Oli essenziali in gravidanza

La gravidanza è uno dei momenti più belli nella vita di una donna, che deve far fronte anche a dei mutamenti del corpo a cui non è preparata. E’ importante, per questo motivo, ascoltare il proprio corpo, coccolarlo e cercare di arginare il più possibile i problemi che possono insorgere durante la gravidanza come: inestetismi e smagliature. Come intervenire per migliorare l’elasticità cutanea della mamma e dare benefici anche al piccolo in grembo? Con gli oli essenziali.

Secondo naturopati, infermieri specializzati e esperti di aromaterapia (l’arte di impiegare gli oli essenziali per il benessere di corpo e mente) l’uso di queste sostanze si sta diffondendo sempre di più con una particolare attenzione alle contraffazioni. Per questo è sempre consigliabile rivolgersi a professionisti di fiducia, come nel caso dell’assunzione di medicinali come antibiotici e cortisone in gravidanza.

Oli essenziali in gravidanza

Gli oli essenziali sono un valido aiuto per le donne in gravidanza, per alleviare problemi sia nella mamma che nel bambino. In che modo? Esistono diverse tipologie di oli essenziali, ognuno specifico per trattare l’insorgere di una problematica. Ci sono oli per:

  • nausea
  • smagliature
  • varici
  • emorroidi

Gli oli essenziali considerati sicuri al 100% su mamme e bambini sono essenzialmente 4: mandarino, rosa, camomilla e lavanda. Ce ne sono comunque tanti altri “sicuri” e testati che hanno notevoli benefici per le problematiche comuni del periodo di gravidanza come nausee, smagliature ed emorroidi. Per non sbagliare chiedere consiglio allo specialista.

Oli essenziali per la nausea in gravidanza

Durante i primi mesi della gravidanza (rare volte accade che duri per tutti i 9 mesi) le donne sono alle prese con problemi d nausea. Ci sono tante future mamme che riescono a gestire gli attacchi di nausea (quando non compare il vomito) e tante altre per cui è tutto insopportabile.

In gravidanza l’olfatto è molto sviluppato e si sentono profumi e odori in modo esagerato, quindi è necessario usare profumazioni delicate che non diano fastidio al naso. Per la nausea un buon rimedio è la menta spica, ne bastano 4 gocce nel diffusore e lasciar diffondere nell’aria prima di coricarsi (posto sul pavimento della camera da letto). Al mattino la nausea dovrebbe essere meno forte e sempre più blanda dopo il trattamento.


Oli essenziali per le smagliature in gravidanza

Durante la gravidanza i primi segni di mutamento corporeo sono: aumento di peso, aumento di seno e aumento di girovita. Come evitare la formazione di smagliature, conseguenza inevitabile di questi cambiamenti? Con gli oli essenziali specifici per le smagliature in gravidanza (da soli o frizionati in oli base):

  • olio di mandorle dolci
  • olio di germe di grano
  • olio di borragine
  • olio di carote
  • olio di lavanda

Massaggiare tutti i giorni, prima di coricarsi,direttamente sulle smagliature per l’intero periodo di attesa bebè.

Oli essenziali per varici ed emorroidi in gravidanza

Varici ed emorroidi sono dovuti principalmente a variazioni di peso e mutamenti di circolazione e di ormoni. Gli oli essenziali sono un valido aiuto per questi due fastidiosi disturbi in gravidanza. Massaggiando miscele di oli su addome e sulle gambe (per stimolare la circolazione) si migliorano varici e eventuali emorroidi (conseguenza della comparsa di stitichezza in gravidanza).

Come preparare la miscela di oli essenziali anti-varici e anti-smagliature? Se non siete pratici rivolgetevi al vostro erborista di fiducia. In ogni caso per la miscela occorrono:

  • 2 gocce di lavanda- calmante
  • 2 gocce di cipresso-astringente/tonificante
  • 2 gocce di geranio- stimolante
  • 30 ml di olio di base

Si massaggia delicatamente dalla caviglia fino all’inguine, ripetere l’operazione tutti i giorni e per ogni consiglio o cambiamenti rivolgersi al ginecologo. Ricordare che gli oli essenziali non devono essere usati puri sulla pelle per rischio allergie, irritazioni e macchie cutanee.

Rischi degli oli essenziali in gravidanza

Gli oli essenziali, se non usati correttamente, possono causare dei rischi seri per la gravidanza. Se vengono assunti nel modo giusti possono essere impiegati addirittura durante il travaglio e nel periodo del post-partum. Alcuni oli invece devono essere evitati perchè troppo stimolanti o responsabili di allergie. Ecco quelli da non usare in gravidanza, allattamento e sui bambini piccoli:

  • menta piperita e menta pulegio
  • anice, cumino e coriandolo
  • maggiorana, senape e timo
  • salvia, prezzemolo e rosmarino
  • zenzero
  • etc

Chiedere all’erborista e esperto del settore tutti quelli da evitare quando si va ad acquistarli. Alcuni oli essenziali sono addirittura considerati “abortivi” come: artemisia, assenzio, ruta, salvia officinalis, sassofrasso, tanaceto, thuya. Come comportarsi se arriva il mal di testa in gravidanza?

loading...
loading...





Condividi con un amico