Gotta: sintomi e rimedi

Quanti di voi hanno sentito parlare di gotta? Forse pochi. La gotta è il disturbo che si manifesta con dolori intensi in corrispondenza dell’alluce del piede. Ma quali sono le cause e quali i rimedi? Vediamoli insieme e scopriamo come l’alimentazione gioca un ruolo decisivo in questa infiammazione.

Sintomi della gotta all’alba

Avete mai avvertito un dolore in prossimità dell’alluce del piede non riconoscendo il problema?Spesso erroneamente avete anche sottovalutato questo fastidio e avete cercato dei rimedi fai da te con creme o esercizi che potevano anche peggiorare la situazione.

Riconoscere i sintomi della gotta non è difficile. La gotta nella fase acuta procura un dolore lancinante in alcune articolazioni, soprattutto quella dell’alluce. Ma può coinvolgere anche caviglie e mani. Il dolore è pulsante e fastidioso e può essere accompagnato da rossore, gonfiore e senso di calore.


Un sintomo strano ma importante è il momento in cui compare questo tipo di dolore: l’alba.

Si solitamente prima dell’alba, quindi alle prime luci del mattino comincia il fastidio della gotta come accade in quasi tutte le infiammazioni.

Rimedi per la gotta

L’attacco di gotta si può curare con rimedi naturali o ricorrendo a farmaci. Vediamo in ordine cosa fare.

All’inizio del dolore può essere sufficiente fare impacchi di ghiaccio sulla zona interessata e cercare di non fare movimenti bruschi con la parte indolenzita.

Quando però il dolore diventa acuto e lo stato infiammatorio avanzato è necessario ricorrere ai farmaci. Antinfiammatori anche a base di cortisone da assumere per tutto il periodo del dolore.

E’ importante l’assoluto riposo e non fare movimenti con le articolazioni interessate dalla gotta.

I cibi influiscono sulla gotta?

Ai pazienti reduci da gotta si consiglia di cambiare il regime alimentare. Questo perché il più delle volte la gotta si verifica quando il corpo del paziente non riesce ad eliminare l’acido urico.

Questo acido si produce in maggiori quantità quando mangiamo alcuni alimenti.

E’ necessario eliminare carne rossa, di maiale, bovina e molluschi. No anche a fagioli, ceci e lenticchie. Evitare bevande zuccherate e birra. Si al caffè e vino ma con moderazione.

E’ consigliabile mangiare pesce di ogni tipo, carni bianche, formaggi, verdure e frutta.

Per i soggetti diabetici e per quelli in sovrappeso questo regime alimentare deve diventare routine di vita. E non dimenticare l’apporto dell’acqua e il suo beneficio racchiuso in due litri d’acqua al giorno.

Condividi con un amico