Cinque migliori ricette con la pasta Shirataki

spaghetti shirataki ricette

La pasta shirataki è la pasta giapponese prodotta dalla radice di Konjac (ricca della fibra glucomanna) ideale per chi è a dieta e non vuole rinunciare ad un bel piatto di spaghetti. Gli shirataki sono infatti spaghetti (o noodles di soia) sottilissimi senza glutine, senza carboidrati, senza grassi, a basso apporto calorico ma ricchissimi di fibre solubili. Sono adatti anche ai vegani e ai celiaci ( grazie all’assenza di glutine).

Queste caratteristiche fanno pensare alla shirataki come una pasta senza gusto e senza sapore, in realtà non è così. Gli spaghetti si prestano perfettamente a diversi tipi di ricette, in questo articolo vi proponiamo le 5 migliori adatte a tutti i tipi di palato ed esigenze. Come cucinare la pasta shirataki e con quali ingredienti abbinare gli spaghetti della dieta?.

Modi di cottura della pasta shirataki

Come cuocere gli spaghetti shirataki? La pasta shirataki può essere cotta in due diversi modi a seconda di come la acquistiamo nei negozi biologici o nei migliori supermercati. Gli spaghetti shirataki si presentano:

  • secchi
  • precotti

I primi vanno cucinati come la tradizionale pasta di grano duro, ovvero in abbondante acqua salata fino ad ebollizione. I secondi, invece, si presentano in comode vaschette in ammollo con acqua. Sono precotti e vanno cucinati in due modi:

  • cotti per un solo minuto in acqua salata (dopo averli sciacquati accuratamente sotto acqua fredda corrente)
  • saltati in padella con il condimento preferito (dopo averli sciacquati accuratamente sotto acqua corrente)

Come cucinare gli spaghetti shirataki? Le ricette sono numerose, ecco le nostre migliori proposte, dai piatti light con le verdure a quelli vegani fino alle pietanze più originali. Vediamole insieme.

Pasta shirataki nella dieta Dukan

La pasta shirataki è molto diffusa nella dieta Dukan grazie alle straordinarie proprietà degli spaghetti giapponesi. I benefici che derivano da questa pasta sono legati alla radice da  cui si producono: la fibra solubile konjac.

La pasta shirataki viene impiegata nella dieta Dukan grazie all’assenza di carboidrati e calorie, tra i principali effetti benefici del noodles troviamo:

  • la riduzione del colesterolo
  • l’agevolazione del transito intestinale
  • la leggerezza
  • la croccantezza

Gli shirataki si prestano bene a tante ricette del regime alimentare Dukan e sono fondamentali in fase d’attacco per contrastare gli aumenti di peso. Di seguito una delle ricette Dukan da provare.

Pasta shirataki con pesto di avocado

Per questa prima ricetta è necessario acquistare gli shirataki in ammollo (non secchi). Volete stupire i vostri commensali con un piatto originale già a partire dalla tipologia di pasta? La ricetta con pesto di avocado è quello che fa per voi. Per gli ingredienti:

  • spaghetti shirataki (1 vaschetta)
  • frutta secca
  • 1 avocado
  • curry
  • un pizzico di sale
  • un mazzetto di basilico

Preparazione

Mettere in ammollo una confezione di spaghetto shirataki e nel frattempo procedete alla preparazione del pesto di avocado. Procuratevi un mixer (per facilitare la preparazione) e mettete all’interno il mazzetto di basilico, un po’ di sale, metà avocado e un mix di frutta secca (mandorle sgusciate, noci, pomodori secchi, semi di zucca etc). Frullate il tutto.

In una padella alta mettere gli spaghetti con un po’ d’acqua , un pizzico di sale e un cucchiaino raso di curry. Dopo circa 5 minuti aggiungere il pesto pronto del mixer e mantecare. Servire con una manciata di frutta secca. Questa ricetta è ottima da inserire nella dieta Dukan.

Pasta shirataki alle verdure

La pasta shirataki con le verdure è una ricetta classica ma che mette tutti d’accordo. Un piatto gustoso e ancora più leggero grazie al condimento. Ecco gli ingredienti necessari per la preparazione di questa ricetta adatta anche ai vegetariani. La pasta da acquistare in questo caso è quella secca.

Ingredienti

  • confezione di spaghetti shirataki
  • 1 zucchina
  • 1/3 di cipolla
  • mezza carota
  • salsa di soia
  • 1 cucchiaio di olio

Preparazione

Per prima cosa tagliate la cipolla a julienne e fatela appassire in una padella antiaderente con l’acqua. Tagliate anche carote e zucchine e fate cuocere insieme alla cipolla. A fine cottura aggiungere l’olio. Cuocere la pasta shirataki in abbondante acqua e salare (come la pasta tradizionale) per circa 8 minuti. Scolateli e aggiungeteli in padella facendoli saltare con le verdure. Servite caldi con la salsa di soia (facoltativo).

Pasta shirataki gamberetti e philadelphia

Gli spaghetti shirataki si abbinano perfettamente con il pesce e formaggi freschi. Qui vi proponiamo un primo piatto con gamberetti e philadelphia, leggero e gustoso.

Ingredienti

  • confezione di spaghetti shirataki secchi
  • 1 cucchiaio di philadelphia
  • 250 g di gamberetti
  • zafferano
  • un po’ di latte
  • pepe e sale q.b

Preparazione

Fate bollire gli spaghetti per circa 7/8 minuti (provateli) in abbondante acqua salata. Nel frattempo fate bollire i gamberetti e scolateli. A questo punto prendete una padella e fate saltare insieme gamberetti, philadelphia, un goccio di latte, zafferano, sale e pepe fino a formare una cremina liquida.

Infine mantecate gli spaghetti con la crema e servite con parmigiano reggiano a piacimento.

Shirataki alla carbonara

La versione giapponese della nostra carbonara è un’idea originale e buonissima. Come farla? Innanzitutto vi occorrono gli spaghetti shirataki (i noodles nipponici) in ammollo ( e non secchi), tra gli altri ingredienti utili alla ricetta

Ingredienti

  • 1 petto di pollo a fette
  • 2 fette di pancetta tritate
  • 1/2 uova
  • 1/3 tazza di panna
  • 1/4 parmigiano
  • polvere di aglio e cipolla
  • sale e pepe q.b
  • peperoncino (facoltativo)

Preparazione

La carbonara shirataki è un piatto veloce e delizioso da preparare anche quando non abbiamo molto tempo da dedicare ai fornelli. Per prima cosa prendete gli spaghetti dalla vaschetta con acqua e sciacquateli abbondantemente sotto l’acqua corrente.

In una padella far rosolare la pancetta e una volta che risulta croccante toglietela e aggiungete le striscette di pollo (da far cuocere fino a quando non si imbiondiscono). A questo punto unite di nuovo la pancetta con il pollo insieme a panna, parmigiano, sale e pepe. Per amalgamare meglio tutti gli ingredienti, una volta scaldati gli spaghetti per 1 minuto fateli amalgamare in una padella con una noce di burro.

Mettete gli spaghetti shirataki nella padella con tutti gli ingredienti e aggiustate se vi piace con il peperoncino. Ecco pronta la carbonara shirataki giapponese.

Pasticcio di noodles alla greca

Desiderate cucinare i noodles shirataki in modo alternativo? Ecco una ricetta greca da leccarsi i baffi, gli shirataki alla greca.  Gli ingredienti necessari alla preparazione sono:

Ingredienti

  • 1 pacco di noodles shirataki
  • 1 uovo
  • 50 ml latte scremato
  • 50 g di formaggio greco (feta)
  • un po’ di curcuma
  • 1 cucchiaino di zenzero tritato
  • sale e pepe nero q.b.

Preparazione

Come primo passo sciacquare abbondantemente gli shirataki (se acquistate i noodles in ammollo) prima di farli cuocere per un minuto in acqua salata, altrimenti cuocere gli shirataki secchi in acqua salata per circa 7 minuti.

Sbattere le uova in una ciotola insieme a latte, feta, curcuma, zenzero. Aggiustare di sale e pepe. A questo punto unire i noodles e trasferire il tutto in una pirofila. Infornare a 180° per circa 20 minuti. Servire il pasticcio di noodles con altro formaggio o peperoncino se gradito.