Propoli contro il mal di gola: un rimedio antico sempre efficace

La propoli è uno di quei rimedi naturali usati, fin dall’antichità, contro il mal di gola. È un disinfettante, antibatterico naturale ottimo per le infezioni del cavo orale. È chiamato, infatti, antibiotico naturale.

Con l’arrivo della brutta stagione, si moltiplicano i malanni legati al freddo e alle temperature rigide. Ecco perché si cerca di tutelarsi in tutti i modi con qualcosa di efficace e naturale allo stesso tempo. L’efficacia della propoli per il mal di gola è conseguenza delle applicazioni dirette in loco: così svolge un’azione mirata direttamente sulla zona dolorante, irritata o rossa.

Prima si agisce, meglio è perché se preso il tempo il mal di gola può essere risolto in poco tempo. La propoli ha un effetto inibitorio sul rilascio di istamina. Può essere un toccasana per il mal di gola che compare in seguito ad una allergia stagionale, salvo allergie specifiche alla propoli, ovviamente. Grazie alle proprietà antibatteriche è un ottimo alleato contro faringiti, laringiti, tracheiti, bronchiti, tonsilliti.

Che cos’è la propoli?

La propoli è il risultato di un’elaborata secrezione da parte delle api: il risultato è un mix tra resina, cera e saliva. Le api raccolgono questa sostanza dalle gemme e dalla corteccia di pioppi, abeti, olmi, betulle. Oltre alla resina e alla resina, nella proponi si trova anche: balsamo, olii essenziali, polline, flanonoidi, calcio, cromo, silice, ferro, alluminio, e varie vitamine: PP, B1, B6, B2.

Il nome deriva dal greco e tradotto significa “davanti alla città”. Il senso è figurato: le api difendono l’alveare (che è la loro città) da agenti esterni che possono disturbare la quiete. La lista dei benefici sul nostro organismo è davvero lunga: ha effetti antivirali, cicatrizzanti, antimicotici, vasoprotettivi.

Viene usata anche per le bruciature, le irritazioni e i brufoli. Può essere usata anche per cani  gatti in caso di laringiti nel periodo invernale. La proponi è stata scoperta circa 6000 anni fa e si trova, infatti, in alcune descrizioni di riti antichi. Gli egiziani usavano mummificare le spoglie dei faraoni con la proponi, i medici la imperavano per curare alcune malattie della pelle e dell’apparato respiratorio.

PropolGola spray miele: un integratore alimentare naturale

Propolgola spray miele, prodotto dalla società ESI, è un integratore alimentare a base di Propolis ed Erismo, con miele di Manuka ed olio essenziale di Manuka.

Svolge un’azione emolliente e lenitiva sulla mucosa orofaringea ed agisce favorevolmente sul tono della voce. Utilissimo per la funzionalità delle prime vie aeree, ha un effetto balsamico che è un toccasana in caso di mal di gola. Proviene da un ambiente incontaminato, è ricco di sostanze naturali e risulta denso e molto gustoso. Si consigliano 4-5 nebulizzazione al giorno, direttamente in gola.

Come assumere la propoli?

Si trova sotto forma di spray, caramelle, gocce. In caso di caramelle si possono sciogliere direttamente in bocca fino a 7/8 al giorno: un modo facile e veloce per prenderle, si possono portare anche in borsa, a lavoro, ovunque.

Lo spray può essere nebulizzato fino a 5 volte al giorno. Le gocce o l’olio si possono usare per fare sciacqui o metterle in una bevanda nella quantità di 15/20 gocce fino a 3 volte al giorno. A livello topico l’azione è immediata, per l’effetto curativo occorre costanza.

Si possono associare anche due o più prodotti: per il mal di gola meglio spray e caramelle, si può potenziare l’azione con le gocce o l’olio. I primi due prodotti creano un film di protezione in tutto l’apparato orofaringeo e sulle mucose, le gocce invece agiscono dall’interno e hanno bisogno dio più giorni per agire.

Efficaci sono pure i pezzetti di popoli pura da consumare durante la giornata. Anche i bambini possono assumere la propoli e scacciare via il mal di gola, direttamente sulla lingua o sciolto in un po’ di latte. Non sempre il mal di gola va curato con dei medicinali, soprattutto se si tratta di bambini. Può essere causato da fattori ambientali o comportamentali, l’esposizione prolungata a sostanze irritanti oppure, molto più semplicemente, hanno urlato o pianto troppo.

Condividi con un amico