Scegliamo i prodotti di stagione. Quale frutta e verdura scegliere a settembre?

3.566 views
uva nera

Oggi siamo fermamente convinti che mangiare secondo natura sia uno dei passi più importanti per mantenere il nostro corpo in salute.

Mangiare in modo sano vuol dire preferire innanzitutto prodotti non trattati e affidarci alle buone regole della stagionalità, tale per cui ogni mese dell’anno ci sono frutti e verdure diversi e spontanei che in relazione al clima riescono a nascere e che maturati al “giusto tempo” hanno un sapore, un profumo e una concentrazione di elementi nutrizionali difficilmente superabili dagli antagonisti prodotti di serra.

Ricordiamo che spesso l’agricoltura di serra, non assicura il corretto e normale sviluppo dei frutti ivi coltivati, che è il presupposto fondamentale come detto in precedenza, per la salvaguardia dei classici valori nutrizionali di ciascun alimento. Soprattutto la frutta viene estratta prima del tempo e matura durante il trasporto, a volte a casa nostra.

Naturalmente ragioni puramente commerciali sono alla base di un’agricoltura forzata, che ci fa trovare sui banchi ogni genere di frutto anche in una stagione completamente diversa e così un po’ tutti ci siamo abituati a questa grande varietà che però, se da un lato si mostra ricca, con frutti grandi e perfetti, dall’altro presenta notevoli regressioni quanto a qualità effettiva.

Per raggiungere questa pseudo perfezione estetica sia la frutta che la verdura vengono riempiti di acqua, che ne aumentano il volume ma che diminuisce il valore nutrizionale che si perde oltre al pericolo che la stessa contenga residui tossici.

Allora scegliamo gli alimenti di stagione, possibilmente comprarti dal contadino che ci assicura una tecnica agricola tradizionale e non pompata. Vi accorgete della “bontà” dei frutti quando alla vista non sono perfetti, le dimensioni non sono esagerate e soprattutto hanno un profumo, un odore che riuscite a sentire solo portandoli al naso.

barbabietola rossa

Vediamo cosa acquistare in settembre. Premettiamo che si raccolgono ancora molti frutti in virtù del clima mite e del sole ancora forte che c’è in questo mese. C’è così una vasta scelta di natura.

Verdure di settembre

Tra le verdure settembrine troviamo

  • barbabietole
  • bietole
  • broccoli
  • carote
  • cavolo cappuccio
  • cavolo verza
  • cicorie
  • fagioli
  • radicchio
  • rucola
  • i primi spinaci
  • zucche e zucchine

Poi giungono a maturazione anche cipolle, coste, erbette, basilico, sedano e porri.

Una miniera di vitamine, fibre e acqua che depura l’organismo e lo nutre in leggerezza. Variate il più possibile tra questi, in quanto ognuno ha delle specifiche qualità che aiuteranno le funzionalità dei diversi organi e ad alzare il livello di difese immunitarie in vista dell’autunno.

Frutta di settembre

Purtroppo è passato il periodo dell’enorme varietà di frutta estiva, che ci ha coccolato nei mesi caldi. Ma ci sono ancora tanti frutti interessanti prima del periodo “buio” dell’inverno.

Per la frutta di stagione, via libera a

  • fichi (tutte le qualità)
  • uva (rossa, bianca, nera, fragola)
  • frutti di bosco (mirtilli, more, lamponi),
  • mele,
  • pere,
  • melograni