Mal di orecchio: come sconfiggerlo con rimedi naturali

598 views
mal d'orecchio

Il mal d’orecchio può assumere un’entità molto intensa e risultare estremamente fastidioso. Esso è spesso causato da infezioni, sinusite o produzione eccessiva di cerume. Generalmente, questo tipo di dolore colpisce i bambini o le persone con un sistema immunitario particolarmente debole e può interferire con lo svolgimento delle normali attività quotidiane.

Molte delle condizioni che provocano il dolore alle orecchie possono essere trattate senza antibiotici, semplicemente con l’ausilio di metodi naturali casalinghi.

Olio di oliva

L’olio di oliva è molto efficace nel donare sollievo dal mal di orecchie. Aiuta a rimuovere l’eccesso di cerume dal tratto uditivo e possiede proprietà antivirali in grado di combattere le infezioni. Questo prodotto inoltre previene la prolificazione dei batteri e gli attacchi dei virus.

Versate dell’olio di oliva, appena riscaldato, nelle orecchie, con l’aiuto di un contagocce. Assicuratevi prima che l’olio non sia bollente. Posizionate dei batuffoli di cotone all’entrata del condotto uditivo, per evitare la fuoriuscita del liquido, e massaggiate delicatamente. Ripete l’operazione due volte al giorno.

Spesso, a questo trattamento viene aggiunto dell’aglio: lasciate riposare per qualche ora uno spicchio d’aglio all’interno dell’olio; a questo punto, rimuovetelo e procedete con la normale operazione descritta in precedenza.

Impacchi caldi

Un altro rimedio in grado di ridurre il dolore alle orecchie è un buon impacco con acqua calda. Il calore migliora la circolazione sanguigna dell’area interessata e provvede a donare un rigenerante sollievo. Inumidite un piccolo asciugamano con dell’acqua calda o riscaldatelo avvolgendolo intorno ad un oggetto bollente.

Pressatelo poi delicatamente sulle orecchie doloranti e continuate fino a che l’asciugamano rimarrà caldo. Se preferite, prima di svolgere l’operazione, versate nelle orecchie qualche goccia di olio naturale, così da aumentare l’efficacia del rimedio. È possibile utilizzare questa procedura anche per il mal di gola.

Cipolla

Usare la cipolla per trattare mal di orecchie e infezioni è un metodo dalla secolare tradizione e, ancora oggi, viene ritenuto tra i più validi. Accendete il forno a 220 gradi e, quando si sarà riscaldato, mettete al suo interno le cipolle, cuocendole per circa 15 minuti. Trascorso il tempo necessario, estraetele e lasciate che si raffreddino un po’.

Tagliatele poi a metà e spremetele, raccogliendo il loro succo in una ciotola. Con l’aiuto di un contagocce (o di una siringa) versate questa soluzione nelle orecchie affette da dolore. Procedete con un orecchio alla volta e distendetevi prima da un lato e poi dall’altro per evitare la fuoriuscita del succo. Rimanete così per qualche minuto, poi rimuovete i residui con un fazzoletto.

Aceto di mele

L’aceto di mele possiede molte proprietà benefiche per il nostro organismo, nonostante il suo odore forte e il sapore aspro. È inoltre un agente antibatterico, che aiuta quindi a sconfiggere le infezioni.

Mescolate parti uguali di aceto di mele e acqua, immergete un batuffolo di cotone nella soluzione e posizionatelo sull’orecchio interessato, tenendolo fermo circa 5 minuti. Ad operazione conclusa, la zona può essere asciugata anche con il phon, avendo però premura di utilizzarlo alla potenza minima.

Ravanello

Il ravanello può essere usato per rimuovere il cerume in eccesso dal tratto uditivo oppure come antinfiammatorio. Tutto ciò di cui avrete bisogno è: un ravanello fresco e olio di senape.

Tagliate il ravanello in piccoli pezzi, immergetelo nell’olio e scaldate il tutto. Fate poi raffreddare fino a raggiungere la temperatura ambiente e versate il liquido nelle orecchie utilizzando una siringa o un contagocce. Ripetete la procedura più volte al giorno per avere migliori risultati.

Con questi semplici rimedi, il mal di orecchie smetterà di essere un evento traumatico e sarà più semplice ritrovare il giusto e rapido sollievo. Nel caso in cui il dolore sia la conseguenza di altre patologie, rivolgetevi a un medico prima di iniziare qualsiasi trattamento naturale.

Alessandra Montefusco
Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di rimedi naturali e cosmetica ecobio sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime novità del settore e sulle potenzialità dei prodotti che madre natura ci ha donato.Mi occupo di comunicazione e lavoro nel settore degli audiovisivi. Amo la musica - mia grande passione - la letteratura, il cinema, le passeggiate all’aria aperta e…il cibo!