Ricette per riciclare il panettone e il pandoro

4.600 views
panettone

Il pandoro e il panettone non mancano mai sulla tavola di tutte le feste, acquistati o ricevuti in regalo, artigianali o confezionati e spesso capita che sono anche i dolci meno mangiati e che più resistono anche dopo la Befana. Per fortuna sono, in entrambi i casi, prodotti a lunga-media conservazione e, oltre ad essere consumati a colazione si prestano come base per essere riutilizzati in gustose ricette.

Ancor prima di cimentarsi nella preparazioni di dolci “ex novo” la prima idea per presentare un pandoro diverso dal solito è quella di accompagnarlo con delle creme (al latte, chantilly o alla nocciola) o di farcirlo con le stesse, ad esempio tagliandolo in orizzontale e poi ricomponendolo intervallando le fette con uno strato di farcitura.

Fette che possono essere riposizionate in linea o sfalsate per creare un’effetto più scenografico; in alternativa alle creme si può sempre utilizzare il gelato, per chi lo ama tutto l’anno e non solo in estate.

Tiramisù con il panettone

Così come capita con la colomba di Pasqua, anche il panettone ben si presta per preparare un tiramisù classico con mascarpone e caffè o rivisitato con la frutta, andando a sostituire i biscotti savoiardi o il pan di spagna della ricetta con delle fette di panettone.

Per preparare la crema al mascarpone con cui preparare il tiramisù occorrono:

  • 2 uova
  • 300 gr di mascarpone
  • 2 cucchiai di zucchero

In una ciotola monta i tuorli d’uovo con lo zucchero a formare una crema spumosa, aggiungi il mascarpone e gli albumi montati a neve, ricordando sempre di incorporarli mescolando dal basso verso l’alto. In una pirofila o una coppetta per la monoporzione poni sul fondo uno strato di panettone, bagna con il caffè (o con una bagna di acqua, zucchero e liquore) e poni uno strato di crema, alternando gli strati fino a quando non sono terminati gli ingredienti, ricordando di chiudere il tiramisù con uno strato di crema al mascarpone con una spolverata di cacao in polvere.

Crumble di panettone o pandoro

Il panettone e il pandoro possono essere riutilizzati e trasformati in una copertura croccante per un crumble alle pere o alle mele, una ricetta facile e veloce per cui occorrono:

  • 4 pere o mele grandi
  • 70 gr di burro
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 3 fette di panettone o pandoro
  • 1 cucchiaio di cannella

Taglia a pezzi il panettone in una ciotola e versa sopra il burro precedentemente fuso; lavora con le mani fino a quando il panettone o pandoro non sarà sbriciolato. Lava e sbuccia la frutta scelta, taglia a dadini e falla cuocere in una padella antiaderente con zucchero e cannella fino a quando non si sarà ammorbidita

Poni la frutta così cotta in una terrina e copri con il panettone sbriciolato; inforna a 180° C per 10 minuti fino a quando il panettone in cima non avrà un bel colore dorato.

Il crumble può essere servito con una spolverata di cannella e del gelato alla vaniglia in accompagnamento.

Muffin di pandoro

Il pandoro può trasformarsi in un soffice muffin da mangiare a merenda o a colazione con una preparazione facile e per cui occorrono pochi ingredienti.

  • 150 gr di pandoro
  • 100 gr di yogurt bianco
  • 20 gr di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • frutta o gocce di cioccolato

In una ciotola monta l’uovo con lo zucchero, unisci lo yogurt e il lievito per dolci. Versa il composto così ottenuto in una ciotola in cui hai sbriciolato con le mani in precedenza il panettone e lascia che questo assorba completamente la parte liquida.

Unisci al composto dei pezzettini di frutta (ad esempio mele) o delle gocce di cioccolato, mescola tutto e aggiungi un pò di latte se l’impasto appare troppo solido. Inforna nei pirottini da muffin a 108° C per circa 20 minuti.