Olio di bacche di ginepro

L’olio essenziale di bacche di ginepro deriva da bacche e punte, fresche oppure essiccate, della pianta Juniperus osteosperma, meglio nota come ginepro. Essa è conosciuta per essere un potente disintossicante e per rinforzare il sistema immunitario. Il ginepro possiede una lunga storia da aiutante naturale nella prevenzione e cura di malattie a medio e lungo termine.

Oggi, l’olio essenziale di bacche di ginepro è usato soprattutto per trattare i problemi alla gola e le infezioni del tratto respiratorio o per contrastare affaticamento muscolare e artrite.

Questo prodotto contiene oltre 87 tipi di componenti attivi, inclusi antiossidanti, antibatterici e antimicrobici. Grazie al suo aroma dolce e boschivo, l’olio essenziale di bacche di ginepro è adatto anche a deodorare l’ambiente. Vediamo quali sono i principali benefici di questo fantastico olio.

Migliora la salute dei reni

L’olio essenziale di bacche di ginepro viene spesso usato per trattare le infezioni di vescica e reni. Assumerlo internamente può essere una valida alternativa all’antibiotico, quando l’infezione è allo stadio iniziale.

Le bacche di ginepro hanno inoltre un effetto diuretico e aiutano i corpo ad eliminare i liquidi in eccesso da vescica e uretra. Ciò riduce i gonfiori e sconfigge più velocemente l’infezione.

Cura a protegge la pelle

Grazie alle sue proprietà antibatteriche e antimicrobiche, l’olio essenziale di bacche di ginepro è uno dei rimedi naturali più efficaci per combattere le irritazioni della pelle.

Può essere utilizzato come trattamento casalingo contro l’acne oppure per schiarire le smagliature al primo stadio. Basterà mescolarne qualche goccia con un olio vettore (ad esempio, olio di cocco) e applicarlo sul viso appena lavato. È possibile anche aggiungerlo ai bagnoschiuma abituali per avere un prodotto in grado di eliminare il cattivo odore ai piedi.

Aiuta la digestione

Le bacche di ginepro aiutano a stimolare gli enzimi responsabili della digestione e rendono più facile l’assorbimento di proteine, grassi e altre sostanze nutritive fondamentali. Per facilitare questo processo, o semplicemente per purificare il fegato, è possibile assumere l’olio essenziale di bacche di ginepro come un integratore, aggiungendone una o due gocce in frullati o acqua.

Rilassa

L’aroma dell’olio essenziale di bacche di ginepro è conosciuto per offrire supporto emotivo e ridurre i segni fisici e mentali dello stress. È considerato un rimedio naturale contro l’ansia grazie alla sua capacità di rilassare i nervi. Provate a diffonderlo in casa con l’aiuto di un diffusore per ambienti o a versarne qualche goccia su cuscini e vestiti. L’effetto sarà notevole.

Allevia i bruciori di stomaco

Per ritrovare il sollievo dai sintomi dell’indigestione, inclusi bruciori di stomaco e reflussi acidi, massaggiate una o due gocce di olio essenziale di bacche di ginepro – insieme a dell’olio di cocco – su tutta la zona di stomaco, addominali e petto.

Combatte l’insonnia

L’olio essenziale di bacche di ginepro contribuisce a sciogliere le tensioni muscolari. Per questo motivo, applicarne qualche goccia su collo e petto, prima di mettersi a letto, stimola il sonno. Chi ha problemi ad addormentarsi troverà un valido alleato in questo olio, che ha la capacità di liberare la mente tanto da prevenire anche eventuali incubi.

Deterge in modo naturale

In quanto antisettico naturale, l’olio essenziale di bacche di ginepro è in grado di ridurre ed eliminare la diffusione dei batteri in casa. Si può utilizzare per pulire la cucina, il bagno o gli elettrodomestici, ma anche aggiungere al lavaggio della lavatrice, in modo da disinfettare i capi senza l’aiuto di sostanze chimiche.

Come utilizzare l’olio essenziale di bacche di ginepro

Ecco come utilizzare l’olio essenziale di bacche di ginepro in casa, in tutta semplicità:

  • Aromaterapia: questo olio può essere diffuso in casa o inalato direttamente dalla bottiglia. Esso viene assorbito dalla vene che lo trasportano nell’organismo attraverso il flusso sanguigno.
  • Uso topico: prima di utilizzare l’olio essenziale di bacche di ginepro direttamente sulla pelle, bisogna sempre diluirlo con un altro olio vettore, come quello di cocco, in proporzione di 1:1. Quando massaggiato in modo topico, l’olio di bacche di ginepro penetra nella pelle e finisce nel sangue, da qui riesce a raggiungere varie zone del corpo apportando i suoi benefici terapeutici.
  • Internamente: l’olio essenziale di bacche di ginepro è essenzialmente sicuro da assumere per via orale. Tuttavia, questo trattamento è indicato solo utilizzandone una quantità davvero piccola. Importante, inoltre, è che l’olio sia estremamente puro e non contenga alcun tipo di additivo. Una volta sicuri della sua alta qualità, è possibile aggiungerne una goccia in acqua, miele o frullati.

Nonostante i suoi effetti collaterali siano minimi, è consigliabile scongiurare ogni eventuale intolleranza all’olio essenziale di bacche di ginepro. Come per tutti gli oli essenziale, inoltre, un suo utilizzo prolungato ed eccessivo può portare allo sviluppo di una iper-sensibilità; il tempo di cura consigliato non dovrebbe superare le quattro settimane. Per qualsiasi dubbio o reazione inaspettata, rivolgetevi sempre al vostro professionista sanitario di fiducia.

Condividi con un amico