Sei rimedi fatti in casa per combattere le unghie incarnite

unghia incarnita

L’unghia incarnita o onicocriptosi (termine medico) è un’infiammazione dovuta ad un ripiegamento di un lato dell’unghia che si fa a inserire nel tessuto molle. Questo problema può causare dolore e provocare anche infezioni acute (con la presenza di pus).

L’unghia incarnita può essere dovuta a diversi fattori scatenanti come:

  • conformazione genetica del piede
  • calzature sbagliate
  • errata igiene dei piedi
  • lesioni non curate bene

L’unghia incarnita deve essere trattata nell’immediato per evitare infezioni gravi. In questa fase esistono dei rimedi fatti in casa che alleviano i sintomi e prevengono un eventuale peggioramento. Nei casi avanzati meglio rivolgersi a uno specialista podologo.

Rimedi fatti in casa per le unghie incarnite

E’ possibile trattare l’unghia incarnita direttamente a casa grazie alle proprietà di alcuni ingredienti. Queste sostanze possono essere usate in miscele speciali, curative per l’onicocriptosi. Ecco i 6 ingredienti efficaci per l’unghia incarnita:

  • cipolla
  • aglio
  • sali di Epsom
  • aceto di mele
  • acqua ossigenata
  • vicks

Alcune di queste sostanze, oltre a possedere proprietà antibatteriche, antisettiche e disinfettanti, sono considerate dei veri e propri antibiotici naturali.

Succo di cipolla

Il succo di cipolla è efficace per la cura dell’unghia incarnita (così come gli usi della buccia di cipolla). La cipolla, come l’aglio, ha proprietà antinfiammatorie e lenitive che aiutano:

  • il corretto ripristino della forma dell’unghia
  • controllare la proliferazione di funghi e batteri
  • controllare e lenire il rossore della zona danneggiata

Per preparare il succo benefico anti-unghia incarnita occorrono:

  1. 1 cipolla
  2. 10 gocce di limone
  3. batuffolo di cotone o garza sterile

Frullate la cipolla insieme al succo di limone estraendo tutto il succo, che successivamente verrà filtrato attraverso un colino. Il liquido ottenuto va applicato all’occorrenza (anche più volte al giorno) sull’unghia con l’aiuto di un batuffolo o garza sterile di cotone.

Aglio

L’aglio ha proprietà benefiche molto importanti per il trattamento dell’unghia incarnita. Oltre ad essere un antibiotico naturale i grado di tenere sotto controllo le infezioni acute da pus, è un ottimo antinfiammatorio capace di lenire i rossori delle zone danneggiate e alleviare i sintomi dolorosi. L’aglio riduce drasticamente l’infezione ungueale.

Per preparare il composto vi occorrono un aglio e una benda adesiva. Basta tritare lo spicchio d’aglio e applicare la polpa ottenuta direttamente sull’unghia incarnita coprendo con la benda adesiva. Ripetere l’operazione tutti i gironi e i risultati saranno ben visibili dopo poco tempo.

Sali di Epsom

I sali di Epsom agiscono alla base dell’infiammazione, ovvero evitando la formazione delle unghie incarnite. I bagni di sali, infatti, favoriscono la riparazione delle cuticole e impediscono alle unghie di infilarsi sotto la pelle. Inoltre i sali sono ottimi per alleviare i sintomi di gonfiore e pesantezza delle gambe.

Preparate un pediluvio con sali Epsom (una discreta quantità) e fate riscaldare l’acqua. Immergete i piedi per 20 minuti e successivamente asciugate e mettete un calzino (leggi anche i benefici del calzino di sale). Ripetete l’operazione almeno 3 volte a settimana.

Aceto di mele

L’aceto di mele ha proprietà antibatteriche notevoli in grado di ridurre le infiammazioni ungueali ed evitare le infezioni proteggendo come un filtro la zona infetta. Come per i sali di Epsom anche l’aceto di mele è l’ingrediente giusto per i pediluvi.

Basta unire acqua e aceto e far riscaldare. Immergete i piedi per almeno 15 minuti e asciugare, Ripetere il trattamento per una settimana, tutti i giorni (preferibilmente la sera prima di coricarsi).

Acqua ossigenata

L’acqua ossigenata è un prodotto molto utile per diversi usi, uno di questi è l’unghia incarnita. L’acqua ossigenata è il più potente disinfettante in commercio e il miglior alleato per ammorbidire la pelle intorno al letto ungueale.

Applicarla sulla zona interessata impedisce la proliferazione di batteri ed evita infezioni. Come per gli ingredienti precedenti, anche l’acqua ossigenata va riscaldata nell’acqua per pediluvi. Unire mezza tazza di acqua ossigenata e 1 litro di acqua. Riscaldare, immergere i piedi per 20 minuti e coprire con un calzino o una garza.

Vicks VapoRub

L’unguento, usato soprattutto per il raffreddore e per stappare le vie respiratorio, è in realtà un rimedio potente anche contro l’unghia incarnita (leggi tutti gli usi alternativi di Vicks VapoRub). Basta applicarlo da solo sulla zona infetta strofinando oppure mescolarlo con l’aglio tritato per avere risultati più potenti e immediati.

Ripetere l’operazione tutti i giorni, ma se i sintomi non dovessero scomparire nel giro di una settimana consultare uno specialista.