Prelievo sangue: la ventosa che aspira senza ago

Quando dobbiamo fare le analisi ecco che subentra un terrore irrefrenabile: l’ago! Abbiamo paura di essere bucati ed allo stesso tempo il terrore della vista del sangue (alcuni possono anche svenire). Potremmo dire addio a tutto questo grazie ad una scoperta americana (azienda Tasso). Niente più aghi ma una ventosa che assorbe il sangue senza bucare. Scopriamo meglio di cosa si tratta,

Caratteristiche della ventosa

La nuova ventosa per il prelievo del sangue sarà amata da tutti i pazienti. Innanzitutto è indolore, quindi sparita la paura dell’ago, Nel nuovo dispositivo ‘a ventosa‘ il sangue non si vede più perchè il prelievo viene effettuato da una piccola ventosa che si applica sul braccio ed il sangue viene praticamente succhiato.

La ventosa ha una grandezza simile ad una palla da ping pong e per questo motivo non è in grado di supportare tutte le analisi. ha ancora dei limiti strutturali.

Per il momento, infatti, l’apparecchio può aspirare piccole quantità di sangue, sufficienti comunque per alcune analisi come colesterolo, infezioni e livelli di glucosio. Una scoperta interessante per i diabetici.

Si stanno studiando altre potenzialità della ventosa, un esempio è data dalle analisi per l’Hiv. In questo modo anche chi non può recarsi al laboratorio di analisi può fare il prelievo da casa ed inviarlo per la diagnosi.

La ventosa è adatta ad anziani che hanno difficoltà negli spostamenti e ai bambini che stando comodamente a casa non subiscono l’ansia del laboratorio, ma la tranquillità di una pallina che assorbe il sangue senza l’uso di aghi.

Tecnologia della ventosa

La ventosa per il prelievo di sangue, che è una scoperta pubblico/privata americana potrebbe andare sul mercato già alla fine di quest’anno.


Invece di perforare la pelle, estrae il sangue dai capillari e viene raccolto in una provetta staccabile. Questo meccanismo è possibile grazie alla tecnologia con cui è stata costruita la ventosa: microfluidica.

Questa tecnica si occupa della manipolazione dei liquidi attraverso canali microscopici. Secondo i ricercatori, su questa scala, la tensione superficiale prende il sopravvento sulla forza di gravità e ciò permette di estrarre il sangue in modo anche indolore.

Per il progetto la Tasso ha ricevuto 3 milioni di dollari dalla Defense Advances Research Projects Agency (agenzia del dipartimento della Difesa degli Usa).

Nel perido delle nuove scoperte della medicina, le Supercellule e test della saliva, ecco un altro importante passo avanti della medicina per migliorare salute e benessere.

Condividi con un amico