Provato per voi: Ped Egg di Mediashopping

I piedi perfettamente curati sono bellissimi tutto l’anno! Non c’è scusa che tenga. Un classico: “è inverno e tanto non si vedono”. Io guardo sempre i piedi delle ragazze: in palestra, alla seduta di yoga o in piscina, e ammiro chi sfoggia sempre sulle unghie dei piedi la tinta trendy del momento!

Ora che poi che ci stiamo avvicinando al periodo clou per sandali, ciabattine e company, è d’obbligo avere piedi curati, belli e soprattutto sani. Inoltre, vi avverto già. Anche quest’estate andranno di moda gli ankle sandals, quei sandali molto trendy che coprono le caviglie e mettono in risalto i talloni e le dita dei piedi….

Vi svelo che il vero segreto per la bellezza dei piedi è di prendersene cura durante tutto l’anno e non solo d’estate!

Per chi come me è un’appassionata di pedicure (e manicure) non poteva passare inosservata la pubblicità, su MediaShopping, di un accessorio costituito da 130 micro limette in acciaio che rimuovono la pelle secca e i piccoli calli, levigando la pelle dei piedi con dolcezza. Parlo del Ped Egg, una sorta di grattugia che rende morbidi i piedi agendo sullo strato superficiale di pelle. La forma ergonomica a ovetto permette d’impugnarlo comodamente, tenendolo nel palmo della mano. Il nome “uovo” (egg) deriva proprio dalla sua forma tondeggiante.

Il Ped Egg non sporca perché sotto le micro limette c’è un vano contenitore che andrà poi svuotato dopo l’utilizzo. Idea geniale e utile, poiché notoriamente non ci si fa la pedicure solo in bagno (!), ma anche sul divano, sul tappeto, sul letto…etc…, quindi in questo modo si evita di lasciare i propri residui ovunque. Avete capito bene, parlo proprio di quella fastidiosa e orribile polverina bianca che lasciate a terra quando grattate i piedi con la pietra pomice, questa è la desquamazione della pelle!

Il Ped Egg, come qualsiasi pietra pomice, va utilizzato sulla pelle pulita ma asciutta. Per cui per una pedicure a regola d’arte dovete comunque iniziare da pediluvio di almeno dieci minuti per ammorbidire i piedi e facilitare la rimozione dei calli e delle cuticole. Potete utilizzare acqua calda e oli essenziali, che vi procureranno un effetto rilassante su tutto l’organismo.

Verso la fine del pediluvio iniziate a fare lo scrub ai piedi, utilizzando una manciata di sale grosso da cucina, con cui dovrete massaggiare tutto il piede, sopra e sotto la pianta. Il sale ha una funzione anti gonfiore e un effetto benefico sulla circolazione sanguigna.

Terminato, asciugate per bene i piedi e iniziate a sfregare le parti più dure, callose e spesse con il Ped Egg. Usarlo è veramente semplice. Si apre Ped Egg, all’interno c’è l’aggancio per inserire le micro lime di precisioni già istallate sul supporto che è adesivo. Si passa sulle zone del piede, dove c’è necessità di eliminare duroni e pelle ispessita con un movimento “avanti-indietro” in direzione longitudinale facendo una leggera pressione. Non fate movimenti rotatori.

Tutti i residui andranno nel contenitore che ovviamente va pulito dopo ogni uso. Le micro lime si possono poi lavare con acqua calda e sapone avendo cura di asciugarle bene.

Questo trattamento dovrete farlo un po’ di volte per poter raggiungere il risultato perfetto (cioè piedini morbidi come quelli di un bebè) ma la differenza si noterà immediatamente dopo il primo utilizzo. Meglio comunque non calcare troppo la mano per evitare che la parte si arrossi o s’irriti. Se avete dei calli o dei duroni molto evidenti, potete fare anche un trattamento tutti i giorni.

Media Shopping propone in questo periodo il kit per piedi Ped Egg in offerta € 39,90. Nella proposta vi sono due Ped Egg con ognuno due cuscinetti adesivi leviganti per la rifinitura finale. Inoltre nel kit è compreso il Ped Shaper che arriva completo di 10 testine intercambiabili, il disco di pietra blu, la punta a proiettile per le cuticole, il cilindro a smeriglio per le pellicine, il cono professionale per i piccoli calli, la spazzola con setole, il cilindro lucidante, il cono appuntito per gli angoli, il cono a punta, il disco piatto, il cilindro a smeriglio e la limetta lucidante a tre facce.

 

Sonia Brunelli
Sonia Brunelli vive a Imola dove ha studiato agraria occupandosi di alimentazione per diversi anni in una nota azienda del territorio. Si è poi specializzata nella gestione aziendale e ad oggi lavora per una ditta che promuove nuove starup con progetti e idee innovative.