassa, calma e attenua le tensioni emotive
  • Espettorante: elimina la congestione respiratoria dovuta a raffreddori, catarri e infiammazioni acute
  • Disinfettante: utile contro cistite, emorroidi, diarrea, micosi, funghi. Risultati confermano anche il suo impiego contro la salmonella (più efficace dell’olio tea tree).

L’olio di mirto è quindi famoso per queste proprietà antibatteriche, antimicotiche e antivirali, ma i suoi benefici non si fermano alla’spetto respiratorio. Anche la pell trae grandi benefici dal mirto. Nel campo cosmetico il mirto e i suoi oli essenziali sono in grado di alleviare i sintomi della maggior parte delle patologie cutanee: come psoriasi, acne e irritazioni (in questo caso l’olio di mirto viene miscelato con olio essenziale di geranio per un’azione più emolliente e lenitiva).

Il mirto lenisce anche le imperfezioni e le rughe. Si dice che il mirto sia anche un buon afrodisiaco oltre che alleviare i sintomi di depressione e vertigini. Il mirto esplica la sua forza “curativa” dalle parti di cui è composto: foglie, bacche e fiori.

Mentre come abbiamo visto dalle bacche si ricava il liquore Mirto (tipico sardo), dalle foglie e dai fiori invece si ricavano degli infusi efficaci per la cura della pelle.

Dalle foglie del mirto, per esempio, si ricava un infuso capace di dare eccezionali benefici al cuoio capelluto, mentre gli infusi ottenuti dai fiori servono come detergente delicato per la pelle. Sul mirto esistono anche le più svariate curiosità (non solo afrodisiache), pensate che si dice che per far crescere in modo folto e forte le sopracciglia bastino 35 gocce di olio essenziale di mirto diluite in 10 ml di olio vegetale.

Usi del mirto

L’olio di mirto in sinergia con altri oli essenziali diventa questo potente rimedio naturale di cui abbiamo parlato contro acne, irritazioni cutanee, pelle secca, stanza, opaca, psoriasi ed infiammazioni della pelle. E’ possibile creare un composto di più oli da applicare sulla zona della pelle da trattare con leggeri massaggi.

Per preparare questo composto servono:

Prendete una bottiglia in vetro scuro e versate cera di jojoba e olio di argan e successivamente gli oli essenziali con il contagocce e agitate prima di chiudere la bottiglia. Lasciare riposare per 24 ore in un luogo fresco e asciutto e all’occorrenza massaggiate il composto sulla parte interessata da problemi e fastidi.

Altri usi del mirto sono:

  1. in 200 ml di acqua mettere 10 gocce di olio essenziale mirto: combatte l’acne e i foruncoli
  2. in 100 ml di crema idratante mettere 80 gocce di olio di mirto: usare questa crema dopo la detersione per combattere le impurità
  3. garza di acqua calda con 5 gocce di olio di mirto per alleviare i sintomi emorroidali
  4. 1 bicchiere d’acqua con 8 gocce di mirto utile per efficaci gargarismi.

L’olio di mirto, gli usi naturali per il benessere e la salute della pelle e…. non solo.