Usi e proprietà dell’olio di origano

2.904 views
olio origano

L’origano è una spezia molto popolare in cucina. Può essere trasformato in un olio dalle numerose proprietà benefiche. Mangiare origano è sicuramente salutare, ma non è nulla in confronto alla potenza del suo olio essenziale.

Ne basta pochissimo per ottenere risultati soddisfacenti.  Viene ricavato per distillazione delle sue foglie messe a seccare e il risultato è un liquido color giallo intenso dal forte aroma pungente.

Usi dell’olio di origano

Il suo ampio raggio di azione benefica sulla nostra salute, rende l’olio essenziale di origano ideale per essere aggiunto ai nostri trattamenti quotidiani. Questo olio ha proprietà antimicrobiche che aiutano nel ridurre le infezioni. È inoltre antibatterico e antivirale. Altri usi ideali dell’olio di origano sono:

  • Contro funghi di piedi e unghie. Mettete un cucchiaino di olio essenziale di origano in una bacinella d’acqua e immergeteci i piedi. In alternativa, potete diluire l’olio di origano con qualche goccia di olio d’oliva o cocco e massaggiarlo su unghie e pelle.
  • Uccide i parassiti e allevia le infezioni. Diluite l’olio di origano con l’olio di cocco. Posizionate la soluzione così creata sotto la lingua e mantenetela lì per pochi minuti. A questo punto risciacquate. Ripetete l’operazione al massimo quattro volte al giorno.
  • Allevia i disturbi causati da sinusite, febbre e raffreddore. Versate qualche goccia di olio essenziale di origano in un recipiente pieno di acqua bollente e inalatene il vapore.

Grazie al suo potere antisettico, l’olio essenziale di origano può essere utilizzato anche per pulire casa. Eccone un esempio: unite quattro gocce di olio di origano con dieci gocce di olio di limone e mezzo bicchiere di aceto. Poi versate tutto in un secchio d’acqua. Usate questa soluzione per strofinare e pulire le superfici.

Benefici dell’olio di origano

L’olio essenziale di origano ha molte proprietà, ma viene soprattutto associato alla salute del sistema respiratorio e immunitario. È conosciuto per essere molto efficace nella prevenzione e nella cura di infezioni. Ad esempio:

  • Infezioni del tratto urinario causate dal batterio Escherichia Coli.
  • Infezioni respiratorie da Stafilococco.
  • Infezioni da parassiti. Addirittura l’olio essenziale di origano pare sia più efficace dell’antibiotico, per questo tipo di infezioni.
  • Stafilococco aureo resistente alla Penicillina. Un team di ricercatori indiani ha scoperto che l’olio essenziale di origano è in grado di uccidere questo potentissimo microbo.

Questo olio protegge anche da malattie legate all’assunzione di cibo contaminato da agenti patogeni, come la salmonella . Aggiungere l’olio di origano ai cibi, non solo distrugge i batteri, ma allevia i sintomi da eventuale intossicazione. Uno studio effettuato recentemente in Arizona ha dimostrato che l’olio di origano può uccidere i microrganismi che causano la gastroenterite.

L’olio ricavato dalla pianta di origano è essenziale come trattamento antisettico nell’aromaterapia. Contiene infatti la quantità di fenoli più alta rispetto a tutte le altre pianta conosciute. Oltre a inalarlo con i suffumigi per curare tosse e altri disturbi respiratori, l’olio essenziale di origano può essere usato anche per queste situazioni:

  • Protezione dagli insetti. Il carvacrolo presente nell’olio funge da repellente naturale per gli insetti. Provate a mettere poche gocce di olio essenziale di origano sugli oggetti che volete proteggere. Oppure applicatene una soluzione diluita direttamente sulla pelle prima di uscire di casa.
  • Allevia i rossori dei morsi di insetto. Applicate dell’olio di origano diluito con olio di oliva sulla zona da trattare. Noterete subito un miglioramento della condizione della pelle.
  • Aiuta a curare herpes, forfora e altri disturbi della pelle. Alcuni esperti lo consigliano anche per il trattamento dell’acne.
  • Allevia il mal di gola. Basterà semplicemente aggiungere poche gocce di olio essenziale di origano in un bicchiere d’acqua. Può essere molto efficace anche nell’alleviare il mal di denti.

Come ricavare l’olio di origano

Per estrarre l’olio essenziale di origano è necessario uno speciale processo di distillazione. Tuttavia, esiste un metodo semplice per ricavare il proprio olio (NON ESSENZIALE!) di origano in casa. Seguite questi passi.

Occorrente

  • Foglie di origano frantumate
  • Olio di oliva o di mandorle
  • Barattolo sterilizzato con coperchio

Procedimento

Bollite dell’acqua in una pentola. Non appena l’acqua raggiunge il punto di ebollizione, spegnete la fiamma. Versate l’olio vettore scelto nel barattolo insieme alla foglie di origano. Immergete il barattolo nella pentola con l’acqua bollente e lasciatela riposare per dieci minuti.

Questo procedimento fa sì che l’origano rilasci il suo olio naturale. Trascorso il tempo necessario, togliete il barattolo dall’acqua e dietro a una finestra soleggiata, per due settimane. Agitate il barattolo di tanto in tanto.

Dopo due settimana, spremete l’olio dalle foglie di origano e versatelo in un vasetto igienizzato. Conservatelo in un luogo fresco e buio.

A volte, l’olio essenziale di origano che troviamo in commercio è diluito con altre sostanze, annullando così le sue proprietà benefiche. Scegliete l’olio ricavato esclusivamente da Origanum Vulgare e Thymus Capitatus.

Alessandra Montefusco
Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di rimedi naturali e cosmetica ecobio sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime novità del settore e sulle potenzialità dei prodotti che madre natura ci ha donato.Mi occupo di comunicazione e lavoro nel settore degli audiovisivi. Amo la musica - mia grande passione - la letteratura, il cinema, le passeggiate all’aria aperta e…il cibo!