Come rinforzare il sistema immunitario

1.203 views
rinforzare sistema immunitario

Siamo costantemente esposti a particelle che inaliamo, ingeriamo o depositiamo nelle nostre mucose. Sta al sistema immunitario decidere se si tratta di sostanze potenzialmente dannose e in grado di farci ammalare.

Quando lavora in modo appropriato, questo fisiologico meccanismo di difesa elimina gli elementi nocivi senza farcene nemmeno rendere conto.

Esistono casi in cui, tuttavia, il sistema immunitario non riesce ad essere attivo quanto dovrebbe, ecco quindi aumentare il rischio di infezioni o altre patologie.

Come funziona il sistema immunitario

Il sistema immunitario è una rete di proteine, cellule e organi che proteggono il corpo da virus e batteri provenienti dall’esterno. Esso lavora per neutralizzare agenti patogeni, riconoscere repentinamente sostanze nocive e combattere contro le cellule che si sono modificate in seguito a qualche patologia.

Il sistema immunitario è composto da due parti che svolgono diverse funzioni: una si occupa della difesa generica contro gli agenti patogeni, mentre l’altra attacca bersagli specifici con cui il corpo ha già avuto contatti in precedenza. Entrambe queste parti svolgono un lavoro complementare tra loro, contro ogni reazione a sostanze nocive.

Una grave inattività del sistema immunitario può quindi avere come conseguenza lo sviluppo di tumori, infezioni o sindrome di immunodeficienza.

Ogni persona sviluppa una diversa capacità di resistenza alle malattie, questo perché il sistema immunitario non funziona per tutti allo stesso modo. Numerosi fattori intervengono sulla sua salute e i più vulnerabili sono gli anziani e i bambini. Fortunatamente esistono dei semplici metodi per rinforzarlo.

Strategie per rinforzare il sistema immunitario

Diminuite il lievello di stress

Quando si è stressati le ghiandole surrenali rilasciano sostanze in grado di contrastare il corretto svolgimento delle attività di difesa del nostro organismo. A volte poi lo stress cronico può accentuare l’iperattività del sistema immunitario e aggravare condizioni di allergia, asma o malattie autoimmuni.

Possiamo imparare a gestire lo stress attraverso la meditazione o grazie ad esercizi di respirazione che producono cambiamenti positivi nel sistema immunitario. Anche la musica può aiutare: rilassarsi con melodie calme e lente può dare sostegno all’attività del nostro apparato di difesa.

Fate esercizio fisico

Una moderata attività fisica scioglie le tensioni del nostro corpo e potenzia l’efficacia del sistema immunitario. Nel 2006, i ricercatori hanno sostenuto uno studio su 115 donne sedentarie, sovrappeso e in menopausa,  assegnando alla metà di loro degli esercizi di stretching una volta a settimana e all’altra metà un programma giornaliero di 45 minuti di moderata attività fisica per un anno.

Lo studio ha così dimostrato che le donne impegnate solo una volta a settimana avevano possibilità tre volte superiori di contrarre influenza o raffreddore rispetto a quelle che avevano svolto esercizi regolari.

Dormite il tempo necessario

Durante il sonno viene stimolata la produzione di ormoni in grado di cancellare un po’ di danni provocato durante la giornata. Quando si dorme poco si attivano i responsabili dello stress e degli immunosoppressori. È stato dimostrato che chi dorme meno di sette ore a notte ha probabilità molto più alte di ammalarsi rispetto a chi dedica al sonno otto ore o più.

Riducete il fumo

Il tabacco provoca infiammazioni, aumenta la produzione di muco e inibisce la funzione delle strutture protettive che si trovano nel del nostro naso. Bambini e adulti esposti al fumo sono più inclini a soffrire di infezioni respiratorie come bronchite, influenza e sinusite.

Assumete batteri positivi

All’interno del nostro organismo sono presenti anche microrganismi benefici per la nostra salute: l’intestino, le vie urinarie e il tratto superiore dell’apparato respiratorio ne sono pieni.

Essi combattono i batteri nocivi e rinforzano il sistema immunitario. Potete integrare l’apporto di questi microorganismi consumandoli sotto forma di yogurt. In questo modo ridurrete il rischio di disturbi intestinali e respiratori.

Prestate attenzione alla vostra dieta

Ricordatevi di dare sempre il giusto apporto di vitamine e sali minerali al vostro corpo per fornire al sistema immunitario l’energia necessaria affinché lavori al meglio.

La vitamina D è in grado di innescare prontamente la risposta immunitaria in caso di elementi estranei nel nostro organismo. Assumete regolarmente cibi come merluzzo, sardine, salmone, uova e verdure a foglie verdi per evitarne la carenza.

Prendete confidenza con alcune piante

La lista di piante che contengono sostanze in grado di rinforzare il sistema immunitario è lunga. Echinacea, ginseng, zenzero e aglio sono solo alcune di queste.

Lo zenzero è l’ideale per creare infusi e tisane dall’altro potere anti-infiammatorio: lasciatene in infusione in acqua bollente una radice per qualche minuto; avrete così preparato una bevanda buona e salutare.

L’aglio ha proprietà antibatteriche in grado di coadiuvare il lavoro del nostro sistema immunitario nella distruzione di virus, funghi e parassiti. È bene quindi abituarsi ad aggiungere uno o due spicchi d’aglio nei piatti che cuciniamo quotidianamente.

 

Seguendo questi piccoli consigli, potremo ridurre notevolmente il rischio di contrarre raffreddori, influenze o infezioni, godendoci a pieno ogni momento della nostra vita quotidiana.

Alessandra Montefusco
Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di rimedi naturali e cosmetica ecobio sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime novità del settore e sulle potenzialità dei prodotti che madre natura ci ha donato.Mi occupo di comunicazione e lavoro nel settore degli audiovisivi. Amo la musica - mia grande passione - la letteratura, il cinema, le passeggiate all’aria aperta e…il cibo!